I Fratelli De Filippo, trailer del film di Sergio Rubini su Eduardo, Titina e Peppino

Cinema

Camilla Sernagiotto

Il film uscirà il 13, 14 e 15 dicembre per raccontare la storia dei fratelli più celebri del teatro e dello spettacolo del Novecento italiano, prime rockstar ante litteram. I fratelli messi a titolo sono interpretati dagli attori Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel e Mario Autore. Erano i figli illegittimi di Eduardo Scarpetta. Il più acclamato drammaturgo e attore del suo tempo alla prole non lasciò niente in eredità. Se non un enorme talento

È uscito il trailer ufficiale de I Fratelli De Filippo, il nuovo film di Sergio Rubini che racconta la storia del trio di consanguinei più celebre del teatro e dello spettacolo italiano targato XX secolo.
Si tratta di tre personaggi non in cerca d’autore, rimanendo in tema teatro, ma semmai in cerca di padre, nel senso che i fratelli messi titolo sono stati i figli illegittimi di Eduardo Scarpetta. Il più acclamato drammaturgo e attore del suo tempo alla prole non lasciò niente in eredità. Se non un enorme talento.

I nomi e soprattutto il cognome di questo terzetto sono secondi soltanto alla fama del padre di cui erano eredi illegittimi. E infatti non eredi, "ahiloro"...

Il bello della pellicola diretta dall'attore, regista e sceneggiatore barese è che racconta la storia di una ferita familiare che non riesce a rimarginarsi e che per essere in qualche modo bruciata, esorcizzata, toppata e chiusa si trasformò in arte.
Quell'arte che spesso riesce a essere terapeutica più di anni e anni di analisi e psicoterapia. Permettendo a chi ne celebra il culto di fare pace con i propri mostri, tramutandoli perfino in muse.

Come lo stesso trailer rivela, I Fratelli De Filippo uscirà al cinema il prossimo dicembre per soli tre giorni. Il 13, 14 e 15 dicembre si potrà vedere in sala il film che racconta la storia di Eduardo e dei suoi fratelli seguendoli come se fossero delle rockstar ante litteram.

Peppino, Titina ed Eduardo vengono interpretati sul set rispettivamente dagli attori Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel e Mario Autore.

I Fratelli De Filippo è stato recentemente presentato con successo all’ultima Festa del Cinema di Roma, dove ha raccolto i consensi di pubblico e critica.

Potete guardare il trailer ufficiale del film di Sergio Rubini, “I Fratelli De Filippo”, nel video che trovate in alto, in testa a questo articolo.

Il film

approfondimento

I fratelli De Filippo, il film di Rubini alla Festa del Cinema di Roma

I fratelli De Filippo è diretto da Sergio Rubini, prodotto da Pepito Produzioni, Nuovo Teatro e RS Productions con RAI Cinema in collaborazione con Coficine, IFCIC, Film Commission Regione Campania e Regione Campania.

Arriverà nelle sale italiane il 13, 14 e 15 dicembre, distribuito da 01 Distribution.

Rubini è anche autore del soggetto e della sceneggiatura, assieme a Carla Cavalluzzi e Angelo Pasquini.

Quella che racconta è una storia di formazione, un viaggio esistenziale che si rivela anche un iter per il riscatto. La pellicola segue passo dopo passo la vita e la carriera dei tre fratelli De Filippo, partendo dalla formazione del trio dopo anni in cui Eduardo e gli altri tentavano di inaugurarlo, fronteggiando parecchi problemi, difficoltà e conflitti.

Il cast

approfondimento

Chi era Eduardo Scarpetta, protagonista del film "Qui rido io"

Oltre ai tre protagonisti Domenico Pinelli, Anna Ferraioli Ravel e Mario Autore, rispettivamente impegnati nei ruoli di Peppino, Titina ed Eduardo, troviamo nel cast anche Biagio Izzo nei panni di Vincenzo, figlio di Eduardo Scarpetta.
Quest’ultimo è interpretato da Giancarlo Giannini.


Non mancano all’appello nemmeno Susy Del Giudice, Marianna Fontana, Maurizio Casagrande, Giovanni Esposito, Nicola di Pinto, Augusto Zucchi, Lucianna De Falcon, Maurizio Micheli e Vincenzo Salemme. C’è anche Maurisa Laurito.

La trama

approfondimento

Eduardo De Filippo nasceva 120 anni fa. Le migliori commedie

I fratelli De Filippo è ambientato durante i primi anni del XX secolo.

Peppino, Titina ed Eduardo sono tre fratelli che vivono a Napoli con la madre, Luisa De Filippo.

Il padre è Eduardo Scarpetta, assente poiché è lo zio della madre, famoso drammaturgo e attore che all'epoca era considerato un vero e proprio divo.
Benché i tre non siano figli legittimi di Scarpetta (per questo motivo il loro cognome è quello materno, De Filippo), il padre li riconosce e li introduce nel mondo del teatro - che lui domina - facendogli muovere i primi passi sul palcoscenico fin da quando questi erano dei bambini.
Ma il legame che il padre instaura con i figli non si rivelerà abbastanza forte per la società di quel tempo: quando Scarpetta morirà, infatti, soltanto i figli legittimi riceveranno l'eredità paterna, mentre ai tre De Filippo non andrà nulla. Se non l'enorme talento che il padre gli lascia.


Quell'eredità è qualcosa di ancora più importante rispetto all'eredità materiale che la prole legittima si spartisce. Proprio grazie a quella dote, il trio di fratelli supererà i conflitti e lo shock, unirà le forze e deciderà di seguire le orme paterne. Trasformeranno così la loro vita in arte, creandosi da sé la propria enorme fortuna.

“È l’inizio del Novecento, i tre fratelli Peppino, Titina ed Eduardo, vivono con la bella e giovane madre, Luisa De Filippo. In famiglia un padre non c’è, o meglio si nasconde nei panni dello 'zio' Eduardo Scarpetta, il più famoso, ricco e acclamato attore e drammaturgo del suo tempo. Scarpetta, pur non riconoscendo i tre figli naturali, li ha introdotti fin da bambini nel mondo del teatro. Alla morte del grande attore, i figli legittimi si spartiscono la sua eredità, mentre a Titina, Eduardo e Peppino non spetta nulla. Ai tre giovani, però, 'zio' Scarpetta ha trasmesso un dono speciale, il suo grande talento, che invece non è toccato al figlio legittimo Vincenzo, anche lui attore e drammaturgo, diventato titolare della compagnia paterna. Il riscatto dalla dolorosa storia familiare passa per la formazione del trio De Filippo, sogno accarezzato per anni da Eduardo e dai suoi fratelli e finalmente realizzato, superando difficoltà e conflitti. Quella dei De Filippo è la storia di una ferita familiare che si trasforma in arte. E di tre giovani che, unendo le forze, danno vita a un modo del tutto nuovo di raccontare la realtà con uno sguardo che arriva fino al futuro”. Queste le parole della presentazione ufficiale del film.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.