Jake Gyllenhaal: la carriera e i migliori film

Jake Gyllenhaal
@Kikapress

La carriera di uno degli attori più versatili del cinema americano. I migliori film di Jake Gyllenhaal

Jake Gyllenhaal è sicuramente tra gli attori più apprezzati della sua generazione, tanto da aver ricevuto numerosi riconoscimenti per le sue interpretazioni. Ha recitato in circa 40 film e ha ottenuto una candidatura agli Oscar come miglior attore non protagonista per “I segreti di Brokeback Mountain”, ripercorriamo la carriera dell’attore attraverso i suoi migliori film.

Una famiglia cinematografica

La famiglia di Jake Gyllenhaal è sempre stata inserita nell’ambiente cinematografico: suo padre Stephen è un regista, sua madre Naomi Foner è sceneggiatrice e la sorella Maggie è un’attrice ugualmente apprezzata, che di recente abbiamo visto nella serie tv Sky “The Deuce - La via del porno”. Proprio per questo motivo, Jake ha cominciato a recitare fin da bambino, debuttando al cinema a soli 10 anni nel film “Scappo dalla città - La vita, l’amore e le vacche” di Ron Underwood. È lo stesso padre Stephen a dirigere sia lui che la sorella Maggie nel film “Una donna pericolosa”, su sceneggiatura della madre. Il vero esordio però avviene nel 1999, quando viene scelto come attore protagonista del film “Cielo d’ottobre” di Joe Johnston. Grazie a quell’interpretazione, Gyllenhaal si fa notare dalla critica, che ne elogia le doti recitative.

Donnie Darko e il successo

Il successo vero e proprio arriva con “Donnie Darko”, film del 2001 di Richard Kelly. La pellicola, presentata al Sundance Festival, non ebbe un grande successo all’uscita ma in seguito è diventato un film cult. Jake Gyllenhaal interpreta Donnie, un ragazzo con disturbi mentali che dà fuoco a una casa abbandonata ed è in cura da uno psicanalista. Il ragazzo ha un amico immaginario, Frankie, un coniglio gigante che, avendogli salvato la vita, gli chiede di fare delle cose assurde. Il film è un autentico ritratto adolescenziale e diventa presto un capolavoro apprezzato da tutte le generazioni. In breve tempo, Gyllenhaal diventa uno degli attori più richiesti al cinema.

Nel frattempo, Jake recita in “Fuga da Seattle”, insieme a Jared Leto, “The good girl” con Jennifer Aniston, “Moonlight Mile - Voglia di ricominciare” con Susan Sarandon e Dustin Hoffmann. Contemporaneamente, esordisce anche a teatro, recitando sia nei palcoscenici di Londra che a Broadway.

I segreti di Brokeback Mountain

Dopo un altro successo al botteghino con “The day after tomorrow - L’alba del giorno dopo”, nel 2005 viene scelto dal regista Ang Lee per interpretare “I segreti di Brokeback Mountain”, insieme a uno dei suoi più cari amici Heath Ledger. Jake Gyllenhaal e Ledger si erano conosciuti durante il provino per “Moulin Rouge!”, in cui a Gyllenhaal era stato preferito Ewan McGregor. Il film fece molto scalpore perché racconta la storia di un amore omosessuale tra due cowboy (Ledger e Gyllenhall) ma fu anche molto premiato, ottenendo 3 Premi Oscar, 4 Golden Globe e 4 Premi BAFTA, tra cui quello come miglior attore non protagonista proprio per Jake Gyllenhaal.

Gli altri film di successo

In seguito, Gyllenhaal ha preso parte a numerosi altri film di successo, tra questi “Jarhead” di Sam Mendes, in cui interpreta il caporale dei marines Anthony Swofford, “Proof” di John Madden, in cui recita con Anthony Hopkins e Gwyneth Paltrow. Nel 2007 è protagonista di “Zodiac” di David Fincher, nei panni del vignettista Robert Graysmith, autore del  libro da cui è tratta la pellicola.

Del 2010 è “Amore e altri rimedi”, con Anne Hathaway, in cui Jake Gyllenhaal è un donnaiolo imperterrito si trova a essere rappresentante del Viagra. Nel film ci sono anche delle scene di sesso esplicito che lo confermano come uno degli attori più sexy di Hollywood. Gyllenhaal è anche nell’opera prima di Dan Gilroy, “Lo sciacallo - Nightcrawler”, in cui è un ex ladro che si trasforma in in videoreporter di cronaca nera senza alcuna etica. Per questa interpretazione, l’attore ha dovuto perdere 10 chili ed è stato candidato ai Golden Globe. Nel 2016 è nella seconda prova da regista di Tom Ford, “Animali notturni”, un noir in cui recita al fianco di Amy Adams. Il film vinse il Gran Premio della Giuria al 73° Festival di Venezia. La sua versatilità come attore, consente a Gyllenhaal di interpretare ruoli molto diversi tra loro, nel 2017 è il dottor David Jordan del thriller fantascientifico “Life - Non oltrepassare il limite” di Daniel Espinosa.

L’ultimo film interpretato da Gyllenhaal è “Spider-Man: Far from home”, ventitreesimo film del Marvel Cinematic Universe, diretto da Jon Watts, in uscita a luglio 2019.