Le canzoni più famose di Giorgia in attesa di “Pop Heart”

Giorgia
@Kikapress

Aspettando l’uscita di “Pop Heart”, il 16 novembre, ecco le canzoni più famose della carriera di Giorgia

Sarà pubblicato il 16 novembre “Pop Heart”, il nuovo album di Giorgia, in cui la cantante esegue alcune tra le canzoni pop – italiane e non – che ha amato di più nel corso della sua vita. Il disco è stato anticipato da “Le tasche piene di sassi”, cover del celebre pezzo di Jovanotti. In attesa di ascoltare questo nuovo disco, ripercorriamo la carriera di Giorgia attraverso le sue canzoni più famose:

  1. Come saprei
  2. Di sole e d’azzurro
  3. Gocce di memoria
  4. Poche parole
  5. Inevitabile
  6. Tu mi porti su
  7. Quando una stella muore
  8. Oronero
  9. Come neve
  10. Le tasche piene di sassi

Come saprei (Come Thelma & Louise, 1995)

Siamo nel 1995. Sul palco del Festival di Sanremo si presentava una ragazzina di 24 anni con una voce potentissima. Cantava “Come saprei”, un pezzo firmato insieme a Eros Ramazzotti, Vladimiro Tosetto e Adelio Cogliati: trampolino di lancio di una carriera luminosissima. La canzone valse alla cantante la vittoria nella sezione dedicata ai Campioni e, in aggiunta, il Premio della Critica. L’uscita del pezzo – che non fu mai pubblicato come singolo – fu accompagnata da un videoclip, con protagonista la stessa cantante.

Di sole e d’azzurro (“Senza ali”, 2001)

Siamo nel 2001. Il disco d’origine è “Senza ali”. Altro pezzo firmato da uno degli autori più amati della musica italiana: Zucchero. E anche in questo caso una partecipazione a Sanremo. Questa volta, però, arriva al secondo posto, alle spalle di Elisa con la sua “Luce (tramonti a nord est)”. Insieme a Zucchero, a firmare il pezzo anche Matteo Suggese e Mino Vergnaghi. Il brano ha riscosso parecchio successo anche in Francia, dove tra l’altro è stato utilizzato per uno spot della Barilla.

Gocce di memoria (Ladra di vento, 2003)

La canzone fa parte della colonna sonora de “La finestra di fronte”, film del 2003 di Ferzan Özpetek, e porta la firma di Giorgia insieme ad Andrea Guerra. Si tratta del singolo più venduto dell’intero 2003, con le sue oltre 120 mila copie acquistate. Un successo talmente grande da essere valso al singolo anche la conquista di un disco d’oro (l’ennesimo) a ben 11 anni dalla sua pubblicazione.

Poche parole (Stonata, 2008)

Sicuramente una delle canzoni di cui Giorgia va più orgogliosa, visto che le ha permesso di duettare con la signora della canzone italiana: Mina. Tra l’altro, si tratta della prima collaborazione dell’artista di Cremona con una collega italiana. Il pezzo è stato scritto dalla stessa Giorgia, che al momento della composizione non immaginava neanche che poi l’avrebbe cantato con Mina. A produrlo, poi, sempre Giorgia, insieme a Massimiliano Pani, figlio di Mina.

Inevitabile (Dietro le apparenze, 2011)

Terzo singolo estratto da “Dietro le apparenze”, disco del 2011, “Inevitabile” vede il featuring di Eros Ramazzotti, per una rinnovata collaborazione dopo la già citata “Come saprei”. Anche in questo caso il cantautore romano compare anche nelle vesti di autore, avendo composto sia il testo che la musica del brano. Il singolo ha venduto oltre 30mila copie, ricevendo la certificazione FIMI di disco di platino. Del pezzo esiste anche un videoclip girato da Gaetano Morbioli che vede protagonisti i due cantanti.

Tu mi porti su (Dietro le apparenze, 2011)

Un disco ricco di collaborazioni, “Dietro le apparenze”. Oltre a Ramazzotti, troviamo infatti anche Jovanotti, autore del pezzo. Parlando del duetto, Giorgia ha dichiarato di aver realizzato un sogno, perché quando il cantante di Cortona aveva scritto per Irene Grandi nel ’95 lei aveva rosicato parecchio (testuali parole). Il pezzo è stato il più trasmesso nelle radio nel 2012 e si è guadagnato un doppio disco di platino grazie alle sue oltre 60mila copie vendute.

Quando una stella muore (Senza paura, 2013)

Il brano è stato scritto dalla stessa Giorgia insieme a Patrizio Moi e Norma Jean Martine e anticipava la pubblicazione di “Senza paura”. Si tratta di una delle ballate più famose della discografia della cantante. Il videoclip è stato girato tra la provincia di Modena, in prossimità delle Salse di Nirano, e il Parco Naturale delle Cascate di Molina. A firmarlo, ancora una volta Gaetano Morbioli.

Oronero (Oronero, 2016)

Arriviamo a “Oronero”, brano estratto dall’ultimo disco di inediti di Giorgia, omonimo. Il pezzo è stato scritto da Emanuel Lo, prodotto da Michele Canova Iorfida e inciso a Los Angeles. La canzone, di cui è stato pubblicato anche un videoclip, ha riscosso un grande favore sia da parte della critica che da parte del pubblico.

Come neve (Oronero Live, 2017)

Traccia inedita, unico singolo estratto dal disco registrato dal vivo “Oronero Live”, uscito nel 2017. Il pezzo vede Giorgia duettare insieme a Marco Mengoni, protagonista (e ideatore) insieme alla cantante anche del videoclip girato dal duo YouNuts Prod!, composto da Antonio Usbergo e Niccolò Celaia. Come massima posizione, il pezzo ha raggiunto il terzo posto della classifica singoli più venduti in Italia.

Le tasche piene di sassi (Pop Heart, 2018)

Arriviamo all’ultima uscita. “Le tasche piene di sassi”, canzone di Jovanotti contenuta nel prossimo album di cover Giorgia, “Pop Heart”. Il brano è stato il primo singolo estratto dal prossimo disco ed è stato accompagnato anche da un videoclip. La versione ha ricevuto la “benedizione” dello stesso Lorenzo, che si è detto assolutamente entusiasta dell’esecuzione della cantante.