Fedez ringrazia Gianluca Vialli: "Spero di poter aiutare gli altri come fai tu"

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Immagini dal profilo ufficiale di IG di Fedez

Il rapper è in convalescenza dopo l'operazione del 22 marzo eseguita presso l'ospedale San Raffaele di Milano per asportare un raro tumore neuroendocrino al pancreas. Poche ore fa ha pubblicato nelle Stories di Instagram un ringraziamento al capo delegazione della Nazionale italiana, anche lui in lotta da tempo contro un tumore al pancreas

Fedez ha pubblicato tra le Stories di Instagram un ringraziamento a Gianluca Vialli. Il rapper attualmente si trova in convalescenza dopo l'operazione del 22 marzo eseguita presso l'ospedale San Raffaele di Milano per asportare un raro tumore neuroendocrino al pancreas.

Ha fatto sapere ai propri follower solo adesso di aver ricevuto prima dell'intervento una telefonata tanto inaspettata quanto gradita: quella del capo delegazione della Nazionale italiana, anche lui in lotta contro un tumore al pancreas.

Dalle parole di Fedez, si capisce che il motivo della sorpresa è perché lui e Vialli fino a pochi giorni fa non si conoscevano nemmeno. Ora sono legati da una profonda empatia e da un sentimento di solidarietà.

“Grazie di cuore a Luca Vialli”, incomincia così la didascalia della storia che Fedez ha condiviso su IG. “Fino a qualche giorno fa non ci conoscevamo nemmeno, poi una telefonata pochi giorni prima dell’intervento che difficilmente dimenticherò”.

Si evince quindi che la chiacchierata gli ha giovato non poco. Confrontarsi con qualcuno che sa bene cosa sta passando è confortante e può aiutare molto. “Spero di poter dare un po’ di supporto alle persone così come tu hai fatto con me. Davvero con il cuore”, conclude Fedez.

L’importanza dell’empatia

approfondimento

Fedez parla della sua malattia, messaggi di vicinanza sui social. FOTO

Se già teoricamente sappiamo che la cosa più importante al mondo è l’empatia, il messaggio rivolto da Fedez a Gianluca Vialli supporta ancora una volta questa tesi. Oltre all'empatia - che è quella capacità propria solo dell'essere umano di immedesimarsi nei panni altrui - in questo caso gioca un ruolo fondamentale anche la solidarietà. Così come la condivisione della propria esperienza.

Sui social network in questi giorni il coro è stato quasi unanime nei confronti del marito di Chiara Ferragni: tantissimi messaggi affettuosi, saluti e auguri di pronta guarigione si sono propagati nell'etere.

Condivisione e solidarietà, alla faccia degli haters

approfondimento

Fedez rivela dettagli sulla malattia: operato per tumore al pancreas

Purtroppo però non sono mancati all'appello neanche stavolta voci discordanti, i soliti haters che non perdono occasione per digitare il proprio odio (probabilmente frutto di un'eterna insoddisfazione).

Le voci cacofoniche che hanno stonato rispetto alla maggioranza eufonica sono quelle dei leoni da tastiera, che si sono chiesti per quale motivo ci sia tutta questa attenzione nei confronti della malattia di Fedez quando la stessa colpirebbe molte altre persone. A parte il fatto che il tumore diagnosticato al rapper è raro, come lui stesso ha spiegato, il motivo per cui l'annuncio pubblico che è stato fatto da Fedez suona importante riguarda appunto l'empatia.

Un messaggio che tra le righe dice “non siete soli”

approfondimento

Fedez è stato operato al San Raffaele di Milano

Empatia e solidarietà, condivisione e il senso tra le righe del “non siete soli”. Si parla così spesso di come le celebrità facciano bene a mostrarsi sui social network senza trucco, sfoggiando con orgoglio brufoli e/o cellulite per promuovere l'accettazione di sé, il body positive eccetera. Per quale motivo allora dovrebbe essere meno importante (anzi: per alcuni addirittura deprecabile) non nascondere il proprio dolore, farsi vedere anche nei momenti di vulnerabilità?

Ciò che Federico ha fatto e continua a fare in queste ore è proprio quello che Gianluca Vialli ha fatto con lui, prima che il rapper entrasse in sala operatoria. “Una telefonata che difficilmente dimenticherò”, così l’ha definita Fedez.

Aiutare gli altri a non sentirsi inadeguati. E farli sentire meno soli

approfondimento

La malattia di Fedez, ultime news: "Oggi giorno importante"

Qual è grande importanza dell'esposizione mediatica a cui Fedez si sta sottoponendo, pubblicando lui stesso update del suo percorso e non vergognandosi di mostrarsi agli altri in lacrime o in evidente stato di preoccupazione? Sta nel fatto che aiuterà gli altri a non sentirsi inadeguati, a essere più a proprio agio.

Un esperto di social network del calibro di Fedez, il cui seguito a più zeri fa ben intuire quanto conosca il mondo dei social media, è riuscito a farci capire che "senza filtri migliorativi" che edulcorino le esistenze si arriva dritto al cuore della gente. E dopo la telefonata di Gianluca Vialli, per sua stessa ammissione è molto probabile che Fedez si batterà per aiutare chi è nella sua stessa situazione.

La malattia di Fedez

approfondimento

Fedez racconta su Instagram di avere una malattia allo stadio iniziale

Al rapper è stato diagnosticato nelle ultime settimane un raro tumore neuroendocrino del pancreas. Gli è stato asportato con un'operazione che si è tenuta presso l'ospedale San Raffaele di Milano martedì 22 marzo. Un delicato intervento chirurgico che è durato sei ore e che ha comportato l'asportazione di una parte del pancreas, quella colpita dal tumore.
Dopo l'intervento, è stato Fedez stesso ad aggiornare i follower sulle sue condizioni di salute. Ha pubblicato un post direttamente dall'ospedale, con al suo fianco sempre lei: la sua Chiara.
Anche la moglie ha condiviso un messaggio su Instagram. Ha postato uno scatto che la ritrae assieme al marito, corredato dalla seguente didascalia: “L’immagine è stata scattata lunedì pomeriggio in ospedale, il giorno prima del suo delicato intervento chirurgico al pancreas”.

Le parole di Chiara Ferragni

approfondimento

La lettera di Vittorio Feltri a Fedez: "Fai a pugni con la sfiga"

Anche Chiara Ferragni si è aperta sui social network senza edulcorazioni né “filtri migliorativi”, in questo caso a livello metaforico si intende. Ha raccontato tutta l'angoscia, la paura e la preoccupazione che hanno attanagliato lei e il marito.
“Avevamo paura per tutto: la sua diagnosi, il suo intervento chirurgico, la sua guarigione, la nostra vita e la situazione della nostra famiglia. L’operazione di martedì è andata bene, ora si sta riprendendo e speriamo che questo sia solo un brutto ricordo che ci ha insegnato, ancora una volta, l’importanza di godersi la vita al massimo, tutti i giorni. Grazie a tutte le persone che ci hanno fatto sentire il loro amore, ci hanno aiutato e detto una preghiera per noi, ci ha dato molta forza”, ha detto Chiara Ferragni.
In un post successivo l'imprenditrice e influencer ha voluto mostrare alcuni scatti di quando lei e il marito hanno ricevuto la notizia del tumore. Ha quindi condiviso una serie di immagini private, spiegando il motivo del loro silenzio sui social network, dove di solito sono esposti a 360°, 24 ore su 24.

“Questa è stata più o meno la nostra settimana dopo la diagnosi di Fede e che ha portato al suo intervento chirurgico: ci siamo presi un po’ di tempo lontano dai social media, abbiamo trascorso più tempo possibile con i bambini, siamo andati a fare molte visite ed esami, siamo andati a passeggio, ci siamo fatti un gelato su una panchina, ha passato un po’ di tempo con i suoi amici più cari, ha registrato della musica (lo ha fatto e io l’ho ascoltato), è andato a letto con Leo nel nostro letto (di solito dorme nella sua stanza) e ha festeggiato il suo 4° compleanno. La maggior parte di questo tempo mi è sembrato confuso: era come se il tempo si fosse fermato e avevo paura come mai prima d’ora che potesse essere successo qualcosa di brutto. Grazie alla vita per aver cambiato le cose per il meglio”, queste le parole di Chiara Ferragni.

Spettacolo: Per te