Motta: tutto sul cantautore toscano

Motta
@Kikapress

Dal Premio Tenco al red carpet di Venezia: tutto quello che c’è da sapere su Motta, il cantautore del momento

Lo abbiamo visto ritirare la Targa Tenco per l’album “Vivere o morire”, poi è stato immortalato sul red carpet del Festival del Cinema di Venezia, in compagnia dell’attrice Carolina Crescentini: scopriamo chi è Motta, il cantautore più in vista del momento.

Gli inizi in Toscana

Nato a Pisa - da famiglia livornese - nel 1986, Francesco Motta ha cominciato a muovere i primi passi nella musica nel 2006, fondando una band punk-new wave, i Criminal Jokers, in cui canta, scrive i testi e suona la batteria. I Criminal Jokers pubblicano un album in inglese, “This was supposed to be the future”, nel 2010, e uno in italiano, “Bestie”, nel 2012.

Contemporaneamente al progetto Criminal Jokers, Francesco suona come polistrumentista nei concerti degli Zen Circus, di Nada, Il pan del diavolo e Giovanni Truppi. Nel 2013, il cantante si trasferisce a Roma, dove studia composizione per film al Centro sperimentale di cinematografia. In quel periodo, compone diverse colonne sonore per documentari e film.

Il debutto da solista

Nel 2016, Francesco Motta incide il suo primo album da solista “La fine dei vent’anni”, con il nome d’arte di Motta. Scritto a quattro mani con Riccardo Sinigallia, che è anche produttore del disco, l’album riceve grandi consensi di pubblico e di critica e si aggiudica la Targa Tenco come migliore opera prima. Inoltre, “La fine dei vent’anni” si aggiudica anche il premio PIMI Speciale 2016 del MEI come artista indipendente italiano. Il brano “Sei bella davvero”, dedicato a una trans, ha vinto il disco d’oro per aver raggiunto 25mila copie vendute.

La conferma arriva con il secondo album, “Vivere o morire”, uscito nell’aprile 2018 e anticipato dai singoli “Ed è quasi come essere felici” e “La nostra ultima canzone”. Anche per questo secondo album, Motta si è avvalso della collaborazione di Riccardo Sinigallia. In più, nel brano “La prima volta”, Sinigallia appare come autore insieme a Pacifico e allo stesso Motta. Anche l’album “Vivere o morire” si è aggiudicato la Targa Tenco, stavolta come miglior album del 2018.

In seguito alla pubblicazione dell’album, Motta ha partecipato a una serie di Festival in giro per l’Italia e per l’Europa. Il prossimo appuntamento è previsto per il 2 settembre all’Home Festival di Treviso e il 7 settembre al Rigenera Smart City, Festival delle periferie a Palo del Colle.

La vita privata tra musica e cinema

Dal 2017, Francesco Motta è stato visto, oltre che sui palchi dei principali club italiani, anche sulle passerelle del cinema. Il cantautore, infatti, da oltre un anno fa coppia fissa con Carolina Crescentini. L’attrice è nella giuria della 75esima edizione del Festival del Cinema di Venezia e, in occasione del red carpet, non ha esitato a mostrarsi ai fotografi abbracciata a Motta. Entrambi molto riservati, si sono concessi al flash dei fotografi mostrando una forte intesa. La loro prima uscita pubblica era stata alla fine del 2017, al Red Christmas Party a Milano.