I migliori film di 50 cent

50 Cent
@Getty Images

Dal mondo della musica a quello del cinema, ecco i migliori film cui ha preso parte 50 Cent

50 Cent, nome d’arte di Curtis James Jackson III, è noto al mondo per essere un rapper e un produttore discografico americano, di fama internazionale. La sua carriera lo ha però portato a sperimentare anche altri ambiti lavorativi, ritrovandosi spesso sul set di un film. Il primo in assoluto è datato 2005, Get Rich or Die Tryin’, che racconta la sua storia. Da allora di pellicole se ne sono alternate svariate, come Escape Plan 3, in sala dal 4 luglio 2019, ed ecco le sue migliori.

  • Get Rich or Die Tryin’
  • Sfida senza regole
  • Streets of Blood
  • Twelve
  • Freelancers
  • Il cacciatore di donne
  • Southpaw

Get Rich or Die Tryin’, 2005

Il film, diretto da Jim Sheridan, racconta la storia di 50 Cent, dalle origini al successo. Il titolo è lo stesso dell’album che ha consacrato l’artista, che nella pellicola interpreta Marcus. Sua madre ha sempre tentato di proteggerlo dal mondo della strada, ma quando lei muore, lui inizia a spacciare per mettere piede nell’universo dell’hip-hop, provando a farsi strada tra musica e una vita da gangster.

È il carcere a salvarlo, consentendogli di uscire dal “gioco” per dedicarsi alla sua musica. Incontra Bama, che diventerà il suo manager, e col quale inizierà a lavorare sodo per conquistare un futuro concreto, fatto di solo rap. Il mondo della strada non ha però finito con lui. C’è un conto da pagare a suon di proiettili.

Sfida senza regole, 2008

Film incentrato sui personaggi di Robert De Niro e Al Pacino. Sono due detective di New York, a un passo dalla pensione e dall’incastrare un serial killer che accompagna i suoi cadaveri con dei sonetti. Questi motivano i suoi gesti, con le uccisioni che riguardano unicamente dei presunti criminali.

I due sono affiancati da Karen Corelli, del CSI, che ha una storia amorosa con Turk e, al tempo stesso, col giovane Perez. Quest’ultimo è convinto che il serial killer possa essere un poliziotto e, col suo collega Riley, intende chiudere il caso prima delle leggende del Dipartimento.

Streets of Blood, 2009

Il film si svolge in una New Orleans devastata dall’uragano Katrina, che soltanto sei mesi prima ha distrutto il centro urbano. In questo scenario, Andy Deveraux, veterano della polizia, si ritrova a dover fare i conti con la morte del suo partner, scomparso in maniera decisamente sospetta. È ora affiancato da Stan Green, con il quale tenta di andare a fondo in merito ai loschi giri della malavita. Quando però un federale infiltrato viene fatto fuori, i due dovranno confrontarsi con la psicologa del dipartimento, Nina Ferraro, analizzando il grande peso che portano dentro.

Twelve, 2010

Il film è basato su un libro del 2002, scritto da Nick McDonell, incentrato sulla diffusione della droga nell’Upper East Side. Il protagonista è Mike, 17enne che ha perso sua madre a causa di un tumore al seno.

Vive come un emarginato sociale e trascorre le sue giornata a vendere droga, seguendo le indicazioni del narcotrafficante Lionel, che governa la sua vita. Abbandona gli studi e si dedica unicamente a questo, portando lo spettatore a scoprire la grande varietà di clienti, molti dei quali insospettabili.

Freelancers, 2012

Jonas, noto come “Malo”, è ossessionato dalla morte di suo padre, agente della polizia di New York ucciso in servizio. Decide così di entrare nell’Accademia di Polizia, al fine di scoprire la verità su quanto accaduto.

Viene reclutato in una squadra di poliziotti corrotti, tutti drogati e in stretti rapporti con la malavita. Uno stile di vita ricco di privilegi, potere e soldi, che sembra allettare Malo. Una rivelazione però risveglia in lui quel sopito senso di giustizia e vendetta.

Southpaw, 2015

Antoine Fuqua racconta la storia di Billy Hope, campione del mondo di boxe che vede tutto il suo mondo crollargli addosso dopo la morte di sua moglie. La sua carriera è finita e sua figlia viene affidata ai servizi sociali.

Il “Southpaw”, ovvero pugile mancino, dovrà ripartire dal basso, cambiando il proprio essere prima di poter tornare a essere un vincente e un buon padre.