Penelope Cruz protagonista del film Madres paralelas di Pedro Almodóvar

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

L’attrice e il regista più iconici del cinema spagnolo tornano a collaborare. A marzo gireranno la nuova pellicola che segna la loro settima volta assieme, a due anni di distanza dall’ultimo set che hanno condiviso (quello di Dolor y gloria)

I due nomi più celebri del grande schermo iberico tornano ad abbracciarsi, collaborando in un nuovo film, Madres paralelas, che si preannuncia l’ennesimo capolavoro di Pedro Almodóvar con protagonista la sua musa numero uno: Penelope Cruz.

A marzo incominceranno le riprese della prossima pellicola del maestro del cinema spagnolo, la settima che vede nel cast Penelope Cruz. Ma non sarà solo lei la protagonista: è la figura materna in senso lato a fare da prima donna. La filmografia di Almodóvar è popolata da tantissime madri ma è questo il titolo che più di tutti celebrerà l’universo femminile, attraverso una storia che parla soprattutto di memoria (ancestrale e non solo).

Madres paralelas: ricordi ancestrali del regista e figure materne

approfondimento

I migliori film del 2020 secondo Pedro Almodóvar

Una pellicola in cui riaffioreranno tanti ricordi vividi del regista stesso, quei ricordi che hanno reso il tema della maternità così forte e in qualche modo addirittura necessario nel lavoro di Almodóvar.

Madres paralelas incornicia tanto la famiglia del regista, come lui stesso ha ammesso: "Parlo dell'importanza degli antenati e dei discendenti. L'inevitabile presenza della memoria. Ci sono molte madri nella mia filmografia. Quelle che fanno parte di questa storia sono molto diverse”.

Non superdonne e supermadri ma figure materne figlie dell’imperfezione

approfondimento

Dolor y gloria, il potere salvifico del cinema secondo Pedro Almodóvar

L’ispirazione per questa attesissima pellicola non viene da figure di superdonne e quindi di supermadri ma, anzi, trae spunto dall’imperfezione che caratterizza le figure materne. Protagoniste sono quindi quelle dolorose crepe da cui fuoriescono umanità, amore e sofferenza. Proprio questa è la trinità di caratteristiche della galleria di personaggi indimenticabili che negli anni ci ha regalato Pedro Almodóvar con la sua arte.

Galleria che senz’altro andrà ad arricchirsi a breve di un nome in più: quello in cui si calerà la Cruz in Madres paralelas.

Madres paralelas, un film intenso

approfondimento

Penelope Cruz e Almodóvar ancora insieme: tutti i loro film

Di Madres paralelas si sa ancora pochissimo, soltanto il cast è stato appena annunciato in maniera ufficiale dallo stesso Almodóvar.

Della trama si conosce per ora soltanto lo spunto iniziale, ossia quello di due donne che partoriscono lo stesso giorno. La pellicola ne racconterà le storie di maternità parallela, appunto. Nelle intenzioni del regista ci sarebbe quella di seguire le figure genitoriali nei primi ventiquattro mesi dalla nascita dei rispettivi figli, offrendo due modelli molto differenti di maternità.

Il tema della maternità nel cinema di Pedro Almodóvar

approfondimento

I migliori film di Pedro Almodóvar

Lo scandagliare la maternità è forse il motore della cinepresa armeggiata da Almodóvar. La sua filmografia è assiepata da donne innanzitutto e da madri in buona parte. Un cinema "uterino" il suo, così profondamente influenzato dalla femminilità e talmente analitico e introspettivo da farci dimenticare spesso che dietro all’obiettivo non c’è una donna ma un uomo.

 

Le due pellicole in cui fino a ora ha incanalato maggiormente la tematica legata al grembo materno sono Tutto su mia madre, Parla con lei e Dolor y gloria, il primo e l’ultimo dei quali vede nel cast proprio Penelope Cruz.

Se in Tutto su mia madre l’attrice interpretava un ruolo minore, in Dolor y gloria è invece protagonista, come sarà anche in Madres paralelas.

Nella nuova fatica cinematografica del regista, la sua musa preferita verrà ffiancata dagli altri attori appena annunciati ufficialmente: Aitana Sanchez Gijon, Milena Smit e Israel Elejalde e le altre due muse del regista spagnolo, ossia Rossy de Palma e Julieta Serrano.

Tutti i film di Pedro Almodóvar con Penelope Cruz

approfondimento

Ieri e oggi: com'è cambiata Penelope Cruz FOTO

Questa che viene sarà la settima volta in cui il regista e l’attrice più famosi del cinema iberico condividono il set.

Il primo titolo della lunga serie di sodalizi cinematografici tra Pedro Almodóvar e Penelope Cruz è stato Carne trémula del 1997, in cui l’attrice interpretava il ruolo minore di Isabel Plaza Caballero. Galeotto fu il film: dopo quel colpo di fulmine (a livello di sensibilità artistica, si intende), i due non si sono più separati.

Nel 1999 Almodóvar la dirige nel suo capolavoro indiscusso, Tutto su mia madre, dove la Cruz interpreta una suora (Rosa) che sta per partire in missione quando scopre di essere sieropositiva e incinta. E il padre del bambino è Lola, il transessuale con cui anni prima la protagonista Manuela ha avuto il figlio Esteban (e che tornerà a cercare dopo la tragica morte del ragazzo che avrebbe tanto voluto conoscere suo papà).

Il primo ruolo da protagonista in un film del regista le viene offerto nel 2006: è Raimunda, la protagonista di Volver per cui vince il premio per la migliore interpretazione femminile al Festiva di Cannes.

Da allora è sempre stata la protagonista-musa nelle pellicole di Almodóvar che la ritraggono (eccezion fatta per Gli amanti passeggeri del 2013 in cui ricopre solo un cameo).

È Magdalena "Lena" Rivero ne Gli abbracci spezzati del 2009 e poi - quasi dieci anni dopo - Jacinta Mallo in Dolor y gloria, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2018 e arrivato all'inizio del 2019 nelle sale italiane.

Penelope Cruz nei panni della madre del regista in Dolor y gloria

approfondimento

Dolor y gloria: trama, trailer e cast del film

In quel racconto autobiografico che è per lui il suo ultimo film Dolor y gloria, Pedro Almodóvar ha voluto Penelope Cruz per un ruolo importantissimo: quello di sua madre. Il rapporto simbiotico e di amore intenso che ha legato il regista a sua mamma è la "cartina di tornasole" di quanto Almodóvar sia innamorato (a livello artistico, ripetiamo) della sua musa e ormai carissima amica Penelope.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.