Il buco, recensione e spiegazione del film Netflix

Dopo aver visto la trama de “La Casa di Carta 4 ” e della nuova serie “Freud ” con protagonista Robert Finster , scopriamo insieme tutti i dettagli de “Il buco”, la pellicola targata Netflix .

Rupert Grint: ecco com’è diventato l’attore di Harry Potter Jared Leto ieri e oggi: ecco com'è cambiato negli anni

Dalla Spagna al resto del pianeta, “Il buco” è il film appena sbarcato su Netflix e destinato a far parlare per molto tempo. Scopriamo insieme la trama, i dettagli e il significato della pellicola.

“Il buco”: il nuovo film targato Netflix

Negli ultimi anni Netflix ha lanciato numerose serie TV e pellicole in grado di conquistare l’attenzione mediatica in ogni angolo del pianeta, un esempio su tutti “Bird Box” di Susanne Bier con protagonista l’iconica Sandra Bullock, una delle attrici più amate e popolari del mondo dorato di Hollywood.

Dopo aver visto il trailer ufficiale de “La Casa di Carta 4” e la trama della nuova serie “Freud” con protagonista l’attore austriaco Robert Finster (qui potete trovare tutte le sue foto più belle), scopriamo insieme tutti i dettagli su “Il Buco”.

“Il buco”: il trailer e la trama

Il film, arrivato sulla piattaforma venerdì 20 marzo, ha subito conquistato il pubblico di tutto il mondo; il 6 marzo 2020 Netflix ha distribuito il trailer ufficiale su YouTube collezionando ottimi riscontri, infatti al momento il filmato vanta più di un milione e mezzo di visualizzazioni.

La pellicola, la cui durata è di novantaquattro minuti, è una produzione spagnola, com’è anche intuibile guardando il trailer, diretta dall’esordiente Galder Gaztelu-Urrutia che ha debuttato nel mondo della settima arte dopo aver lavorato nel settore dell’intrattenimento per molti anni.

“El hoyo”, questo il titolo originale, tradotto poi in “The platform” nella versione anglofona, è stato presentato alla quarantaquattresima edizione del Toronto International Film Festival, una delle manifestazioni dedicate al cinema più importanti a livello internazionale.

Il trailer, dalla durata di circa due minuti, porta immediatamente gli spettatori all’interno della pellicola spiegando il fulcro centrale del lavoro, ovvero la presenza di individui in una struttura in cui vi è un buco tramite il quale ogni giorno viene fatta calare una piattaforma con del cibo, dal piano più alto fino a quello più basso.

“Il buco”: il significato

Il protagonista, interpretato magistralmente da Iván Massagué, comprende subito il meccanismo della struttura: i primi a mangiare avranno a disposizione più cibo, mentre gli ultimi dovranno lottare tra di loro, nonostante le pietanze possano soddisfare tutti qualora taluni non decidano di abbuffarsi.

La pellicola, il cui genere è un mix perfetto tra horror e thriller, ha ottenuto grandi consensi grazie anche alla capacità di rappresentare metaforicamente la società in cui l’uomo aumenta la sua crudeltà, di pari passo con l’egoismo, in situazioni di estremo pericolo.