Festival MILANoLTRE 2022, programma ed eventi della 36esima edizione

Spettacolo

Tutto è pronto per la nuova edizione dal titolo "1986 > 2024 Back to the future!". Dal 27 settembre al 16 ottobre la città di Milano si animerà con la danza e tante altre esibizioni spettacolari. 30 appuntamenti che avranno come base principale il Teatro Elfo Puccini

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Il Festival MILANoLTRE compie 36 anni e per l’edizione 2022 sceglie un titolo ricco di suggestioni: 1986 > 2024 Back to the future!, si svolgerà dal 27 settembre al 16 ottobre e avrà come base principale il Teatro Elfo Puccini, poi ancora il Padiglione d’Arte Contemporanea e tanti altri luoghi della città di Milano per un totale di 30 appuntamenti.

La proposta italiana

vedi anche

Gli artisti e i protagonisti della scorsa edizione

MILANoLTRE, sotto la guida del direttore artistico Rino Achille De Pace, è un punto di riferimento che si rinnova ogni anno senza dimenticarsi i punti forti del passato. Il progetto battezzato già nel triennio trascorso con la sigla Artisti Italiani Associati vede protagonisti il gruppo di coreografi e compagnie Stefania Ballone, Fabrizio Favale, Lara Guidetti, Salvo Lombardo, Manfredi Perego e Roberto Zappalà con le loro visioni e stili contemporanei sempre in evoluzione. A questi si aggiungono i nuovi progetti in prima nazionale di Roberto Provenzano, Ezio Schiavulli, Abbondanza/Bertoni, Roberto Zappalà e Manfredi Perego. Le "Coefore" di Enzo Cosimi sarà in site specific al Padiglione d’Arte Contemporanea mentre Michela Priuli e Lorenzo Morandini si esibiranno nell’ambito di Incubatore Danza e Germogli. In questa edizione 2022 inoltre cresce l’attenzione rivolta alla neonata sezione Affollate Solitudini Teens, un lavoro di scouting che ha interessato le giovani generazioni.

La Compagnie Cas Public da Monreal in scena con “9”, spettacolo ispirato alla nona sinfonia Beethoven
La Compagnie Cas Public da Monreal in scena con “9”. Foto di Damian Siqueiros

La dimensione internazionale

approfondimento

Zappalà porta la Nona al Teatro di Segesta

Dopo due anni condizionati dall’emergenza pandemica, gli artisti internazionali tornano a Milano con una lunga serie di esibizioni emozionanti. Si parte il 27 settembre con la prima nazionale de “La question des fleurs”, un'opera collettiva prodotta in Québec nella quale i due danzatori Danny Morissette e Daphnée Laurendeau danno corpo alle visioni creative di Andrea Peña, Christophe Garcia, Dominique Porte e Ismaël Mouaraki. Dal 9 al 13 ottobre arriva una novità del 2022, le Conferenze Danzate, che si inseriscono all’interno del calendario di 20 Masterclass artistiche. Un’altra prima nazionale sarà il 7 ottobre: Roberto Zappalà in “Kristo” compone immagini e suoni che stuzzicano l’immaginazione grazie a un montaggio parole e affermazioni di autori disparati, tutti convergenti in una nuova figura di Cristo. Ancora, tra gli artisti più attesi, ci saranno Alfonso Baron & Luciano Rosso con due creazioni, “Un Poyo Rojo” e Dystopia”, La Compagnie Cas Public da Monreal in scena con “9”, anche questa prima nazionale, che ha come protagonista il ballerino professionista con disabilità uditiva Cai Glover: danzerà sulla 9° sinfonia di Beethoven. Il 14 ottobre è atteso il ritorno di Louise Lecavalier/Fou Glorieux che in “Stations” balla ininterrottamente su un palco delimitato da quattro colonne di luce.

Lo spettacolo "Kristo" di Roberto Zappalà
"Kristo" di Roberto Zappalà. Foto di Serena Nicoletti

Iniziative green

Diventato ormai un giovane adulto, MILANoLTRE punta su un ricambio generazionale a 360° attraverso il nuovo status di Impresa Sociale, le sezioni dedicate ai giovani in formazione e la rinnovata green policy. Per ogni biglietto venduto, il 10% della prevendita andrà a favore di Treedom, la piattaforma che consente di piantare alberi in giro per il mondo e monitorarne la crescita, e da quest’anno l’iniziativa si rafforza: con l’acquisto di sostienimiol 2022, l’abbonamento valido per 10 ingressi “come, quando e con chi vuoi” più un ingresso per una Conferenza Danzata a scelta, ci sarà la possibilità di piantare un albero “personale” nella foresta Treedom di MILANoLTRE.

 

Qui per il programma completo

La questione des fleures, in scena al Festival MilanOltre
La questione des fleures, in scena al Festival MilanOltre

Spettacolo: Per te