L'Immortale: 5 curiosità sul film con Marco D'Amore

Giovedì 5 dicembre "L'Immortale " farà il suo atteso debutto nelle sale cinematografiche italiane. In attesa dell'uscita della pellicola, scopriamo insieme cinque curiosità sul film di Marco D'Amore  che sarà protagonista della puntata di 100x100Cinema, stasera 2 dicembre alle 21 su Sky Cinema Uno e Sky Cinema Due . Nel corso della puntata una clip dal film da non perdere

L'Immortale, le foto dal backstage del film su Ciro di Marzio Ciro è vivo e dopo l'Immortale torna in Gomorra 5: l'intervista a Marco d'Amore

Siete pronti per rituffarvi nel mondo di Ciro di Marzio? Giovedì 5 dicembre “L’Immortale” farà il suo atteso debutto nelle sale cinematografiche italiane. La pellicola, diretta da Marco D’Amore, si prepara a conquistare gli spettatori portando sul grande schermo uno dei personaggi più amati dal pubblico italiano. In attesa dell’uscita, scopriamo insieme cinque curiosità sul film e non perdete l'attore e regista in veste di ospite a 100x100Cinema: stasera 2 dicembre alle 21 su Sky Cinema Uno e Sky Cinema Due anche una clip dal film. 

1) Un progetto cross-mediale

“L’Immortale” è una vera e propria sperimentazione in termini di intrattenimento, infatti il film si pone come un ponte tra la quarta e la quinta stagione della serie TV, queste le parole con cui Marco D’Amore ha spiegato cosa vedremo al cinema: “Un capitolo a sé stante di Gomorra, trasposto al cinema, attraverso il punto di vista di uno dei suoi protagonisti più controversi e amati: un film, capace di fare da ponte tra la quarta stagione già trasmessa in TV e la quinta serie. L’Immortale, dunque, è un vero e proprio esperimento cross-mediale come forse non se ne sono mai realizzati, un precedente che ci auguriamo possa sviluppare una nuova via di interazione tra la sala e il salotto di casa”.

2) Il primo film in Italia in large format al cinema

Guido Michelotti, responsabile della fotografia, ha parlato della grande innovazione della pellicola (qui potete trovare le foto del backstage del film) in termini di produzione: “Fino a qualche anno fa le fiction televisive si giravano in 16 mm e il cinema in 35mm, questo rendeva l'immagine dei film più spettacolare. Oggigiorno le serie televisive si girano con le stesse camere che si usano per i film, per questo motivo il cinema si sta muovendo verso formati sempre più ampi, per differenziare l'immagine da quella che lo spettatore è abituato a vedere in TV”.

Michelotti ha parlato delle riprese del film: “Abbiamo girato in large format, un formato intermedio tra il normale 35 mm, con cui si girano quasi tutti i film, ed il 65 mm con cui si girano due o tre kolossal all'anno, per esempio ‘Roma’ di Alfonso Cuaron”.
Queste le ragioni produttive: “Partendo da una serie televisiva, abbiamo scelto questo formato proprio per rendere ancora più spettacolare e cinematograficamente più appetibile l'immagine del film”.
Per questo motivo “L’Immortale” sarà il primo film in Italia in large format a uscire nelle sale cinematografiche.

3) L’esordio alla regina cinematografica

L’Immortale” segna l’esordio alla regia cinematografica di Marco D’Amore, dopo il debutto come regista televisivo per il quinto e sesto episodio della quarta stagione di “Gomorra”.

4) Trailer: visualizzazioni da capogiro

Il 13 novembre 2019 Vision Distribution ha pubblicato il trailer ufficiale del film sul suo canale YouTube. Nel giro di poco tempo il video ha riscosso un grandissimo successo ottenendo decine di migliaia di visualizzazioni, al momento il trailer conta oltre 360.000 views, simbolo della grande attesa per la pellicola da parte del pubblico.

5) Lo scopo del film

Marco D’Amore si è detto entusiasta per l’uscita del film che porrà il pubblico davanti a domande riguardanti il senso della vita: “Porremo lo spettatore di fronte a un racconto archetipo che stimoli domande che hanno a che fare con la vita, le passioni, i desideri e il male attraverso cui si è disposti a passare per realizzarli”.