Giornata mondiale della disabilità, a teatro la favola "In stato di grazia"

Spettacolo
Soheil Raheli
IN STATO DI GRAZIA_ ph Soheil Raheli_3

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, a Campo Teatrale, Milano debutta “In stato di grazia”, favola ispirata a Pinocchio interpretata da otto bambini tra i 9 e i 15 anni con e senza disabilità. Al centro dello spettacolo la relazione tra Pinocchio e Geppetto e tra genitori e figli, in una narrazione al confine tra immaginario e reale che dà voce a paure e ai limiti con cui convivere, ma anche all’amore, al coraggio e ai traguardi raggiunti. Le repliche il 4 e 5 dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dello spettacolo

 

Un racconto a teatro, fatto di piccole grandi storie, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità: ecco “In stato di grazia”, spettacolo che porta in scena otto giovanissimi attori, tra i 9 e i 15 anni, con e disabilità. Ma anche i loro genitori, tra paure e limiti con cui convivere. E l’amore, incondizionato, unito al coraggio e ai traguardi raggiunti, e quelli da raggiungere. Sul palco i gesti vivi e le parole dei giovani interpreti si uniscono a frammenti video in cui a raccontarsi sono loro. Sono storie di gravidanze difficili, nascite premature, adozioni, risposte a domande cruciali sui temi dell’inclusione, dell’autonomia, del futuro dei propri figli. Storie che si ispirano alla relazione tra Geppetto e Pinocchio, ma anche alla storia di Pinocchio stesso, che a un certo punto deve affrontare la paura nella pancia della balena e trovare il modo e il coraggio di diventare grande.

Tutto nasce da un laboratorio teatrale

approfondimento

Il 3 dicembre si celebra la Giornata internazionale della disabilità

UN ANNO DI LAVORO - IN STATO DI GRAZIA è frutto di un anno di laboratorio gratuito iniziato a novembre del 2021 e realizzato da Campo Teatrale, centro culturale attivo da più di 20 anni, con l’obiettivo di promuovere il dialogo e l’inclusione tra bambini abili e disabili. Il gruppo ha lavorato insieme sotto la guida di due attrici, Lia Gallo e Laura Serena, e della regista Francesca Merli, tre professioniste che da anni si dedicano anche a contesti di fragilità e sviluppano progetti di teatro sociale. Accanto allo spettacolo anche una mostra con i ritratti dei giovani attori realizzata dal fotografo iraniano Soheil Raheli, che ha seguito e immortalato i primi momenti del processo creativo.

Gli interpreti e la drammaturgia

approfondimento

Giornalisti: ecco Carta di Olbia per persone con disabilità

Interpreti: Matilde, Artur, Chiara, Raffaele, Tiago, Carlotta, Lorenzo, Viola

Con: Lia Gallo e Laura Serena

Regia: Francesca Merli

Drammaturgia: Francesca Merli con la collaborazione di Laura Serena e Lia Gallo

Riprese video, montaggio e light design: Stefano Colonna

Regia Video: Francesca Merli

Costumi e oggetti: Francesca Biffi

Foto e mostra a cura di: Soheil Raheli

Produzione: Campo Teatrale

Un ringraziamento speciale a Sara e ai genitori di tutti gli interpreti, per il tempo e il cuore che hanno dedicato al progetto

 

Spettacolo: Per te