Daniel Craig: "Il prossimo James Bond non dovrebbe essere donna"

Cinema
©Getty

L'attore, in una intervista a Radio Times, parlando del suo ultimo film nei panni di 007 in "No Time to Die'",  la cui anteprima mondiale è fissata per il 28 settembre a Londra (il 30 settembre in Italia), ha dichiarato che il ruolo di James Bond non dovrebbe essere interpretato da una donna, attenendosi così ai romanzi di Ian Fleming che hanno ispirato la saga cinematografica

approfondimento

"007 - No Time To Die", c'è la data d'uscita: il 28 settembre a Londra

No Time To Die, che uscirà al cinema nei nostri cinema il prossimo 30 settembre (l’anteprima mondiale è fissata invece il 28 settembre a Londra), sarà, con quasi certezza,  l’ultimo film in cui Daniel Craig interpreterà James Bond. Naturalmente la notizia, già diffusa da tempo, ha aperto di fatto il dibattitto su chi in futuro interpreterà il nuovo 007. Tanti gli attori che si sono fatti aventi per interpretare l’agente segreto più famoso del cinema, da Tom Hardy, a Idris Elba e Tom Hiddleston.  

approfondimento

No Time To Die, pubblicato un video su Lashana Lynch e Ana de Armas

Alcuni fan della serie cinematografica vorrebbero però fosse una donna a prendere il volante dell'Aston Martin. A non essere d’accordo sul ruolo di Bond al femminile è lo stesso Craig che, in un’intervista a Radio Times, ha dichiarato di non pensare che un'attrice dovrebbe essere scelta per  questo ruolo, attenendosi così ai romanzi di Ian Fleming che hanno ispirato la saga cinematografica
“Ci dovrebbero semplicemente essere parti migliori per le donne. - ha detto Craig - Perché una donna dovrebbe interpretare James Bond quando dovrebbe esserci una parte altrettanto buona quanto quella di James Bond, ma per una donna?"

approfondimento

No Time To Die e non solo, film a rischio rinvio

Insomma  per l’attore britannico, per Bond nei prossimi capitoli della saga potrebbero essere quindi pensati ruoli femminili altrettanto importanti di quello di Bond. Un po' come accade proprio in 'No Times to Die' in cui Craig si è ritirato dall'MI6 e viene 'sostituito' da un'altra agente con licenza di uccidere, interpretata dalla britannica Lashana Lynch. Proprio quest'ultima era stata indicata per interpretare Bond in futuro. Lei stessa in una recente intervista al Guardian aveva negato questa possibilità. Il dibattito va comunque avanti da tempo ma da più parti è stata ribadita la posizione di Craig. A partire dalla produttrice della celebre 'franchise' Barbara Broccoli, secondo cui 007 può essere di qualsiasi origine etnica, ma deve essere un uomo. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.