Chi è Swamy Rotolo, vincitrice del David di Donatello 2022 per il film A Chiara

Cinema
©Getty

Sono stati assegnati i David di Donatello nella serata di ieri, martedì 3 maggio, condotta da Carlo Conti e Drusilla Foer. La classe 2004 Swamy Rotolo vince nella categoria Miglior attrice protagonista per A Chiara: battute Miriam Leone e Maria Nazionale tra le altre

Il David di Donatello è probabilmente il premio più prestigioso che viene conferito in Italia per i film nostrani, una sorta di Premio Oscar ma a livello nazionale. Nella serata di ieri, martedì 3 maggio, all’interno degli studi di Cinecittà a Roma, sono stati assegnati i premi del 2022, consegnati personalmente dai conduttori Carlo Conti e Drusilla Foer. Tra le attrici vincitrici, spicca la classe 2004 Swamy Rotolo, la più giovane a conquistare l’ambito premio alla prima nomination per la sua interpretazione in A Chiara di Jonas Carpignano, regista con il quale ha collaborato anche in A Ciambra del 2017.

Tutto quello che c’è da sapere su Swamy Rotolo

approfondimento

A Chiara, trailer del film di Jonas Carpignano (nella selezione EFA)

Nata a Gioia Taura, in provincia di Reggio Calabria, nel 2004, Swamy Rotolo ha battuto nella premiazione dei David di Donatello altre attrici come Maria Nazionale (candidata per Qui rido io), Miriam Leone (candidata per Diabolik), Rosa Palasciano (candidata per Giulia) e Aurora Giovinazzo (candidata per Freaks Out). Il David di Donatello è senz’altro il riconoscimento di maggior valore ottenuto nella sua breve carriera, ma non è stato il primo. Sempre per A Chiara, infatti, Swamy Rotolo ha ottenuto il premio Europa Cinema Label della sezione Quinzaine des Realisateurs (selezione parallela a quella ufficiale al Festival del Cinema di Cannes) e lo scorso novembre è stata eletta miglior attrice protagonista nel Cairo International Film Festival che, come si desume, si svolge nella capitale dell’Egitto. La giovane attrice si è detta molto soddisfatta della sua interpretazione in A Chiara, dichiarando di essersi immedesimata pienamente nelle sue vicende: “Chiara è praticamente Swamy, perché in fondo io ho il suo stesso carattere. Abbiamo anche troppe cose in comune. Io farei la stessa cosa di Chiara, farei come lei”.

Tra le attrici di riferimento di Swamy Rotolo, come dichiarato in più di un’intervista, ci sono Alba Rohrwacher e Valeria Golino.

Tutte le premiazioni del David di Donatello

approfondimento

David di Donatello 2022, dove vedere i film premiati. FOTO

Andiamo a elencare, quindi, tutti i vincitori del David di Donatello 2022:

  • Miglior film – È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino
  • Miglior attore protagonista – Silvio Orlando per Ariaferma
  • Miglior attrice protagonista – Swamy Rotolo per A Chiara
  • Migliore attore non protagonista – Eduardo Scarpetta per Qui rido io
  • Miglior regia – Paolo Sorrentino per È stata la mano di Dio
  • Miglior documentario – Ennio diretto da Giuseppe Tornatore
  • Miglior esordio alla regia – Laura Samani per Piccolo corpo
  • Miglior sceneggiatura originale – Leonardo Di Costanzo, Valia Santella e Bruno Oliviero per Ariaferma
  • Miglior sceneggiatura non originale – Donatella Di Pietrantonio e Monica Zapelli per Arminuta
  • Miglior film internazionale – Belfast diretto da Kenneth Branagh
  • Miglior compositore – Nicola Piovani per I Fratelli De Filippo
  • Miglior scenografia - Massimiliano Surriale e Ilaria Fallacara per Freaks Out
  • Migliori costumi – Ursula Patzak per Qui rido io
  • Miglior montaggio – Annalisa Schillaci e Massimo Quaglia per Ennio
  • Miglior trucco – Diego Prestopino, Davide ed Emanuele De Luca per Freaks Out
  • Miglior acconciatura – Marco Perna per Freaks Out
  • Miglior produttore – Andrea Occhipinti, Stefano Massenzi, Massimo Guerra e Gabriele Mainetti per Freaks Out
  • Miglior canzone originale – La profondità degli abissi di Manuel Agnelli
  • Miglior fotografia - Daria D'Antonio per È stata la mano di Dio e Michele D'Attanasio per Freaks Out

Incetta di premi per Freaks Out, che ne porta a casa ben 5, superando È stata la mano di Dio “ferma” a 3.

Spettacolo: Per te