Noemi incanta gli Arcimboldi: il concerto

Inserire immagine
Noemi agli Arcimboldi

Noemi regina sul palco del Teatro degli Arcimboldi . Abbiamo assistito alla prima data del suo tour: stasera, 30 giugno, sarà a Roma. Ospiti a Milano Arisa e Morgan . Il racconto della serata

(@BassoFabrizio)

La notte più buia fa trattenere il fiato alla gente. Qualcosa sta per succedere...poi le luci impazziscono, la musica si accende ed ecco la regina della serata, Noemi, scatenata da subito, con un pubblico che si muove al ritmo del suo respiro. Fuori c'è La Luna, che è il titolo del suo ultimo disco. Dentro i raggi seleniti scaldano la magia. Si canta e si balla al Teatro degli Arcimboldi in occasione della prima data del tour di Noemi. Questa sera, 30 maggio, sarà nella sua Roma e poi, in questo calendario in costante aggiornamento, la troveremo l'1 giugno a Saint Vincent, l'1 luglio a Castellana Grotte, il 22 a Nardò (Lecce), il 29 a Sanfront - Piana Pilun (Cuneo) e il 5 agosto a Pagliare del Tronto (AP). Sui suoi social e su quelli di F&P Group tutti gli aggiornamenti.

SI COMINCIA CON AUTUNNO

Noemi sceglie un look total black per presentarsi al suo pubblico. E anche se è la primavera di una nuova stagione della sua vita artistica, apre il concerto con Autunno. Alla sua destra e sinistra due schermi che rimandano immagini, da momenti di video a lampi di pura creatività, da Noemi in varie fasi a flash sulla band. Ora sembra di essere a Broadway, musica e sfarfallii luminosi. Poi arrivano Fammi respirare e I miei rimedi e lei chiede al pubblico di accompagnarla battendo le mani, poi sembra guardare tutti negli occhi e aggiunge: "Io non sono cambiata, sono sempre la stessa. Che bello essere a Milano due anni dopo".  Il suo verso Mi consegno a te è la vera dichiarazione d'amore per il suo pubblico. E anche per chi è molto lontano. In quel momento connessa solo col pensiero e col desiderio. Si continua con Bagnati dal sole, con toni quasi da lirica (d'altra parte siamo agli Arcimboldi) e dopo una parentesi blues e ecco La luna storta in versione super rock, con quella voce che raschia la gola e il cuore che solo Noemi ha nel mondo. Nella prima parte sembra quasi un talking poi si fa maledetta.

NOEMI SI FA COUNTRY E ARRIVA ARISA
Il brano è My good bad and ugly e Noemi lo introduce così: "Amo il Blues ma nell'ultimo disco, La Luna, c'è una canzone che mi ha fatto avvicinare al country stile Dolly Parton". Poi cita Penny Elizabeth Foster, autrice di molte star del pop tra cui Lana Del Rey, che "mi ha spinto verso il country ed è uscito questo pezzo". E prima di eseguirlo sul volto di Noemi si legge pura gioia. Poi arriva L'amore si odia e con L'attrazione appare il primo ospite della serata, Arisa. C'è un cambio di look, il total black è sostituito da una gonna lunga a tema floreale e da ardite trasparenze e una audace scollatura. Noemi canta Per tutta la vita e poi c'è il buio.

SECONDO TEMPO, TUTTI IN PIEDI E GRAN FINALE CON MORGAN


Ormai le regole sono saltate, il pubblico è tutto in piedi. Arrivano in rapida successione Non smettere mai di cercarmi, Eternit/Acciaio, La borsa, Oggi non esisto per nessuno, Don't get me wrong, Vuoto a perdere (e sembra di essere in una torcida tanti sono l'energia e l'entusiasmo della gente), Se non è amore, Giorno eccezionale e Domani. E' il momento dei saluti. Ma nell'aria c'è quella bella sensazione che qualcosa deve ancora accadere. Qualcosa oltri i bis intendiamo. Noemi sparisce per qualche minuto poi riappare sulle note di Porcellana Remix. Si guarda intorno, canta Sono solo parole. Sembra tutto finito, poi, appare un pianoforte...e al suo seguito ecco Marco Morgan Castoldi. Ricordano i tempi di X Factor, quando Noemi era una concorrente e lui era giudice, poi Morgan annuncia che "farò non la canzone più triste, bensì la più triste del mondo". Ed ecco la bellissima, struggente, melanconica Altrove. I saluti sono sempre con Morgan con Canzone per te. E poi via nel camerino per un abbraccio tra amici. Anzi tra vecchi amici.

 

Inserire immagine
Noemi e Morgan
Inserire immagine
Noemi e Arisa