10 film horror da vedere assolutamente

Emily Blunt - A quiet place
@Emily Blunt in "A quiet place - Un posto tranquillo"

Il sabato notte di Sky Cinema Suspense si tinge di emozioni forti con la Horror Night. Ecco i 10 film horror da vedere assolutamente

I 25 film horror più spaventosi di tutti i tempi

Con la nuova programmazione di Sky Cinema, dall’8 marzo, il palinsesto di Sky si è arricchito di un canale totalmente dedicato agli amanti del brivido e delle emozioni forti: Sky Suspense. Al canale 306 e su Sky On Demand è possibile vedere i titoli più avvincenti tra thriller, noir, crime e horror. Proprio agli appassionati di film ad alto tasso adrenalinico è dedicata tutta la programmazione del sabato notte, con la HORROR NIGHT. A partire dalle 21:00 e fino alle 4:00 del mattino successivo, la programmazione trasmette i migliori horror di sempre, dai grandi classici del genere fino alle ultime uscite. Per l’occasione, abbiamo selezionato 10 film horror da vedere assolutamente:

  • Carrie - Lo sguardo di Satana (1976)
  • Shining (1980)
  • Saw - L’enigmista (2004)
  • The Ring (2002)
  • A quiet place - Un posto tranquillo (2018)
  • IT (2017)
  • La casa (1981)
  • L’esorcista (1973)
  • Profondo rosso (1975)
  • Psycho (1960)

Carrie - Lo sguardo di Satana

Non possiamo che cominciare con un film diventato un cult del genere horror, “Carrie - Lo sguardo di Satana”, di Brian de Palma del 1976. Tratto dal romanzo Carrie di Stephen King, resta ancora oggi uno dei migliori adattamenti cinematografici di un’opera dello scrittore. La storia è quella di una liceale con una madre paranoica che viene continuamente sbeffeggiata dai compagni di classe. Fino al punto in cui si vendica tirando fuori tutta la sua forza. Il film fu realizzato con un budget basso ma incassò oltre 30 milioni di dollari. Nel cast, oltre a una straordinaria Sissy Spacek, anche un giovanissimo e sconosciuto John Travolta. Su Sky Cinema Suspense mercoledì 30 marzo.

Shining

Ancora un romanzo di Stephen King alla base di uno dei film più paurosi di sempre, “Shining”, diretto da quel genio di Stanley Kubrick. Un horror senza mostri o creature con forze soprannaturali ma solo fantasmi che abitano la mente del protagonista, un Jack Nicholson straordinario. La storia è quella di uno scrittore, Jack Torrance (Nicholson), che accetta il posto di guardiano per la stagione invernale dell’Overlook Hotel, un albergo isolato sulle Montagne Rocciose. Con lui, il figlioletto Danny e la moglie Wendy. Alcune scene del film sono diventate iconiche e la pellicola è oggi un cult.

Saw - L’enigmista

Più recente ma già diventato un classico del genere, è “Saw - L’enigmista”, di James Wan. Primo film di una saga che finora comprende 8 titoli, fu girato in soli 18 giorni. La storia è quella di due uomini, un oncologo e un fotografo, che si trovano incatenati in una stanza, ostaggi di un serial killer noto come l’Enigmista, che si diverte a punire chi disprezza il valore sacro della vita. A metà tra il thriller e l’horror, il film coinvolge lo spettatore tenendolo incollato allo schermo.

The Ring

Film del 2002 diventato anch’esso un cult del genere, remake dell’omonimo horror giapponese del 1998, “The Ring” è interpretato da Naomi Watts e diretto da Gore Verbinski. Primo di una trilogia, è ambientato a Seattle, dove gira una misteriosa videocassetta con immagini terrificanti. Chi la guarda riceve una telefonata che lo avverte che morirà di lì a sette giorni. Avvincente e coinvolgente, il film si ispira molto anche a “Scream” e “Il sesto senso”. Alcune scene sono entrate nella storia del genere.

A quiet place - Un posto tranquillo

Diretto da John Krasinski con Emily Blunt, John Krasinski, Millicent Simmonds, Noah Jupe, Cade Woodward, “A quiet place - Un posto tranquillo” può essere annoverato tra gli horror da vedere assolutamente. Gli Abbott e i loro tre figli sono tra i pochi rimasti in città e devono stare attenti a non fare rumore, per non essere individuati dalle terribili creature che hanno invaso il pianeta. Per 472 giorni, gli Abbott sopravvivono, sfruttando il linguaggio dei segni, che conoscono perché la figlia maggiore è sordomuta. Su Sky Cinema Suspense domenica 17 marzo.

IT

Ancora una volta Stephen King e ancora una volta un remake, “IT” di Andy Muschietti è certamente uno di quei film horror da non perdere. L’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo si distacca dalla miniserie televisiva degli anni ‘90, ambientando la storia ai giorni nostri. Protagonisti sono sempre dei ragazzini alle prese con Pennywise, il clown più spaventoso della storia del cinema. Il regista mantiene tutte le tematiche presente nel romanzo originale, soprattutto quella dell’amicizia sincera che spinge a essere solidali.

La casa

Esordio alla regia di Sam Raimi, all’epoca ventenne, con un film entrato nella storia dell’horror, “La casa”. La storia di cinque ragazzi che trascorrono un weekend in una casa di montagna. Presto la vacanza si trasforma in un incubo, quando liberano un demone maligno, nascosto in un nastro magnetico. Il film fu girato con un budget molto ridotto ma ebbe molto successo, soprattutto nel nostro Paese. Il protagonista Ash Williams (Bruce Campbell) è diventato in seguito molto popolare, essendo apparso in diversi videogiochi e fumetti.

L’esorcista

Diventato un classico, “L’esorcista” è forse uno dei film più imitati e parodiati della storia del cinema. Tratto da un romanzo di William Peter Blatty, è la storia di una dodicenne, figlia di un’attrice divorziata, posseduta dal demonio. Pochi film come “L’esorcista” hanno influenzato la produzione cinematografica successiva e, seppur con mezzi limitati, gli effetti speciali riescono a rendere tutto verosimile e a mettere paura ancora oggi. Un cult.

Profondo rosso

Tra i 10 film horror da vedere assolutamente non può mancare un titolo italiano. “Profondo rosso” di Dario Argento è considerato uno dei migliori film del regista e sicuramente quello che gli valse il titolo di “erede di Hitchcock”. La storia di un giovane pianista che assiste all'assassinio di una parapsicologa ma non riesce a vedere il volto dell'omicida. Mentre indaga, insieme a una giornalista, le persone con cui entra in contatto vengono assassinate una dietro l’altra. Film che è passato alla storia anche grazie alla straordinaria colonna sonora dei Goblin.

Psycho

E proprio il “maestro del brivido” è l’autore di uno dei film horror più iconici di sempre. Tratto dall’omonimo romanzo di Robert Bloch, fu girato interamente in bianco e nero per evitare la censura nelle scene in cui c’era molto sangue. Interpretato da Anthony Perkins, Janet Leigh e John Gavin, è la storia di un’impiegata che fugge con un bottino di 40mila dollari e passa la notte in un motel gestito da un uomo. Di notte, fa una doccia e viene uccisa da una donna. Proprio la scena della doccia, accompagnata da una colonna sonora entrata anch’essa nella storia, dura solo 45 secondi ma è di quelle che rimangono impresse nella memoria per sempre.