Sean Penn e Ben Stiller sono stati bannati in via definitiva dalla Russia

Cinema
©Ansa

Ci sono anche gli attori e registi tra i 25 cittadini statunitensi a cui Mosca ha imposto sanzioni personali in risposta alle misure introdotte da Washington dopo l’inizio della guerra: per loro divieto permanente di ingresso nella Federazione Russa. I due artisti negli scorsi mesi sono andati in Ucraina per dimostrare il loro sostegno e hanno incontrato il presidente Volodymyr Zelensky

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Ci sono anche gli attori e registi Sean Penn e Ben Stiller tra i 25 cittadini statunitensi a cui la Russia ha imposto sanzioni personali. Il nuovo elenco è stato pubblicato sul sito del ministero degli Esteri di Mosca. Le misure, si spiega, sono una risposta alle sanzioni imposte da Washington a persone ed entità russe dopo l'inizio della guerra. Penn e Stiller, che negli scorsi mesi sono andati in Ucraina e hanno incontrato il presidente Volodymyr Zelensky, non potranno più entrare in Russia (LO SPECIALE SULLA GUERRA).

Le sanzioni della Russia

vedi anche

Ucraina, Ben Stiller incontra Zelensky a Kiev: “Sei il mio eroe”

“In risposta alle sanzioni personali sempre più estese dell'amministrazione di Joe Biden contro i cittadini russi, è stato introdotto un divieto permanente di ingresso nella Federazione Russa nei confronti di un altro gruppo di persone”, si legge sul sito del ministero russo. Fanno parte di questo gruppo, composto da 25 persone, “membri del Congresso degli Stati Uniti, funzionari di alto livello, rappresentanti delle comunità imprenditoriali e di esperti, nonché personalità del mondo della cultura”.

Bannati Sean Penn e Ben Stiller

vedi anche

Sean Penn, il racconto del documentario sulla guerra in Ucraina

Tra le persone sanzionate, dunque, ci sono Sean Penn e Ben Stiller. I due artisti sono tra le personalità americane che più si sono esposte contro la guerra russa e a sostegno dell’Ucraina. Entrambi sono andati a Kiev per incontrare il presidente Zelensky e hanno visitato altre città ucraine. Sean Penn ha incontrato Zelensky lo scorso giugno, quando è andato in Ucraina per la seconda volta dall’inizio del conflitto. “L'attore e regista sta girando un documentario sulla guerra in Ucraina. Dal primo giorno dell'invasione è stato a Kiev e ha visto con i suoi occhi cos'è l'aggressione russa. Il mondo intero sarà presto in grado di vedere tutta la verità sulla guerra grazie al suo film. Sean, grazie per il supporto del nostro stato e del nostro popolo!”, ha detto Zelensky dopo l’incontro. Pochi giorni prima, il presidente aveva incontrato anche Ben Stiller. “Sei il mio eroe”, gli aveva detto l’attore. “Oggi sono stato a Irpin e ho visto un tale livello di distruzione, un conto è vederlo attraverso la tv e i social media, un conto è vederlo da qui, parlando con le persone”, ha poi raccontato Stiller sui social.

Spettacolo: Per te