Improvvisamente Natale, la recensione del film

Cinema

Letizia Rogolino

@Ufficio Stampa

Dal 1° dicembre su Prime Video ( visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick)) è disponibile la nuova commedia natalizia made in Italy con Diego Abatantuono

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Non il solito cinepanettone. Francesco Patierno dirige Improvvisamente Natale, una commedia avvolta nella magia delle festività che sarà disponibile dal 1° dicembre in streaming su Prime Video (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick). Diego Abatantuono, Violante Placido, Michele Foresta, Antonio Catania, Anna Galiena, Lodo Guenzi, Nino Frassica, Gloria Guida e la giovanissima Sara Ciocca compongono il cast corale che si ritrova a vivere Natale a Ferragosto per “motivi familiari”.

Improvvisamente Natale: la trama del film

approfondimento

Improvvisamente Natale, trailer del film con Diego Abatantuono

Chiara adora il Natale e lo passa sempre nel suggestivo albergo di montagna del nonno Lorenzo. Quest’anno, però, i suoi genitori, Alberta e Giacomo, hanno deciso di mettersi in macchina sotto il sole bollente d’Agosto, per una visita fuori stagione al nonno, perché hanno bisogno di lui per dare a Chiara l’amara notizia che il loro matrimonio è finito e hanno deciso di separarsi. Forse la piccola soffrirebbe meno se sapesse come stanno le cose dal “nonnone” con cui ha un rapporto complice e affettuoso. Quest’ultimo ha già una cosa grave a cui pensare: rischia di dover vendere il suo amato hotel ai cinesi. Ma la serenità della nipotina viene al primo posto e l’idea apparentemente folle di festeggiare il Natale a Ferragosto sembra un primo passo per indorarle la pillola e farle affrontare i problemi di famiglia nel modo giusto.

Il confronto generazionale

GUARDA ANCHE

Tutti i video su cinema e film

Le meravigliose Dolomiti fanno da sfondo al film di Patierno che parla di famiglia, attraverso un confronto generazionale e dialoghi brillanti che alternano una pungente ironia a riflessioni sincere, a cuore aperto. Il Natale è un pretesto per scaldare l’atmosfera e sottolineare i sentimenti che entrano in gioco in un rapporto genitori-figli, in un matrimonio in crisi, e in un legame nonno-nipote disinteressato e profondo. Da una parte ci sono gli adulti pieni di problemi e di teorie su come affrontarli e ritrovare l’equilibrio, e dall’altra i bambini, intelligenti e organizzati, che si uniscono per trovare soluzioni e rimettere le cose al loro posto. Il film è avvolto da una fotografia moderna e accogliente che sfrutta il paesaggio da cartolina che è stato scelto come location principale.

La famiglia: gioie e dolori

Improvvisamente Natale sceglie toni leggeri per un film destinato alle famiglie. Regala sane risate, ma anche momenti commoventi e l’intero cast è perfettamente in parte. Sara Ciocca è una vera rivelazione e offre un’interpretazione naturale e intensa con espressività e carisma. Abatantuono, Nino Frassica e Michele Foresta sono i responsabili delle scene più esilaranti del film con un botta e risposta puntuale e arguto. E le numerose citazioni volontarie al cinema horror come Shining sono assolutamente imperdibili e inserite in modo consapevole all’interno della sceneggiatura. Insomma il film di Patierno non fa per niente rimpiangere le avventure di Boldi e De Sica che affollavano le sale nel periodo natalizio, ma rema piuttosto nella direzione di un nuovo cinema italiano di Natale che ha qualcosa di interessante da raccontare e lo fa con stile, rispetto, divertimento e umanità.

Spettacolo: Per te