Elliott Page sta lavorando ad un memoir dal titolo "Pageboy"

Spettacolo

L'attore sta scrivendo un libro sulla sua vita, che riguarderà tanto la sua carriera cinematografica quanto il suo percorso transgender

Elliott Page sta scrivendo un libro che si intitolerà Pageboy. L'attore racconterà la sua storia, la sua carriera nel mondo del cinema e il suo percorso che da donna l'ha portato a diventare uomo. 

Elliott Page, cosa sappiamo di Pageboy

approfondimento

Elliot Page mostra con orgoglio gli addominali su Instagram

Del libro non si sa molto, a parte il titolo, Pageboy. Molto probabilmente sarà pubblicato il prossimo anno e descriverà in dettaglio la vita e il privato dell'attore 34enne, nato Ellen Page. “Il libro di memorie approfondirà il rapporto di Page con il suo corpo, le sue esperienze come una delle persone trans più famose al mondo e tratterà la salute mentale, l'aggressione, l'amore, le relazioni, il sesso e il pozzo nero che può essere Hollywood" ha detto l'editore di Flatiron Books alla stampa, rivelando che Page si aprirà anche sulla sua carriera di attore, durante la quale ha ricevuto una nomination all'Oscar nel 2008 per Juno, e sulla sua esperienza nella comunità transgender.

Elliott Page, le sue parole

approfondimento

Elliot Page fiero del suo cambiamento. Il post e la foto su Instagram

Tempo fa la star canadese ha parlato di quanto sia stato importante per lui il film del 1999 Gonne al bivio, una pellicola che celebra la comunità LGBTQIA+ e che lo ha aiutato nel suo processo di transizione. "Senza le varie rappresentazioni in cui sono stato in grado di imbattermi da bambino e da adolescente, c'era molto poco, non so se ce l'avrei fatta", ha detto Page durante la cerimonia di consegna di un premio all'Outfest Festival del cinema LGBTQIA+ di Los Angeles ad agosto. L'attore si è dichiarato gay nel 2014 e transgender alla fine del 2020. "Non so se ce l'avrei fatta a superare i momenti di isolamento, solitudine, vergogna e odio per me stesso, così estremi, potenti e onnicomprensivi che a malapena riuscivo a emergerne. Penso che non parliamo abbastanza di quanto sia importante la rappresentazione e di quante vite possa salvare e quanti futuri permetta". In un'intervista a Oprah Winfrey dello scorso maggio l'attore si è commosso parlando del percorso che l’ha portato ad abbracciare la sua vera identità. “Finalmente sono a mio agio col mio corpo – ha detto parlando dell'operazione al seno - Adoro il fatto di essere trans, e adoro il fatto di essere queer. E più mi tengo vicino e abbraccio pienamente chi sono, più il mio cuore cresce. Mi dico semplicemente: eccomi qui. Posso toccare il mio torace e sentirmi a mio agio nel mio corpo” ha detto a Oprah Winfrey, commosso. “Queste sono lacrime di gioia”.

Spettacolo: Per te