Le 10 canzoni più famose di Jovanotti

Jovanotti
@Getty Images

Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti compie 52. Ripercorriamo la sua carriera attraverso le sue canzoni più famose

Lorenzo Cherubini in arte Jovanotti compie 52 anni. L’eclettico cantautore originario di Cortona, in provincia di Arezzo, arriva dal successo di “Oh, Vita!” quattordicesimo album in studio della sua carriera e che gli ha permesso di realizzare un sogno nel cassetto. Al progetto discografico ha lavorato Rick Rubin, produttore vincitore di dieci Grammy Awards che per la prima volta ha scelto di collaborare con un artista italiano e che non canta in inglese. L’ennesima tassello di una carriera straordinaria dove la sua musica è cresciuta anno dopo anno passando dal rap alla world-music per arrivare poi al funky e al pop più sperimentale. “Oh, Vita!” rappresenta un’altra svolta per Jovanotti dopo lo straordinario successo di “Safari”, “Ora” e “Lorenzo 2015 cc”. In attesa di rivederlo forse quest’estate in concerto negli stadi, come si vocifera da qualche settimana, ecco dieci tra le canzoni più famose e importanti della carriera di Lorenzo Cherubini.

  1. Gente della notte
  2. Ragazzo Fortunato
  3. Penso Positivo
  4. Serenata Rap
  5. L’Ombelico del mondo
  6. Bella
  7. Per te
  8. Mi fido di te
  9. A te
  10. Baciami Ancora

Gente della notte

Jovanotti è prima di tutto un disc-jockey come spesso ricorda nelle interviste. “Gente della notte” è un vero e proprio manifesto generazionale che racconta la vita notturna romana, nelle discoteche, dove il cantautore ha trascorso l'adolescenza. Chitarra acustica, batteria e un ritmo delicato per immedesimarsi nelle figure che popolano la notte di una grande città. Uscita nel 1991, “Gente della notte” è una delle canzoni più importanti e famose di Jovanotti, la prima vera ballad scritta dallo stesso artista.

Ragazzo Fortunato

“Lorenzo 1992” rappresenta uno dei primi punti di svolta di Jovanotti. Il disco propone un rap più impegnato rispetto al passato, un passaggio obbligatorio per arrivare poi allo straordinario successo di “Lorenzo 1994”. “Ragazzo Fortunato” è una canzone felice, spigliata che racconta in qualche modo la stessa carriera di Jovanotti grato alla vita per “avergli regalato un sogno”. Ancora oggi il brano viene eseguito durante i live e spesso chiude i concerti dell’artista toscano.

Penso Positivo e Serenata Rap

“Penso positivo” è il singolo, distribuito nel 1993, che ha anticipato l'uscita dell'album di Jovanotti “Lorenzo 1994”. Il disco si è piazzato al quinto posto nella classifica dei 100 album italiani più belli di sempre secondo Rolling Stone Italia. “Penso positivo” è una canzone contro la guerra che mette in mostra un Lorenzo Cherubini ancora più affascinato da temi impegnati come la politica. Il cantautore mette in musica il suo spirito, il suo modo di vedere la vita e rimane fissa nella testa di tutti la frase «Io credo che a questo mondo esista solo una grande chiesa che passa da Che Guevara e arriva fino a Madre Teresa passando da Malcom X attraverso Gandhi e San Patrignano arriva da un prete in periferia che va avanti nonostante il Vaticano». Anche “Serenata Rap” fa parte dello stesso album ed è una delle canzoni d’amore più famose nella storia della musica italiana. Singolo nell'estate del 1994 il singolo della canzone è stato per diverse settimane il più trasmesso in Europa e in Sud America.

L’Ombelico del mondo

Dopo l’incredibile exploit di “Lorenzo 1994” (oltre 600 mila copie vendute), Jovanotti si ripresenta al grande pubblico con quella che diventerà una delle canzoni più importanti e famose della sua carriera. “L’ombelico del mondo” doveva far parte del disco precedente, ma viene scelto per il primo greatest hits dell’artista che racchiude il lavoro composto tra il 1990 e il 1995. Con questa canzone Jovanotti mette le basi per un nuovo cambiamento avvicinandosi alla world music e alle influenze musicali assorbite durante i suoi lunghi viaggi. “L’Ombelico del mondo” verrà eseguita da Jovanotti anche durante gli MTV Europe Music Awards, con una performance energica che ancora oggi viene ricordata tra le più belle nella storia dell’evento.

Bella

Il successo di “Lorenzo 1994” e del greatest hits permette a Jovanotti di trovare ulteriori stimoli. Nasce così “Lorenzo 1997 – L’albero” trascinato dal singolo “Bella”, canzone d’amore scritta sempre da Lorenzo Cherubini. Il brano è ancora oggi uno dei più apprezzati dai fan dell’artista ed è stato eseguito in tutti i tour. Ottimismo e solarità per un ragazzo innamorato e che trasmette tutto il suo amore per la sua donna, un tema che farà spesso parte della carriera di Jovanotti.

Per te

Nel 1999 esce “Lorenzo 1999 – Capo Horn” il disco del ritorno a casa di Jovanotti. Il primo singolo estratto è “Per te” canzone dedicata alla figlia Teresa Lucia, nata il 13 dicembre 1998. Una ninna nanna delicata che conquista subito il grande pubblico restando nella classifica delle canzoni più vendute in Italia per almeno due mesi.

Mi fido di te

Nei primi anni 2000 Jovanotti affronta il suo periodo più complicato. Impegnato su temi politici e sociali, la sua musica viene influenzata notevolmente dagli eventi che sconvolgono il mondo. Dopo un paio di album “sperimentali” ritorna al passato con “Buon Sangue” album dove ritorna al rap ma elettronico con influenze funky. L’album è un vero e proprio successo ed è l’ennesimo punto di svolta della carriera di Jovanotti, tra le canzoni più importanti e famose c’è “Mi fido di te” ancora oggi una delle più attese nei suoi concerti.

A te

“Safari” è il dodicesimo album in studio di Jovanotti, pubblicato il 18 gennaio 2008 e dedicato al fratello scomparso. Sarà l’album più venduto dell’anno e tra le canzoni c’è anche “A te”, brano dedicato alla moglie Francesca. Per otto settimane consecutive è stata la canzone più ascoltata in Italia ed è stata cantata al Festival di Sanremo 2008 dove Jovanotti è intervenuto come superospite italiano.

Baciami Ancora

Con oltre 150 mila copie vendute, “Baciami Ancora” è una delle canzoni più famose di Lorenzo Cherubini. Realizzato come tema principale del film “Baciami ancora” di Gabriele Muccino, ha vinto il David di Donatello 2010 come migliore canzone originale. È stato il secondo brano più venduto in Italia nel 2010.