Dolittle, le origini del film e i remake

Dalle lettere dal fronte alla serie di romanzi, fino a film e serie animate, ecco la storia del dottor Dolittle

Il dottor Dolittle è un personaggio amatissimo della letteratura, del cinema e della televisione. È frutto della fantasia di Hugh Lofting, che lo inserì in alcune lettere illustrate inviate ai propri figli dalle trincee della Prima Guerra Mondiale. A volte le notizie dal fronte erano troppo cruente, ed ecco perché le storie del dottore John Dolittle sono tutte ambientate nella prima età vittoriana, nel fittizio villaggio inglese di Puddlebay-on-the-Marsh, nel West Country. Dalle lettere si passò in seguito a una vera e propria serie di libri. Svariati gli adattamenti cinematografici e televisivi nel corso degli anni, dal 1928 a oggi.

Dolittle, tutti i remake

Nel 1928 prende forma il primo adattamento delle storie del dottor Dolittle e i suoi animali, un cortometraggio muto animato, diretto da Lotte Reiniger. Il suo successo raggiunse anche il mondo radiofonico, con radio NBC che inaugurò una serie dedicata al personaggio. Nel 1967 i fan poterono apprezzare la prima versione cinematografica, dal titolo Il favoloso dottor Dolittle, interpretato da Rex Harrison. Il gran numero di animali utilizzato e la scelta di determinate location portarono a una travagliata fase di lavorazione.

Tra il 1970 e il 1972 andò in onda una serie tv animata dal titolo Il meraviglioso dottor Dolittle, prodotta dalla 20th Century Fox Television. La versione cinematografica del 1967, un musical sul grande schermo, divenne un musical teatrale nel 1998, con la direzione di Lesle Bricusse.

Il grande successo al cinema in epoca moderna giunge con Eddie Murphy. Nel 1998 è infatti il protagonista de Il dottor Dolittle. Per la sceneggiatura non è stato utilizzato materiale da nessuno dei romanzi di Lofting. La pellicola è ambientata in città, dove vive insieme alla propria famiglia. Il suo riuscire a parlare con gli animali però lo trascinerà in una lunga serie di avventure. Nel 2001 Eddie Murphy è il protagonista del sequel. In questo secondo capitolo il dottore è divenuto una vera e propria celebrità. Le sue capacità sono note in tutto il mondo. Chiamato in causa dagli animali, dovrà riuscire a salvare una specie in via di estinzione. Una produzione molto ampia, con un terzo capitolo realizzato nel 2006, un quarto nel 2008 e un quinto, l’ultimo della serie, nel 2009. Al centro di questi tre film c’è però Maya, interpretata da Kyla Pratt, figlia del dottor Dolittle, che vanta le stesse abilità.

Nel 2011 è stato prodotto The Voyages of Young Doctor Dolittle, un film d’animazione direct-to-video con Tim Curry. Dopo molti anni dai due film di Eddie Murphy, un altro celebre attore si è calato nei panni del dottor Dolittle. Si tratta stavolta di Robert Downey Jr., in un film dal titolo Dolittle, in sala nel 2020. L’ormai ex Tony Stark è inserito in un ricco cast di stelle, con Antonio Banderas, Michael Sheen e i giovani Harry Collett e Carmel Laniado. Spazio inoltre anche per la partecipazione di un volto noto del cinema italiano, Kasia Smutniak, che interpreta Lily Dolittle.