Giovanni Allevi, concerto all'alba per "Luce d'Oriente in jazz"

Giovanni Allevi, concerto all'alba per "Luce d'Oriente in jazz"
@Getty Images

Con il suo “Equilibrium Tour” Giovanni Allevi arriva anche a Oristano per salutare le prime luci dell’alba con le sue note magiche e di un altro mondo.

Cosa c’è di più bello che salutare le prime luci del sole che sorge con le belle note di Giovanni Allevi? Probabilmente nulla. Il pianista si esibirà l’11 luglio a partire dalle 5.30 del mattino a Otranto insieme all’Orchestra Sinfonica Italiana per il “Luce d’Oriente in Jazz”. Il concerto si terrà nel parco dell’Orte in una delle baie più belle del Salento. Una location suggestiva e magica che seguirà la straordinaria notte delle stelle cadenti di San Lorenzo. “Aspettando l’alba”, questo il titolo della serata che Giovanni Allevi regalerà ai fortunati avventori.

“Aspettando l’alba” con Giovanni Allevi

Ed è alle 5.30, quando la notte con il suo magico spettacolo lascia spazio alla luce del giorno, che Giovanni Allevi inizierà a deliziare le persone presenti al concerto. Un momento estremamente suggestivo, di quelli che solo il musicista può garantire al pubblico. La tappa di Otranto fa parte dell’”Equilibrium Tour” di Giovanni Allevi che sta riscuotendo un gran successo in tutta Italia. E quella dell’11 agosto potrebbe preannunciarsi come una delle date più incantevoli di tutta la sua tournée.

L’evento è stato promosso dall’associazione La Ghironda insieme al comune di Otranto. Il concerto di Giovanni Allevi inizierà alle 5.30, ma le porte del parco dell’Orte saranno aperte a partire dalle 3.30 non solo per permettere alle persone di prepararsi all’evento, ma anche per godere dello straordinario spettacolo offerto dalla notte delle stelle cadenti. I biglietti per il concerto di Giovanni Allevi potevano essere acquistati sul circuito Vivaticket al prezzo di 25 euro ma, secondo quanto detto su Facebook dall’associazione La Ghironda, l’evento è andato sold out. Si consiglia di non rivolgersi ai siti di secondary ticketing per avere un biglietto al fine di non incorrere in prezzi gonfiati e truffe online.

Un successo mondiale

Il talento di Giovanni Allevi non è rimasto confinato solo all’Italia ma è esploso anche nel resto del mondo. I suoi concerti attirano migliaia di persone anche in luoghi lontani e non è difficile capirne il motivo. Recentemente Allevi ha visitato anche la Cina, dove ha avuto modo di capire quanto fosse apprezzata la sua musica nel paese. Un episodio in particolare ha attirato la sua attenzione, rendendolo felice. Lo ha raccontato Allevi stesso sui social, documentando il momento con una foto molto esplicativa: «A metà del Te Deum, ultimo bis del concerto, ho sentito un gran rumore nella platea del Teatro di Jinan, e con la coda dell'occhio mi
sono accorto che molti bambini si stavano alzando. Preso da un'improvvisa tristezza ho iniziato a pensare: "Ecco, se ne stanno andando! Ho approfittato della loro pazienza. In fondo i bambini sono sinceri, non amano le costrizioni…". E invece si stavano radunando sotto palco per vedere le mani da vicino. Che bello». Giovanni Allevi ha fan in tutto il mondo non solo per la sua bravura, ma anche per la straordinaria umiltà con la quale ha affrontato la scalata verso il successo. L’artista è stato in grado di creare un rapporto speciale con il suo pubblico, che per lui ha sempre avuto solo parole positive. La sua prossima tappa a Oristano? Sarà sicuramente un altro successo.