Incontro tra James Gunn e Francis Ford Coppola per parlare di cinema

Cinema

Gabriele Lippi

Foto dall'account Instagram di James Gunn

Il regista del Padrino, critico nei confronti del modello cinecomics, a casa di uno dei più importanti alfieri del genere. Una chiacchierata di quattro ore e mezza con tanto di foto insieme. Per confrontarsi su due visioni diverse della Settima Arte

Gli opposti si attraggono, recita il vecchio adagio. E a volte, magari, finiscono pure per incontrarsi. Così è successo a James Gunn e Francis Ford Coppola, il Re Mida dei cinecomics e uno dei più esimi rappresentanti di quella vecchia guardia che più volte ha dichiarato di non apprezzare particolarmente il metodo e lo stile Marvel. Si sono incontrati su un terreno comune, il cinema, perché alla fine due grandi registi qualcosa su cui confrontarsi ed essere d’accordo la trovano sempre.

Un incontro durato 4 ore e mezza

vedi anche

Peacemaker, James Gunn condivide il video dei blooper

Nessuno sa quali siano stati i contenuti della conversazione tra i due, che si sono visti a casa di James Gunn (regista della saga dei Guardiani della Galassia per Marvel, di The Suicide Squad e della serie spin-off Peacemaker per DC): “Ieri ho trascorso 4 ore e mezza nella mia cucina a parlare di cinema con Francis Ford Coppola (e con Jennifer Holland, la nostra production designer Beth Mickle e la nostra costume designer Judianna Makovsky) – ha scritto Gunn sul suo profilo Instagram condividendo le foto dell’incontro -. Francis è un uomo incredibilmente caloroso e ottimista che, guardacaso, ha diretto alcuni dei film più belli di sempre. Un giorno epocale che ricorderò per sempre. Non vedo l’ora di vedere Megalopolis”.

MEGALOPOLIS, IL PROGETTO DELLA VITA DI FRANCIS FORD COPPOLA

leggi anche

Oscar Isaac sarà Francis Ford Coppola nel film "Francis e il Padrino"

Megalopolis è un progetto che Coppola culla da quasi 40 anni e che sembra ora sul punto di poter essere realizzato. Un kolossal in pieno stile anni ’30, ma ovviamente in chiave moderna, un racconto di un progetto utopistico per la rinascita di una New York distrutta da una catastrofe naturale, che riverbera echi dell’Impero Romano. Con Coppola. Tra gli attori coinvolti dovrebbero esserci Cate Blanchett, Oscar Isaac, Forest Whitaker, Jon Voight. Tra i nomi fatti, anche quelli di Jude Law e Jessica Lange. Il budget si aggirerebbe tra i 100 e i 120 milioni di dollari, col regista che si è detto pronto a cofinanziare coi suoi risparmi il progetto.

COSA PENSA FRANCIS FORD COPPOLA DEI CINECOMICS

leggi anche

Deadpool è ufficialmente nel MCU: il video con Ryan Reynolds

Proprio in un’intervista in cui parlava di Megalopolis, Coppola si era unito al nutrito coro di grandi cineasti critici nei confronti del modello cinecomic e del cinema fatto di franchise: “Una volta c’erano i film degli Studios – aveva detto – ora ci sono i film della Marvel. E cos’è un film Marvel? Un film Marvel è come un prototipo che viene fatto di continuo, di continuo e di continuo cercando di essere di volta in volta differente”. Un business model sempre più diffuso, a detta di Coppola, che ingabbierebbe anche autori da lui apprezzatissimi come Denis Villeneuve e Cary Fukunaga quando si trovano a dover lavorare su produzioni ad alto budget. A differenza di alcuni suoi colleghi, però, Coppola aveva ammesso di apprezzare un film pienamente dentro la categoria: Deadpool. E chissà che a James Gunn non abbia confessato di aver gradito anche I Guardiani della Galassia o The Suicide Squad.

Spettacolo: Per te