Rockin' 1000 a Firenze: la scaletta del concerto

Rockin'1000
@Kikapress

Rockin’1000, la band più grande del mondo, si esibirà a Firenze con i brani rock più famosi di sempre: ecco la scaletta del concerto, che sarà diretto dal maestro Peppe Vessicchio

La rock band più grande del mondo, composta da 1000 elementi, Rockin’1000, sta per esibirsi a Firenze, in un concerto senza precedenti. La direzione è affidata a Peppe Vessicchio e i 1000 - anzi, 1500 - musicisti suoneranno alcuni dei brani rock più famosi, con ospiti internazionali. L’appuntamento è per il 21 luglio allo stadio Artemio Franchi di Firenze e l’incasso dell’evento sarà devoluto alla comunità di San Patrignano.

That’s live 2018: gli ospiti del concerto

L’evento, che è stato soprannominato “That’s live 2018”, durerà due giorni e vedrà la partecipazione di circa 1500 musicisti, tra cui 300 chitarre, 200 bassi, 250 batterie, 300 voci, 250 fiati e 50 percussioni. Oltre all’ideatore e organizzatore del progetto, Fabio Zaffagnini, ci saranno anche tanti ospiti, che hanno voluto prendere parte al concerto.

Tra questi, Saturnino - il bassista di Jovanotti Nevruz, Dolcenera, Livio Magnini - il bassista dei Bluvertigo, Davide Civaschi - chitarrista di Elio e le Storie Tese, più noto come C   esareo, Alteria, Arianna di Claudio, Noemi.

Ospite d’onore, Courtney Love, vedova del leader dei Nirvana Kurt Cobain, che proporrà tre dei suoi più grandi successi: “Celebrity skin”, “Malibu” e “Olympia”. La presenza della cantante è stata resa possibile dal supporto della Fondazione Only The Brave, partner istituzionale dell’evento.

Il concerto sarà diretto dal maestro Peppe Vessicchio, uno dei direttori più popolari e amati d’Italia, grazie alle numerose partecipazioni al Festival di Sanremo.

Rockin’1000 a Firenze: la scaletta

Non è stata ancora delineata la scaletta precisa del concerto ma sono stati resi noti molti dei brani che verranno suonati dalla band Rockin’1000. Saranno eseguiti molti dei brani che sono considerati pietre miliari del rock, come “Born to run” di Bruce Springsteen o “Shoot to thrill” degli AC/DC.

Gli altri pezzi che saranno suonati e cantati dalla rock band sono “Don’t look back in anger” degli Oasis, “Smell like teen spirit” dei Nirvana, “Updown Funk” di Mark Ronson e Bruno Mars, “Numb” dei Linkin Park, “Killing in the name” dei Rage against the Machine, “Learn to fly” dei Foo Fighters, “Sympathy for the Devil” medley dei Rolling Stones e Deep Purple, “Won’t get fooled again” degli Who, “Where is my mind?” dei Pixies, “Blitzkrieg bop” dei Ramones, “Celebrity Skin” delle Hole e “Hard to handle” di Otis Redding.

Nel Rock Village sarà anche allestito un “popup salon”, dove farsi tagliare i capelli, la barba o farsi fare un tatuaggio temporaneo allo stand di Tattoo and piercing.

Rockin’1000, un progetto nato per caso

Il progetto Rockin’1000 è nato nel luglio 2015, quando un gruppo di musicisti, 1000 per l’appunto, guidati da Fabio Zaffagnini, si riunirono presso il parco dell’ippodromo di Cesena suonando “Learn to fly” dei Foo Figters. Il video fu postato su Youtube ed ebbe immediatamente migliaia di visualizzazioni. L’intento degli organizzatori era quello di invitare i Foo Fighters a esibirsi a Cesena. Dopo il clamore suscitato dal video, Dave Grohl, leader del gruppo americano, accettò la proposta e a novembre dello stesso anno la band di Seattle si esibì nello stadio della città romagnola.

Il concerto di Firenze arriva dopo tante altre esibizioni della rock band più grande del mondo e, per la prima volta, ci sarà un ospite internazionale.