John Rambo, 5 curiosità sul film con Sylvester Stallone

Cinema

Alcune intriganti curiosità sul quarto capitolo della saga di Rambo, con protagonista Sylvester Stallone, in sala nel 2008, ben 20 anni dopo il terzo

John Rambo” è il quarto capitolo della celebre saga di “Rambo”, con protagonista Sylvester Stallone, iniziata nel lontano 1982. Una pellicola dedicata a Richard Crenna, che ha interpretato il ruolo del colonnello Samuel Trautman nei primi tre capitoli. Deceduto nel 2003, è presente in questo film unicamente attraverso immagini d’archivio.

approfondimento

Sylvester Stallone: il sequel di Demolition Man si farà. FAI IL QUIZ

In questo sequel si vede John Rambo in Thailandia, al confine con la Birmania. Ha detto addio alla propria vita di combattimenti, iniziando a lavorare su un battello che segue il corso del fiume Salween. Una vita serena interrotta dagli effetti del conflitto in Birmania. Che vede il regime militare contro i Karen, gruppo etnico locale. Rambo si ritrova però coinvolto in qualche modo, dovendo fare da guida a un gruppo di missionari protestanti. Questi devono viaggiare attraverso il fiume perché il percorso via terra è disseminato di mine. Ben presto il gruppo si ritroverà a scontrarsi con i militari.

Ecco alcune curiosità su “John Rambo”, penultimo capitolo della celebre saga, seguito da “Rambo: Last Blood”, giunto in sala nel 2019:

  • La lunga attesa - C’è una netta divisione tra i primi tre film della saga e gli ultimi due. I primi sono infatti giunti tutti al cinema negli anni ’80 (1982, 1985 e 1988). Per vedere il quarto capitolo i fan hanno dovuto attendere il 2008 (il quinto è giunto dopo un altro decennio). Il ritardo di “John Rambo” è dovuto principalmente ai dubbi di Sylvester Stallone. L’attore era a dir poco scettico sulla continuazione di questa storia. C’è però chi sostiene che a giocare una parte importante in questo processo decisionale fu il calo di popolarità dell’attore e regista. Era vivo il timore di un calo negli introiti al botteghino.
  • Incassi - Il budget previsto per il film è di 50 milioni di dollari. Gli introiti, a livello globale, hanno raggiunto quota 113.244.290 milioni di dollari. Si tratta del peggior risultato mai ottenuto da un film della saga. È però al quarto posto di questa particolare classifica, considerando gli appena 91 milioni di dollari incassati da “Last Blood”.
  • Film proibito - Il governo birmano ha proibito la visione del film nel proprio Paese. La pellicola è stata però infine diffusa illegalmente da associazioni giovanili per la libertà.
  • Flashback - Nel corso della storia Rambo ha svariati flashback. Uno di questi è il finale alternativo del primo film, che vede il protagonista morire, lasciandosi sparare dal colonnello Trautman.
  • Vero Rambo - Audie Murphy è il vero Rambo, ovvero il soldato cui l’autore di “First Blood” si ispirò per il romanzo. Il soldato venne coinvolto in ben 27 battaglie durante la seconda guerra mondiale. La scena finale di “John Rambo”, che vede il protagonista saltare sulla camionetta e fare una strage sfruttando una mitragliatrice, è un omaggio all’impresa di Murphy. Divenne una leggenda quando distrusse, quasi da solo, sei tank tedeschi. Si barricò su uno dei rottami, imbracciando una mitragliatrice, respingendo una truppa di fanteria nazista, uccidendo 200 soldati.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.