Taylor Swift riceve laurea honoris causa alla New York University: il discorso. VIDEO

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

La popstar ha offerto un discorso emozionante in occasione del dottorato onorario in belle arti che ha ricevuto mercoledì 18 maggio dalla New York University. Le sue parole sono state inoltre il discorso di apertura dell’anno accademico dell’ateneo, pronunciate presso lo Yankee Stadium. “Avremo brutti momenti. Ci riprenderemo, impareremo da quei momenti e ne usciremo più resilienti”, ha concluso l’artista. Nel suo discorso cita in maniera velata quanto accaduto con Kanye West e Kim Kardashian

Taylor Swift  ha ricevuto la laurea honoris causa da parte della New York University: un dottorato onorario in belle arti che la cantante ha ricevuto mercoledì 18 maggio. Dopo essere stata insignita di questo prestigioso riconoscimento, ha offerto un discorso di ringraziamento molto emozionante (che è stato anche il discorso ufficiale di apertura dell’anno accademico dell’ateneo).

Presso lo Yankee Stadium, Swift ha aperto con una battuta: "Sono sicura al 90% che il motivo principale per cui sono qui è perché ho una canzone chiamata '22'", ha scherzato riferendosi al fatto che per aprire l'anno accademico 2022 (’22 appunto) non c’era nome migliore di una popstar che ha scritto una canzone con quel titolo.
Benché l'artista non abbia ricevuto un'educazione e un'esperienza universitarie dei canonici quattro anni di college (come si usa in America), di esperienza come donna in carriera ne ha parecchia, quindi il suo discorso - durato quasi 20 minuti - è stato una preziosa lezione di vita offerta ai neolaureati.

Ciò di cui ha parlato è proprio l'immissione nel mondo del lavoro, quella fase post-laurea che coincide con l'inizio della carriera, senza edulcorare quell'iter, tutt’altro. “La vita può essere pesante”, ha affermato. “Avremo brutti momenti. Ci riprenderemo, impareremo da quei momenti e ne usciremo più resilienti”.

In testa e in fondo a questo articolo potete guardare il video con il discorso di Taylor Swift pronunciato presso lo Yankee Stadium mercoledì 18 maggio in occasione dell’apertura dell’anno accademico dalla New York University.

Il discorso

approfondimento

Taylor Swift riceverà la laurea honoris causa alla New York University

Un discorso di saluto ai laureandi durante la cerimonia di inizio della classe del 2022 della New York University che non vuole minimamente essere tutto rosa e fiori.

"Ci accadranno cose difficili. Ci riprenderemo. Impareremo da queste. Diventeremo più resilienti grazie a queste. Finché saremo abbastanza fortunati da respirare, inspireremo, respireremo, respireremo profondamente, respireremo fuori", ha aggiunto. "E ora sono un medico, quindi so come funziona la respirazione”, ha concluso l’artista con un’altra battuta, riferendosi al gioco di parole doctor, che significa (come in italiano) sia dottore nel senso di laureato sia medico.

La laurea honoris causa a Taylor Swift

approfondimento

Il presidente eletto del Cile dice la sua sul caso Albarn vs Swift

Taylor Swift era stata annunciata per la prima volta a marzo come relatrice che avrebbe dato il via all'inizio del nuovo anno della NYU. La reazione dei fan è stata chiaramente di entusiasmo alle stelle. Alcuni hanno persino tentato di acquistare dagli studenti laureandi i biglietti per la cerimonia, come riporta la giornalista Leah Asmelash della CNN.

Prima della laurea, il Clive Davis Institute of Recorded Music della New York University quest’anno ha anche organizzato un intero corso su Taylor Swift, tenuto dalla giornalista e critica musicale di Rolling Stone Brittany Spanos. Il corso ha coperto il periodo che va dall'ascesa di Swift all’apogeo della celebrità, seguendo l’artista nelle varie fasi che l’hanno consacrata a mostro sacro delle sette note e a personaggio pubblico.
Un’artista che è stata 11 volte vincitrice del Grammy Awards e di cui, quindi, il talento musicale non si può certo mettere in dubbio, checché ne dica Damon Albarn…

Ci riferiamo al fatto che lo scorso gennaio il cantante dei Blur e dei Gorillaz ha detto in un’intervista al Los Angeles Times (firmata dal giornalista Mikel Wood) che “Lei non scrive le sue canzoni”, riferendosi a Taylor Swift. E, dopo aver appreso che la cantante è co-autrice di tutti i suoi pezzi, ha peggiorato le cose affermando: “Non conta. So che cosa significa essere co-autori. È una cosa diversa dall’essere autori. Non lo dico con disprezzo, dico solo che c’è una bella differenza fra un songwriter che scrive da solo e uno che scrive con altri. Non significa che il risultato possa essere parimenti buono. Voglio dire, Ella Fitzgerald non ha scritto una canzone in vita sua”.

L’autrice di “Folklore”, dal canto suo, non l’ha presa benissimo: “Damon Albarn, ero una tua grande fan finché non ho letto questa cosa. Scrivo TUTTE le mie canzoni. La tua affermazione è completamente falsa e PARECCHIO dannosa. Non ti devono per forza piacere le mie canzoni, ma cercare di screditare il mio lavoro è una m***a. WOW», ha scritto su Twitter la popstar. Aggiungendo poi una chicca, un secondo tweet geniale: “PS Nel caso te lo stia chiedendo, ho scritto questo tweet da sola”.

Questa laurea ad honorem è un bello schiaffo morale a Damon Albarn… Per la gioia di Taylor e dei tantissimi cosiddetti “swiftie”, ossia i fan della popstar che compongono un esercito tanto vasto quanto agguerrito, come Albarn ha potuto constatare sulla sua pelle dopo le critiche mosse alla popstar.

Oltre a essere un bello schiaffone a Damon Albarn, è anche un bel malrovescio morale a Kanye West...

Il velato riferimento alla lite con Kayne West e Kim Kardashian

approfondimento

Paul McCartney e Taylor Swift alla cerimonia Rock &Roll Hall of Fame

C’è chi nel discorso motivazionale di Swift agli studenti ha letto tra le righe un riferimento allo scontro tra la popstar e Kayne West (e l’allora moglie Kim Kardashian).

"Essere cancellata su Internet e finire quasi per perdere la carriera mi ha permesso di avere un'ottima conoscenza di tutti i tipi di vino", ha scherzato la star senza mai citare nomi o riferimenti più dettagliati.

La lite con West che rischiò di rovinare la carriera a Swift

approfondimento

King Crimson fanno causa per il sample usato in "Power" di Kanye West

Nel 2009 Kayne West è salito sul palco dei Video Music Awards lamentandosi del fatto che il premio fosse andato a Taylor Swift, che a suo avviso non se lo sarebbe meritato. Il rapper sosteneva che il riconoscimento sarebbe dovuto andare a Beyoncé.

Nel 2016 Kanye West ha poi pubblicato una canzone in cui sostiene che la fama di Taylor Swift sarebbe merito suo, proprio per quel suo exploit ai Video Music Awards. Per riferirsi alla collega, inoltre, utilizza un linguaggio ben poco rispettoso.

La giovane cantautrice ci rimase malissimo ma lui e l'allora moglie Kim Kardashian diffusero l'audio della telefonata intercorsa tra loro e Swift, la chiamata con cui i coniugi West sostenevano di aver informato la musicista della citazione nel brano del rapper. Eppure Taylor Swift ha sempre affermato di essere totalmente all'oscuro di quella citazione, come infatti nel 2020 la registrazione integrale della telefonata avrebbe rivelato.

Di seguito potete guardare il video con il discorso di Taylor Swift pronunciato presso lo Yankee Stadium mercoledì 18 maggio in occasione dell’apertura dell’anno accademico dalla New York University.

Spettacolo: Per te