Old: i primi teaser del thriller di M. Night Shyamalan (che verrà presentato al SuperBowl)

Cinema

Camilla Sernagiotto

Universal Pictures
old-def

Il regista di The Village, Unbreakable - Il predestinato, Signs, Lady in the Water, The Visit e Glass ha pubblicato sul proprio profilo Twitter le prime immagini del suo attesissimo thriller. Il trailer ufficiale verrà presentato domenica 7 febbraio, durante il Super Bowl

Il regista M. Night Shyamalan ci ha voluto dare un primo assaggio del suo Old, l’attesissimo thriller da lui scritto, diretto e prodotto con protagonisti Gael García Bernal, Eliza Scanlen e Thomasin McKenzie.

 

Sul suo profilo Twitter il regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico indiano naturalizzato statunitense ha appena pubblicato le prime immagini della pellicola, offrendoci due teaser brevi ma che comunque già hanno in nuce tanto di ciò che vedremo.

Per saperne di più dovremo aspettare due date, rispettivamente la prima e la seconda tappa con cui ci avventureremo nel viaggio di Old (che appunto di viaggio parla). Il primo step per goderci qualche immagine e notizia in più è fissato per domenica 7 febbraio, in serata (ora statunitense) dato che il trailer ufficiale sarà presentato durante il Super Bowl.

Per vederlo in sala (o in streaming che sia, dati i tempi pandemici in cui l’on demand fa da padrone) bisognerà invece aspettare l’estate: l’uscita del film, prodotto dalla Universal Pictures, è prevista per il prossimo 23 luglio.

 

Ecco il primissimo teaser, pubblicato poche ore fa da M. Night Shyamalan su Twitter:

Old, il nuovo film di M. Night Shyamalan

approfondimento

Mister Paura presenta Glass, il film di M. Night Shyamalan

Il thriller firmato da Shyamalan è ispirato alla graphic novel Sandcastle, scritta e disegnata a quattro mani da Pierre Oscar Levy e Frederik Peeters.
Il primo dei due teaser che il regista ha postato su Twitter è molto breve e mostra un nucleo familiare composto da padre, madre e figlio piccolo a bordo di un camper, in partenza verso un posto esotico (si presume per le vacanze estive).

 

In soli 6 secondi, complice un montaggio ben calibrato e una colonna sonora che già riassume bene il livello di ansia e suspense che andremo a respirare a pieni polmoni (il solito regalo che ci fa Shyamalan, insomma), il teaser preannuncia quella fattura di qualità premium a cui il regista indiano naturalizzato statunitense ci ha abituato negli anni.

 

A parte una battuta del bambino, non ci sono parole eloquenti se non un cartello che recita “It’s only a matter of time”, che significa “è solo questione di tempo”. Appena leggerete la trama del film nel prossimo paragrafo, capirete quanto questa manciata di poche parole sia significativa...

La trama di Old

approfondimento

Mister Paura presenta La casa del terrore

Stando alla graphic novel a cui la pellicola è liberamente ispirata, questo thriller mescolerà ingredienti di generi diversi, molto lontani tra loro ma assolutamente compatibili per non dire complementari. Non solo thriller ma anche mystery e fantascienza, come la seguente trama di Sandcastle di Pierre Oscar Levy e Frederik Peeters ci suggerisce.

 

Le pagine della graphic novel, infatti, fanno emergere una storia coinvolgente e piena di colpi di scena il cui fulcro è una spiaggia paradisiaca. Non semplice location, non mero scenario ma vera e propria protagonista, almeno tanto quanto lo è l’isola in Lost, per intenderci.

Questo lido idilliaco cela un segreto oscuro e sovrannaturale: fa invecchiare precocemente (e molto velocemente) le persone che ne toccano la sabbia.

L’opera fumettistica originale segue le vicende piene di suspense di un gruppo di ragazzi e di adulti che si ritrovano su questa spiaggia maledetta. Protagonisti che sono destinati a una fine imminente causata dall’invecchiamento che questo luogo inspiegabilmente provoca.

 

L’adattamento cinematografico di M. Night Shyamalan si concentrerà presumibilmente sulla famigliola i cui padre e madre sono rispettivamente interpretati da Gael García Bernal ed Eliza Scanlen, come i due teaser rivelati su Twitter ci fanno intendere.

Anche il secondo teaser dura solo 6 secondi e, a parte una breve battuta della moglie interpretata da Eliza Scanlen, non ha parole se non quelle del messaggio finale, un vero e proprio memento mori: “è solo questione di tempo”.

Qui la spiaggia è mostrata in tutto il suo splendore, ammaliante come una sirena di Odisseo e allo stesso modo letale se ci si avvicina, incantati là (lontano da Itaca) dalla bellezza e qua invece dal panorama mozzafiato.

Il cast di Old

approfondimento

Jojo Rabbit: il cast del film

Protagonista del film è l’acclamato attore messicano Gael García Bernal, vincitore del Golden Globe nel 2016 al Miglior attore in una serie commedia o musicale per la sua interpretazione da chapeau in Mozart in the Jungle.

 

Bernal interpreta in Old il marito e padre della famiglia protagonista. Ad affiancarlo nei panni della moglie-madre c’è l’attrice australiana Eliza Scanlen, nota soprattutto per essere stata la protagonista del film Babyteeth e per la sua partecipazione alla serie Home and Away e alla miniserie Sharp Objects.

Fa parte del cast anche Thomasin McKenzie, l’attrice neozelandese che - dopo essersi fatta apprezzare per la sua interpretazione nel film del 2018 Senza lasciare traccia di Debra Granik (pellicola in cui affianca Ben Foster) - ha interpretato nel 2019 Filippa di Lancaster nel film storico Il re e la ragazza ebrea Elsa Korr nel film Jojo Rabbit, vincitore di un Premio Oscar per la miglior sceneggiatura non originale.

Nel 2020 la McKenzie si è calata nei panni di Sherre Gilbert nel film drammatico distribuito da Netflix, Lost Girls.

 

Il cast corale di Old include anche la presenza di Aaron Pierre, Alex Wolff, Vicky Krieps, Abbey Lee, Embeth Davidtz, Nikki Amuka-Bird, Ken Leung e Rufus Sewell.

Altri 3 teaser in arrivo prima del trailer?

approfondimento

Miley Cyrus sarà la star del SuperBowl 2021

Quello che M. Night Shyamalan vorrebbe farci intendere è forse che vedremo altri tre teaser prima del trailer che uscira domenica sera? Il genio di quel cocktail che “shakera” mystery e thriller ci vuole fare assaporare un po’ di inebriante suspense anche sui social network, oltre che sullo schermo...

 

I due teaser che fino ad ora ha rilasciato sul suo profilo Twitter sono corredati semplicemente da una cifra numerica seguita dai tre puntini di sospensione. Il primo recitava 5… mentre nel secondo post apparso poche ore fa si legge 4…
Si tratta dunque di un countdown e il conto alla rovescia finirà proprio domenica sera, momento in cui il trailer verrà proiettato in anteprima nel bel mezzo dell’evento degli eventi: il SuperBowl. 

La carriera del regista M. Night Shyamalan

approfondimento

I 30 migliori film thriller

Al secolo Manoj Nelliyattu Shyamalan ma meglio conosciuto con lo pseudonimo di M. Night Shyamalan, il regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico indiano naturalizzato statunitense è un nome di culto del panorama cinematografico mondiale. Apprezzato particolarmente da quei palati ghiotti di thriller venati di mistero.

 

Vero e proprio maestro del giallo "marmorizzato" dal mystery di matrice sovrannaturale (o presunta tale, come ad esempio per il suo capolavoro The Village), Shyamalan cerca di seguire le orme del suo ideale maestro, colui che meglio di tutti ha miscelato mistero e suspense nella storia della settima arte: Alfred Hitchcock. E chi se no?

È curioso il fatto che - proprio come Hitch siglava i propri film con una fugace apparizione di se medesimo - anche M. Night Shyamalan si ritagli di volta in volta dei camei (un po’ più corposi rispetto a quelli del maestro).

 

La sua filmografia è caratterizzata da titoli che hanno avuto alterne fortune, con qualche insuccesso dopo la sua golden age tra il 2000 e il 2004.
Quel periodo aureo durato quattro anni ha visto uscire capolavori come Unbreakable - Il predestinato, Signs e The Village.

The Village di M. Night Shyamalan

approfondimento

I 30 migliori film gialli

Proprio The Village è considerato da molti il suo masterpiece. A scanso di ***SPOILER***, non leggete ciò che segue se non l'avete ancora visto (ma se non l’avete ancora visto, vi diamo massimo 24 ore per farlo perché ne vale davvero la pena).

 

Uscito nel 2004 e ambientato in una comunità strana e bizzarra, apparentemente datata XIX secolo, The Village racconta di questo gruppo di persone che si sono auto-costrette all’isolamento forzato a causa della presenza minacciosa di creature misteriose e malvagie che abitano i boschi circostanti.

Con un cast da chapeau - per non dire da pelle d’oca - che vede riuniti sullo stesso set William Hurt, Sigourney Weaver, Adrien Brody, Joaquin Phoenix e Bryce Dallas Howard, questo film è un vero gioiellino cinematografico. Non solo una storia che coinvolge e tiene incollati allo schermo ma anche una metafora degli Stati Uniti, significativa di quei primi anni Duemila (è uscito a distanza di 3 anni rispetto al 2001): molti hanno visto un traslato in quella comunità dedita a inventare i mostri "là fuori", inscenando in prima persona le creature malvagie per tenere salda la comunità nell’isolamento all’interno delle proprie frontiere.  

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.