Il Signore degli Anelli, annunciato film d'animazione: La guerra del Rohirrim

Cinema

Saranno coinvolti molti dei creativi della trilogia di Peter Jackson, per una storia ambientata ben 260 anni prima dei fatti de “Lo Hobbit” e de “Il Signore degli Anelli”

Tutto pronto per un nuovo tuffo nella Terra di Mezzo. New Line Cinema è lo studio che ha regalato ai fan di Tolkien le trilogie realizzate da Peter Jackson, relative a “Il Signore degli Anelli” e “Lo Hobbit”. Amate, criticate, adorate e odiate, rappresentano molto per la comunità nerd. Ora, grazie a un accordo siglato con la Warner Bros. Animation, inizieranno i lavori per un film d’animazione, del quale è stato svelato il titolo: “Il Signore degli Anelli: La guerra del Rohirrim”.

approfondimento

Il Signore degli Anelli: come sono cambiati i protagonisti

La pellicola sarà scritta da Jeffrey Addiss e Will Matthews. Joseph Chou ne sarà invece il produttore. Alla regia spazio per Kenji Kamiyama, che ha già diretto la serie Netflix “Ultraman”. Una produzione ben differente da quella delle due iconiche trilogie ma, nonostante questo, è stato annunciato come questo film d’animazione sarà collegato ai lavori di Peter Jackson. A facilitare tale processo sarà Philippa Boyes, vincitrice di un Oscar per la sceneggiatura de “Il Ritorno del Re”. Sarà sul set come consulente del progetto.

La guerra del Rohirrim, cosa sappiamo

approfondimento

I migliori film da vedere a giugno

Al film è data la massima priorità, con la ricerca delle voci dei protagonisti già avviata. Si può serenamente parlare di un prequel, se si ha come riferimento l’opera principale di Tolkien. I fatti narrati in questo lungometraggio, infatti, sono avvenuti ben 260 anni prima di quelli de “Lo Hobbit” e de “Il Signore degli Anelli”.

 

Sguardo puntato, nello specifico, su Helm Mandimartello. Questi era al tempo Re di Rohan. Un nome decisamente noto ai fan della trilogia, considerando il ben noto Fosso di Helm. Questo è il campo di battaglia dell’iconico scontro mostrato ne “Il Signore degli Anelli: Le due torri”. Un combattente nato, che ha trascorso la maggior parte della propria vita in guerra, dando infine il proprio nome al Fosso per le sue gesta prodigiose.

Ecco le parole di Carolyn Blackwood: “Tutti noi sentiamo una grande affinità con il mondo creato da Tolkien. Avere l’opportunità di tuffarci nuovamente nella Terra di Mezzo è un sogno che diventa realtà. I fan conoscono già il Fosso di Helm, essendo il palcoscenico di una delle più grandi battaglie mai filmate. Stavolta vi saranno molti degli stessi visionari creativi, con l’aggiunta del brillante Kenji Kamiyama al timone. Non potremmo essere più entusiasti di offrire una nuova visione del suo storia che inviterà il pubblico globale a vivere la ricca e complessa saga della Terra di Mezzo in un modo nuovo ed entusiasmante”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.