Star Wars, ci sarà una coppia omosessuale?

Il prossimo film della saga di fantascienza si potrebbe avvicinare all’universo LGBT, introducendo una coppia di innamorati composta da due personaggi dello stesso sesso. Nelle sale dal 18 dicembre

Star Wars, LO SPECIALE

"Per me è importante che le persone che vanno a vedere il film sentano di essere rappresentate”, ha detto il regista J.J. Abrams. Così Disney con Star Wars: L’ascesa di Skywalker, atteso il 18 dicembre, potrebbe aprire le porte al mondo LGBT, assecondando le ipotesi dei fan.

Finn e Poe sono una coppia?

E’ da tempo che il pubblico attende una svolta di questo genere. Era il 2015 quando, subito dopo l’uscita di Star Wars: Il Risveglio della Forza, i fan della saga hanno iniziato a fantasticare sulla possibilità di una relazione romantica tra i personaggi di Finn, con il volto di John Boyega, e Poe, interpretato da Oscar Isaac. Il regista J.J. Abrams smentisce ogni rumors, spiegando che il rapporto fra i personaggi è solo platonico: "È un legame profondo, sono intimi e anche audaci e coraggiosi”, ma niente ha a che fare con l’amore. 

Oscar Isaac e John Boyega

Anche il cast di Star Wars era pronto ad accogliere la prima coppia omosessuale della galassia: parlando con la webzine Variety, l’attore Oscar Isaac ha espresso rammarico per il fatto che la “chimica naturale” tra Poe e Finn vista ne Il Risveglio della Forza (2015) non sia stata esplorata più a fondo, attraverso un approccio apertamente romantico, nel film successivo del 2017, Star Wars: Gli ultimi Jedi (2017). “Speravo e desideravo che questo rapporto venisse sviluppato negli altri film - ha detto Isaac - Sembrava dovesse essere una progressione naturale. Se fossero stati fidanzati, sarebbe stato divertente”, oltre al fatto che una relazione simile sul grande schermo avrebbe permesso a più persone di rispecchiarsi nei personaggi della saga. Boyega concorda: “Hanno sempre avuto una relazione talmente amorevole e aperta che non sarebbe una sorpresa se andasse oltre".

Star Wars: L’ascesa di Skywalker e il debutto LGBT

Tuttavia il regista J.J. Abrams lascia intendere che L’ascesa di Skywalker potrebbe aprirsi al mondo LGBT. D’altronde il filo conduttore dell’universo stellare pare, ormai, essere questo: Disney, infatti, conferma intanto che la serie animata per bambini Star Wars Resistance sarà la prima nell'universo di Guerre Stellari a ospitare due personaggi gay, Orka e Flix, doppiati rispettivamente da Jim Rash e Bobby Moynihan. Il fatto che si tratti di personaggi d’animazione, anziché in carne d’ossa, poco importa: Disney - dopo avere lanciato Valkyrie di Tessa Thompson, il primo personaggio bisessuale nell'universo cinematografico Marvel che vedremo in Thor: Love and Thunder, previsto nel 2021, nonché l’omosessuale Gaston del remake de La Bella e la Bestia - fa un altro passo avanti verso l’inclusione.

La novità rappresenta un punto di svolta per la serie cinematografica, spesso accusata di non avere ancora strizzato l’occhio al mondo LGBT. Non resta che attendere di scoprire cosa succederà nel prossimo Star Wars: L’ascesa di Skywalker, dal 18 dicembre 2019.

RISPONDI AL QUIZ: Il mondo LGBT al cinema 

(se non visualizzi il contenuto interattivo CLICCA QUI)