Gigi Proietti, Flavio Insinna: "Sarò sempre il suo allievo"

Cinema

Nel giorno dei funerali di Gigi Proietti, l'attore e presentatore tv ha ricordato il suo amico e maestro di teatro e di cinema ma soprattutto di vita. Le sue parole a Sky TG24

approfondimento

I funerali di Gigi Proietti. Le foto della cerimonia

Un lungo, lunghissimo, commosso applauso di 5 minuti ha salutato l'ultima entrata in scena di Gigi Proietti al "suo" Globe Theatre, il teatro elisabettiano che ha creato e guidato per 17 anni nel cuore di Villa Borghese a Roma e che ora porterà il suo nome.

Ad accoglierlo, tanti cittadini, amici e colleghi, e anche i suoi "allievi" Flavio Insinna ed Enrico Brignano, Massimo Wertmuller, Paola Tiziani Cruciani,  tutti fortemente commossi, dai palchetti di legno del teatro. 

approfondimento

Roma, i funerali di Gigi Proietti

Proprio Flavio Insinna ai microfoni di Sky Tg24 ha ricordato di come sia stato doppiamente fortunato ad avere incontrato Gigi Proietti: prima da spettatore e poi da allievo. “Sarò sempre suo allievo, ha detto, e per questo l'ho sempre chiamato Maestro, fino all'ultima volta che ci siamo incontrati. Lui sorrideva e mi diceva di chiamarlo solamente Gigi". 
E ancora: “Ci ha insegnato delle cose che puoi usare anche nella vita: come l'importanza di giocare e studiare per giocare bene. Se ci riesci riesci, se non ti accontenti rimanendo pieno di entusiasmo e curiosità la tua vita sarà più bella“.

Il ricordo di Alfonso Veneroso


Il ricordo di Federico Ceci

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24