Il Signore degli Anelli, Viggo Mortensen rivela la famosa scena mai vista

Cinema

Una scena che i fan sperano di poter vedere nel cofanetto in 4K in uscita nell’estate del 2021

La trilogia cinematografica de “Il Signore degli Anelli” continua a sorprendere i fan, compresi coloro che hanno apprezzato innumerevoli volte l’edizione estesa. C’è ancora qualcosa di non mostrato, come spiegato da Viggo Mortensen.

L’interprete di Aragorn è stato intervistato da “NME” in occasione del suo debutto da regista con “Falling”. Impossibile non tornare con la memoria nella Terra di Mezzo. Nello specifico l’attore ha parlato di una scena che nessuno ha mai visto, lui compreso. L’ha soltanto girata, per poi scoprire della sua esclusione dall’edizione cinematografica ed estesa, non essendo cruciale per la trama principale.

approfondimento

Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, le foto dei film in 4K

Si tratta di un flashback che lo vedeva insieme con Arwen, interpretata da Liv Tyler: “C’era una scena che abbiamo girato come una sorta di flashback. Si riferiva ai giorni del corteggiamento. A quando ho incontrato per la prima volta Arwen. Il tutto è stato girato prima di prenderci una pausa, quindi ero tutto rasato e carino. L’idea era quella di farmi sembrare il più giovane possibile. Ero vestito come un elfo e i miei capelli erano diversi da quelli che si vedono nella trilogia. La scena era tratta dal libro e c’eravamo noi due in un prato fiorito. Una bellissima sequenza, non necessaria ovviamente per il film. Non l’ho mai vista ma mi sono divertito a girarla. Sarebbe bello vederla in realtà. Non è neanche nelle edizioni estese”.

Il Signore degli Anelli in 4K

Non è da escludere che la scena descritta da Viggo Mortensen trovi spazio all’interno dell’edizione speciale in 4K della trilogia. Un primo cofanetto è già stato messo in vendita ma un secondo giungerà nell’estate del 2021.

Questa edizione è particolarmente attesa dai fan, dal momento che, oltre alla qualità video migliorata, vi sarà spazio anche per contenuti speciali inediti. In molti attendono l’arrivo dei bloopers sul set, così come di scene come quella con Aragorn e Arwen.

Falling, la polemica contro Viggo Mortensen

Falling” è una pellicola molto importante per la carriera di Viggo Mortensen, segnandone l’esordio come regista. L’attore ne è anche il protagonista e lo sceneggiatore. Una sua creatura a tutti gli effetti, finita però al centro di polemiche.

Il suo personaggio è quello di John Peterson, omosessuale che si ritroverà ad accogliere il padre conservatore, trasferitosi a Los Angeles. La polemica esplosa riguarda il fatto che sia stato scelto un attore eterosessuale per interpretare un personaggio omosessuale. Una discussione in atto da ormai svariati mesi, che ha portato molto attori e attrici a scusarsi e rinunciare a parti già accettate.

Non si è fatta però attendere la risposta di Viggo Mortensen: “Cosa ne sapete voi della mia vita? Date per scontato che io sia assolutamente etero. Forse lo sono, forse no. Non sono affari vostri. Voglio che il mio film funzioni e voglio che il personaggio di John sia efficace. Se non pensassi fosse una buona idea, non lo farei. C’è poi chi mi chiede di Terry Chen, che interpretano mio marito. Non so se sia gay e non mi sognerei mai di chiedere a qualcuno se lo fosse durante le audizioni”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.