I film sul G8 di Genova, 20 anni dopo la Diaz

Cinema

Marco Agustoni

Fandango

La notte del 21 luglio 2001 partiva il vero e proprio assalto contro i manifestanti che dormivano all’interno dell’istituto scolastico nel capoluogo ligure. A distanza di due decenni, ecco le pellicole che raccontano i fatti di quei giorni

Era la sera del 21 luglio 2001. A Genova si stava svolgendo il G8 che sarebbe passato alla storia per il caos provocato dai black bloc e, soprattutto, per la violenza usata dalle forze dell’ordine italiane all’indirizzo dei manifestanti. Il giorno precedente Carlo Giuliani era stato ucciso da un proiettile partito dall’arma da fuoco del carabiniere ausiliario Mario Placanica (leggi il racconto dell’accaduto). Che la situazione fosse a dir poco esplosiva, quindi, già lo si sapeva. Ma nessuno avrebbe mai potuto immaginare la mattanza che avrebbe avuto luogo di lì a poco all’interno della scuola Diaz, dove alloggiavano numerosi attivisti che avevano raggiungo il capoluogo ligure per esprimere il proprio dissenso.


Quanto accaduto all’interno della Diaz, dove fecero irruzione i Reparti mobili della Polizia di Stato con il supporto dei Carabinieri, è ancora oggi oggetto di discussione e rappresenta una ferita ancora aperta. Nessun avvenimento, nella storia recente della Repubblica italiana, è paragonabile per gravità e violenza a quanto avvenuto all’interno di quelle mura, dove i presenti furono sottoposti a brutalità e soprusi che non dovrebbero avere spazio all’interno dello Stato di diritto.


È naturale, quindi, che in molti, negli anni, abbiano cercato di ricostruire e raccontare le delicatissime giornate del G8, sia con opere di fiction che documentarie: ecco di seguito, in ordine cronologico di uscita, i film sul G8 di Genova.


Il racconto del G8 di Genova, 20 anni dopo

G8 di Genova: i film, 20 anni dopo

Carlo Giuliani, ragazzo (2002)

approfondimento

Manu Chao, concerto a Genova a 20 anni dal G8 di Genova: info

Il documentario diretto da Francesca Comencini e presentato fuori concorso al 55° Festival di Cannes cerca di ricostruire gli ultimi, fumosi momenti di vita del giovane manifestante rimasto ucciso durante gli scontri con le forze dell’ordine durante il G8. A rendere ancora più struggente la testimonianza della morte del ragazzo, la voce narrante del film, della madre Haidi Gaggio Giuliani.

Faces – Facce (2002)

Fulvio Wetzl propone, uno dopo l’altro, primi e primissimi piani di oltre cento partecipanti alle manifestazioni avvenute durante il G8 di Genova. L’intento del documentario è quello di restituire un affresco eterogeneo e variopinto delle motivazioni che hanno spinto così tante persone a raggiungere il capoluogo ligure per esprimere il proprio malcontento durante quelle fatidiche giornate. A fare da contraltare alla speranza e alla vitalità delle persone intervistate, ci sono le sequenze che mostrano la mobilitazione poliziesca per “accogliere” i dimostranti, fino ad arrivare al piano sequenza finale, girato in piazza Alimonda pochi minuti dopo la morte di Giuliani.

Le strade di Genova (2002)

Davide Ferrario, regista di film come Tutti giù per terra e Figli di Annibale, presente in prima persona ai cortei di Genova, presta il suo occhio per cercare di ricostruire gli scontri avvenuti durante il summit. Una pellicola scevra di analisi e commenti, che lascia parlare per immagini il caos e la violenza.

Black Block (2011)

approfondimento

I 30 migliori film documentari

Carlo Augusto Bachschmidt cerca di ricostruire quanto avvenuto il 21 luglio 2001 all’interno della Diaz, attraverso le testimonianze di chi, arrivato a Genova da varie parti d’Europa, quei momenti frenetici li ha vissuti sulla propria pelle. Un documentario “partigiano” per scelta

Diaz – Don’t Clean Up This Blood (2012)

Nonostante le difficoltà a reperire i finanziamenti necessari, Daniele Vicari riesce a mettere in piedi un film potente (per girare il quale deve "trasferirsi" con cast e troupe in Romania) che restituisce tutta la crudezza di quella notte del 21 luglio. Ad aiutarlo in questa impresa una serie di attori straordinari, che si prestano anima e corpo all'impresa di raccontare l'indicibile: tra questi Claudio Santamaria, Elio Germano e Alessandro Roja.

The Summit (2012)

Chiude il novero dei film sul G8 di Genova il lucido documentario di Franco Fracassi e Massimo Lauria, che attingendo a più fonti e raccogliendo testimonianze eterogenee, cerca di capire come si sia potuti arrivare alla disastrosa situazione di quei giorni insanguinati.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.