Joe Pesci, la scena di Mamma ho riperso l'aereo con l'incendio del cappello è finita male

Cinema

L'attore, che nell'avventura natalizia degli anni Novanta ha interpretato Harry, la metà del duo di ladri pasticcioni che sfida il piccolo Kevin McCallister, ha raccontato alla rivista People di aver subito "gravi ustioni nella parte superiore della testa" per girare la scena in cui il suo cappello prende fuoco

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

 

Il getto della fiamma ossidrica, in agguato dietro la porta, arrostisce il cappello di Harry, la metà del duo di ladri pasticcioni di Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York che con goffi stratagemmi tenta di rovinare il Natale di Kevin McCallister (Macaulay Calkin), smarrito dalla famiglia in vacanza in Florida su un volo per la Grande Mela. Nell’intervista rilasciata a People per celebrare il trentesimo anniversario del cult cinematografico degli anni Novanta, Joe Pesci ha ricordato l’“impegnativa” commedia fisica che, prima del consolatorio tuffo nell'acqua del water, ha infuocato il capo di Harry: “Oltre ai bernoccoli previsti, ai lividi e ai dolori generali che assoceresti a quel particolare tipo di umorismo fisico, ho subito gravi ustioni nella parte superiore della testa durante la scena in cui il cappello di Harry viene dato alle fiamme. Sono stato abbastanza fortunato da avere stuntmen professionali che eseguivano le vere acrobazie pesanti”. Nel film Harry e il compagno di furti Marv (Daniel Stern) scivolano su fiumi di detersivo, volano dalle scale, prendono la scossa e schivano senza speranza barattoli di vernice e utensili da meccanico congegnati dal piccolo Kevin.

MAMMA, HO RIPERSO L’AEREO

approfondimento

Da Mamma ho perso l’aereo ad oggi, ecco com’è oggi Macaulay Culkin

Nell'intervista Pesci ha raccontato anche del rapporto con Caulkin, allora bambino prodigio di Hollywood: “Ricordo Macaulay come un bambino davvero dolce e, anche alla sua età, molto professionale. Io ho limitato intenzionalmente le mie interazioni con lui per preservare la dinamica tra il suo personaggio, Kevin, e il mio personaggio Harry. Non volevo che sullo schermo apparisse che eravamo in qualche modo amichevoli. Volevo mantenere l’integrità del rapporto conflittuale”. Sul possibile ritorno sugli schermi di un terzo episodio di Mamma ho perso l’aereo, Pesci ha poi dichiarato: “Anche se non si può mai dire, penso che sarebbe difficile replicare non solo il successo ma anche l’innocenza complessiva degli originali. Ora è un momento diverso; gli atteggiamenti e le priorità sono cambiati in trent’anni”.

Spettacolo: Per te