Emma Stone sarà una "Frankenstein al femminile" nel film Poor Things

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Kika Press

Il regista greco Yorgos Lanthimos torna a collaborare con l’attrice dopo il successo del film La favorita, prima prova cinematografica del fortunato sodalizio tra i due. Si intitolerà Poor Things e racconterà di una donna che torna in vita grazie al trapianto del cervello della figlia che portava in grembo al momento della morte

Il regista greco Yorgos Lanthimos ed Emma Stone di nuovo insieme, sul set (lo specifichiamo perché non è gossip ma cinema): dopo il film che ha visto il loro primo fortunato sodalizio, ossia La favorita, i due torneranno a collaborare per la nuova fatica cinematografica del provocatorio e acclamato regista.

 

Si intitolerà Poor Things e arriverà nel 2022, esattamente a quattro anni di distanza dalla presentazione de La favorita alla Mostra del Cinema di Venezia del 2018, pellicola che vedeva la Stone nel cast come co-protagonista.

Poor Things è l’adattamento cinematografico del romanzo omonimo di Alasdair Gray e racconta una storia che ricorda vagamente quella di Frankenstein di Mary Shelley.

La trama di Poor Things

approfondimento

Cruella, svelata la data di uscita del film con Emma Stone

Il film vedrà Emma Stone nei panni della protagonista Bella Baxter, un personaggio che - come anticipa la presentazione fatta dalla produzione stessa e riportata prima dal sito The Film Stage e poi dal magazine NME -  si rivela “una donna volubile, iper-sessualizzata, emancipata e moderna Frankenstein al femminile."

 

Le prime indiscrezioni ci offrono uno sguardo sulla trama di Poor Things, vagamente riconducibile al capolavoro di Mary Shelley.

Bella è una ragazza incinta che, per sfuggire al marito violento, finisce per affogare. Tornerà in vita grazie al trapianto che inserirà in maniera rivoluzionaria il cervello della figlia che portava in grembo al posto del suo.

Tratto da un romanzo

approfondimento

Emma Stone è incinta: l'attrice aspetta il primo figlio

Una storia bizzarra, inquietante e vagamente evocativa proprio del Frankenstein di Mary Shelley cui accennavamo prima, con quel trapianto rivoluzionario che riporterà in vita la donna.


E anche in questo caso dietro alla trama c’è un romanzo: si tratta di Poor Things di Alasdair Gray che Lanthimos sta adattando assieme allo sceneggiatore Tony McNamara (anche lui a bordo del team ben rodato de La favorita).

Prodotto da Searchlight Pictures, il film vedrà il primo ciak il prossimo autunno, per arrivare nelle sale nel 2022.

L'uscita in contemporanea a un altro film legato a Frankestein

approfondimento

Scarlett Johansson sarà la moglie di Frankenstein

È curioso il fatto che l’uscita di Poor Things sarà quasi contemporanea a quella di un altro titolo che strizza l’occhio al celebre romanzo della Shelley, ossia Bride.

Si tratta della prossima pellicola diretta dal regista cileno Sebastián Lelio e con protagonista Scarlett Johansson nei panni indovinate un po' di chi? Della moglie di Frankestein.

Anche questo film è ispirato chiaramente al libro di Mary Shelley ma è tratto da un altro titolo cinematografico, ossia l’horror gotico del 1935 diventato un cult movie La moglie di Frankestein di James Whale.

La favorita di Yorgos Lanthimos con Emma Stone

approfondimento

La favorita: la recensione del film

L’acclamato film del 2018 diretto da Yorgos Lanthimos ambientato nel XVIII secolo in Inghilterra vedeva Emma Stone nei panni della co-protagonista, assieme all'attrice principale Olivia Colman.

Quest’ultima interpreta la Regina Anna di Gran Bretagna mentre la Stone veste i panni di Abigail Masham, lontana parente dell’astuta nobildonna Lady Sarah che vuole a tutti i costi portare avanti la guerra in corso contro la Francia. Per questo motivo Lady Sarah esercita con ogni escamotage la propria influenza sulla regina. Con ogni escamotage e ogni risorsa, Abigail Masham aka Emma Stone compresa...

La carriera di Emma Stone

approfondimento

Zombieland - Doppio colpo, la trama del film

Emily Jean Stone, meglio conosciuta come Emma Stone, è una delle più famose attrici statunitensi degli ultimi anni.

Nel 2017 ha vinto l'Oscar alla miglior attrice per la sua interpretazione nel film La La Land, dopo essere stata candidata all’ambita statuetta già nel 2015 e nel 2019 (Oscar per la migliore attrice non protagonista) per i suoi personaggi da chapeau interpretati rispettivamente nei film Birdman e La favorita.

Il ruolo di Mia Dolan nel pluripremiato film musicale La La Land è quello che le ha fatto vincere una vera e propria pioggia di riconoscimenti. Oltre all’Oscar, la Stone si è portata a casa la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla 73ª Mostra del cinema di Venezia, il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale, lo Screen Actors Guild Award per la migliore attrice cinematografica e il BAFTA alla migliore attrice protagonista.

 

L’ultima pellicola a cui ha partecipato è Zombieland - Doppio colpo, l’horror-action diretto da Ruben Fleischer nel 2019 come sequel della pellicola del 2009 Benvenuti a Zombieland (a cui già aveva preso parte nei panni di Wichita/Krista)

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.