Gli uomini d'oro, il cast del film

Da Edoardo Leo a Fabio De Luigi, ecco il cast de Gli uomini d'oro, noir tratto da una storia vera, diretto da Vincenzo Alfieri

Il 7 novembre 2019 giunge in sala Gli uomini d'oro, nuovo film di Vincenzo Alfieri. Il regista propone un noir particolarmente intrigante, che affonda le radici in una storia reale. I fatti di cronaca risalgono al 1996 e hanno avuto luogo a Torino. Un furto seguito da indagini ricche di sorprese, per un risultato di per sé particolarmente cinematografico. Una volta incappato in questa storia, Alfieri non poteva far altro che raccontarla, utilizzando come titolo proprio quello ideato dalla stampa d’allora per definire la banda: gli uomini d’oro.

Gli uomini d’oro, il cast

Il cast scelto per il film è a dir poco ricco, con Giampaolo Morelli scelto come protagonista, nel ruolo di Luigi Meroni. L’attore, nato a Napoli nel 1974, ha fatto il proprio esordio al cinema nel 2001. Carlo Vanzina lo volle per il suo South Kensington, al fianco di Enrico Brignano e Rupert Everett. Svariati i titoli sul grande schermo di grande successo, come Paz!, Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek e gli ultimi due capitoli di Smetto quando voglio, nei quali ha recitato al fianco di Edoardo Leo.

Quest’ultimo è a sua volta inserito nel cast del noir di Alfieri, che ha pensato a lui per il ruolo dell’ex pugile detto Il Lupo. Una figura di poche parole, a differenza del ricercatore di Smetto quando voglio, che non fa altro che parlare, ideare piani e raccontare bugie. La trilogia di Sibilia lo ha definitivamente lanciato nel mondo del cinema italiano, facendosi apprezzare particolarmente da pubblico e critica. Nel corso della sua carriera ha recitato in To Rome with Love, di Woody Allen, trovando inoltre spazio in Perfetti sconosciuti, film di Paolo Genovese acclamato nel mondo. Nel 2019 ha inoltre recitato in Non ci resta che il crimine, con Alessandro Gassman, Marco Giallini e Gian Marco Tognazzi.

Anche questi fa parte della banda del film, interpretando Boutique. Figlio d’arte, suo padre era Ugo Tognazzi, celebre attore italiano. Gian Marco ha seguito le orme del padre, esordendo sul grande schermo nel 1974 con Non toccare la donna bianca. Svariati i titoli di successo nella sua filmografia, come ad esempio I laureati di Leonardo Pieraccioni e Romanzo criminale di Michele Placido. A completare il quartetto è Fabio De Luigi, che interpreta l’insospettabile impiegato Alvise, coinvolto nel colpo da Morelli. De Luigi è un attore, comico, imitatore e regista italiano. Si è guadagnato l’affetto del pubblico in TV ma ha collezionato numerosi film in carriera. Da Asini con Claudio Bisio a Happy Family di Gabriele Salvatores, fino a Gli amici del bar Margherita di Pupi Avati.

Gli uomini d’oro, la trama

Basato su fatti realmente accaduti a Torino nel 1996, il film racconta di Luigi, alla guida di un furgone portavalori da anni. Passa da un ufficio postale all’altro, sognando una vita in vacanza, tra agi e splendide donne. Un giorno decide di realizzare il proprio sogno derubando il proprio furgone. Per riuscire a farla franca però ha bisogno di una banda. Eccolo dunque affiancato da Alvise, impiegato modello, Boutique, l’ex pugile Lupo e la sua bella, e il suo migliore amico Luciano, postino in pensione. Tutti pensano di poter cambiare radicalmente la propria vita ma tutti quei soldi li porteranno gli uni contro gli altri.