Oscar, gli attori che non sono mai stati premiati

Si avvicina la notte degli Oscar®. Ecco i principali attori che hanno soltanto sfiorato la statuetta, senza riuscire a sollevarla

Moltissimi gli attori che hanno soltanto sfiorato il trionfo nella notte degli Oscar®. Un elenco particolarmente lungo, che comprende anche grandi nomi che in realtà non vantano neanche una nomination in carriera. Negli ultimi anni due grandi nomi hanno detto addio a questa non invidiabile lista. Si tratta di Leonardo DiCaprio e Gary Oldman. Il primo ha trionfato nel 2016 grazie a The Revenant, mentre il secondo nel 2018 con L’ora più buia.

Gli attori che non hanno mai vinto un Oscar

Ecco dunque alcuni tra i principali attori di Hollywood che non possono vantare a casa una statuetta degli Oscar®. A sfiorarla più di tutti è stata Glenn Close, che ha collezionato nel corso della sua lunga carriera ben 6 nomination. Titoli di grande successo l’hanno portata a coltivare speranze nel corso della notte dedicata agli ambiti premi, da “Il grande freddo” ad “Attrazione fatale”, fino a “Le relazioni pericolose” e “Albert Nobbs”.

Cinque le chance avute da Amy Adams, tra le interpreti più apprezzate degli ultimi anni a Hollywood. Ecco i titoli che l’hanno portata ad accarezzare questo sogno: “Junebug”, “Il dubbio”, “The Fighter”, “The Master” e “American Hustle”. Circa 70 anni, esordio nel 1978 eppure Ed Harris si è dovuto accontentare, ad oggi, soltanto di 4 nomination, senza poter accaparrarsi neanche un premio. Ecco i suoi migliori titoli secondo la Academy: “Apollo 13”, “The Truman Show”, “Pollock” e “The Hours”.

Due gli attori che potrebbero modificare questa lista già quest’anno. Gli Oscar® che si terranno a febbraio 2020 infatti potrebbero seguire la falsa riga dei Golden Globe, come accaduto in passato. Occhi puntati dunque si Brad Pitt, che ha già collezionato tre nomination in carriera. Ecco i titoli per i quali si è particolarmente distinto: “L’esercito delle 12 scimmie”, “Il curioso caso di Benjamin Button” e “Moneyball”. A questi potrebbe aggiungersi “C’era una volta a Hollywood”, di Quentin Tarantino, che lo ha visto trionfare ai Golden Globe come miglior attore non protagonista.

Lo stesso dicasi per Joaquin Phoenix, osannato dalla critica e dal pubblico per il suo “Joker”. Il film, diretto da Todd Phillips, lo ha portato a trionfare come miglior attore protagonista ai Golden Globe. Quasi scontata una sua quarta nomination agli Oscar dopo quelle per “Il Gladiatore”, “Walk the line” e “The Master”.

Altri cinque nomi in questa lista parziale, a partire dalle tre nomination di Michelle Pfeiffer, giunta a un passo dagli Oscar per “Le relazioni pericolose”, come Glenn Close, così come per “I favolosi Baker” e “Due sconosciuti, un destino”. Altra donna in lista è Sigourney Weaver, che ha accarezzato la vetta con questi titoli: “Aliens – Scontro finale”, “Gorilla nella nebbia” e “Una donna in carriera”.

Tre nomination anche per Willem Dafoe: “Platoon”, “L’ombra del vampire” e “Un sogno chiamato Florida”, così come per Johnny Depp: “Pirati dei Caraibi: la maledizione della prima luna”, “Neverland – Un sogno per la vita” e “Sweeney Todd”. Tre infine le opportunità anche per Edward Norton, nel 2019 tornato al cinema come regista oltre che attore, con “Motherless Brooklyn”. Ecco i suoi migliori titoli ad oggi: “Schegge di paura”, “American History X” e “Birdman”.