Tarantino condurrà con Roger Avary un podcast sulle VHS della videoteca in cui lavoravano

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

Quentin Tarantino e il co-sceneggiatore di “Pulp Fiction”, Roger Avary, saranno i protagonisti di un podcast in cui parleranno di VHS. Oltre a essere voci autorevoli della settima arte, entrambi sono ex impiegati di una videoteca (si sono conosciuti nel negozio in cui lavoravano assieme), quindi non esistono persone migliori che possano discutere di videocassette. Il programma tratterà di una singola videocassetta per ciascun episodio e sarà lanciato quest'estate, con il titolo di “The Video Archives Podcast”

Quentin Tarantino e il co-sceneggiatore di “Pulp Fiction”, il suo grande amico e collaboratore Roger Avary, saranno i protagonisti di un podcast in cui parleranno di nastri VHS. Oltre a essere due voci autorevoli della settima arte, entrambi sono ex impiegati di videoteche. O meglio: di una videoteca, la stessa! I due si sono conosciuti proprio nel negozio di videonoleggio in cui hanno iniziato a lavorare in California, all'inizio degli anni Ottanta, quindi sfidiamo a trovare persone migliori di loro che possano discutere di videocassette. Il programma tratterà di una singola VHS a episodio e la serie sarà lanciata quest'estate.


Un decennio prima che Tarantino e Avary collaborassero per il film con cui il famoso regista è stato insignito della Palma d'oro a Cannes (diventando "il famoso regista" di cui sopra proprio grazie a quella pellicola e al prestigioso premio, oltre all'Oscar per la migliore sceneggiatura originale, consegnato proprio a Tarantino e Ivory), i due erano una coppia di impiegati in un negozio che noleggiava nastri Betamax.
Quentin Tarantino e Roger Avary lavoravano assieme presso i Video Archives di Manhattan Beach, in California.

Adesso questi due mostri sacri del cinema, diventati essi stessi quel cinema di cui prima erano soltanto grandi estimatori, cultori e conoscitori, si guarderanno indietro, ripercorrendo a ritroso le proprie incredibili carriere e guardando i loro giorni passati, nel negozio di videocassette.
Insomma, sarà come vedere Tarantino e Avary calarsi nei panni di Dante e Randal, protagonisti di un altro grande capolavoro cinematografico degli anni ’90: “Clerks” (in italiano tradotto con il titolo bifronte e bilingue di “Clerks - Commessi”) di Kevin Smith. Randal Graves (alias Jeff Anderson) nella pellicola cult di Smith interpretava proprio l'impiegato di un negozio di noleggio di VHS, quindi il paragone calza davvero a pennello.

The Video Archives Podcast

approfondimento

Pulp Fiction, Tarantino mette all’asta gli NFT di sette scene inedite

Il titolo del podcast di Tarantino e Avary sarà “The Video Archives Podcast”, in omaggio al nome del negozio in cui i due hanno cominciato la carriera.
Verrà lanciato tramite la piattaforma Stitcher di SiriusXM il 19 luglio e sarà poi disponibile sulle principali piattaforme di podcasting.

Quando il negozio di videonoleggio ha chiuso i battenti nel 1995, il regista di capolavori come “Jackie Brown” e “Le iene” ha acquistato tutte le cassette della videoteca, le stesse che verranno utilizzate per ricostruire il negozio nell'abitazione di Tarantino.
Ciascun episodio del podcast sarà condotto da Tarantino, Avary e la figlia di Avary, Gala. I tre guarderanno un videotape della collezione di Quentin e ne discuteranno assieme.
La raccolta di film su supporto fisico di Tarantino include circa 8000 esemplari tra DVD e VHS, come lui stesso ha rivelato.

Le parole di Quentin Tarantino

approfondimento

Dirt Tapes, l'etichetta che fa risorgere le musicassette. INTERVISTA

"Stiamo guardando le videocassette", afferma Tarantino nel trailer della serie. “Non stiamo guardando i Blu-ray. E se non hanno una videocassetta, non possono essere conteggiati come un film. Dev'essere della collezione".
Alcuni dei titoli che menzionano nella clip includono Dark Star, Moonraker, Demonoid: Messenger of Death e Piranha.

"Non avremmo mai immaginato che 30 anni dopo aver lavorato insieme dietro il bancone di Video Archives saremmo stati di nuovo insieme facendo esattamente la stessa cosa che facevamo allora: parlare appassionatamente di film in VHS", hanno detto Tarantino e Avary in una dichiarazione congiunta. “Guardare i film è stato ciò che originariamente ci ha uniti e ci ha resi amici, ed è il nostro amore per i film che ci unisce ancora oggi. Quindi ci siamo circondati della collezione originale di Video Archives, dove abbiamo entrambi lavorato prima di diventare famosi registi, e abbiamo viaggiato nel tempo fino all'età d'oro delle VHS".

Un’amicizia e una collaborazione nate in quel negozio di VHS

approfondimento

Quentin Tarantino svela i suoi libri preferiti

Dobbiamo ringraziare il negozio di Manhattan Beach se oggi abbiamo capolavori del calibro di Kill Bill (per quanto riguarda Tarantino), Le iene, Una vita al massimo, Pulp Fiction e Killing Zoe (per quanto riguarda entrambi. L'ultimo titolo dell'elenco è un film di Avary prodotto da Tarantino) e gioielli come  Le regole dell'attrazione, tratto dal romanzo omonimo di Bret Easton Ellis e sceneggiato, diretto e prodotto da Roger Avary.

Il negozio di video-noleggio Video Archives era un vero e proprio paradiso per cinefili, come i due stessi impiegati chiaramente erano.
Tra quelle mura Tarantino e Avary si sono incontrati nel 1983, quando entrambi lavoravano lì. Il resto è storia, quella che questi due mostri sacri della settima arte ci racconteranno dal 19 luglio.  

Spettacolo: Per te