Chi è Drusilla Foer, tra le 5 conduttrici di Sanremo 2022

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

Tra le conduttrici dell'edizione di quest'anno del festival c'è anche il nome dell'alter ego di Gianluca Gori. Lui è un attore fiorentino famosissimo in rete (e non solo) proprio grazie all’interpretazione di Drusilla, un personaggio molto amato sul web, con centinaia di migliaia di follower da quando è stato lanciato su YouTube

Sono giorni di grande fermento, con tante indiscrezioni ma anche parecchie notizie ufficiali targate Sanremo: dopo che Amadeus ha ufficializzato la presenza di Checco Zalone in qualità di guest star del 72esimo Festival, il direttore artistico della kermesse musicale più attesa d’Italia ha svelato i nomi delle cinque co-conduttrici che lo affiancheranno sul palco dell'Ariston.

Le voci che circolavano riguardanti la presenza dell'attrice Maria Chiara Giannetta - la quale interpreta il capitano Anna Olivieri in Don Matteo e anche Blanca, la detective non vedente - sono state confermate. Non manca all’appello nemmeno la talentuosa Lorena Cesarini, l'attrice di Suburra.

Apriranno e chiuderanno il festival due leggende viventi dello spettacolo nostrano, ossia Ornella Muti (in qualità di madrina della serata di debutto) e Sabrina Ferilli (che chiuderà la kermesse).


Ma la grande sorpresa per quanto riguarda la scuderia di co-conduttrici è Drusilla Foer.
Scopriamo insieme chi è Drusilla, anche se molti già la conoscono bene grazie all'enorme successo riscosso in rete, dopo essere stata lanciata su YouTube, in televisione (grazie a parecchie ospitate) e perfino al cinema, dove ha recitato diretta da Ferzan Ozpetek.

Il personaggio

approfondimento

Ornella Muti, Sabrina Ferilli, Drusilla Foer a Sanremo

Puntualizziamo innanzitutto sul fatto che Drusilla Foer è un personaggio, non una persona.

Si tratta dell’alter ego di Gianluca Gori, attore fiorentino dotato di una poliedricità notevole che ha creato questo suo alias femminile che spopola sul web.
Sui social network la sua Drusilla vanta centinaia di migliaia di follower.

 

Sarà la co-protagonista della serata del Festival di giovedì 3 febbraio.

La voglia di Drusilla (e del suo creatore) di salire sul palco dell’Ariston

approfondimento

X Factor 2017 - Drusilla Foer: "Stare sul palco è un privilegio"

Gianluca Gori, il padre putativo di Drusilla, prima di intraprendere la carriera da attore ha lavorato per anni come fotografo.

Tuttavia il suo sogno è sempre stato quello di calcare i palchi. 
A più riprese Gori ha raccontato che nel cassetto il suo desiderio numero uno è sempre stato quello di fare la valletta a Sanremo. Addirittura alcuni mesi fa, nell'ottobre del 2020, aveva pubblicato su Instagram un video con lo sketch di una immaginaria telefonata con il direttore di Rai 1. Uno sketch divertentissimo in cui sentiamo Drusilla Foer domandare: “Le piace l'idea di una valletta un po' agè al Festival di Sanremo?”.

La sua storia

approfondimento

Drusilla Foer, una "eleganzissima" maestra di vita

Ma chi è Drusilla Foer? Si tratta di una nobildonna dotata di uno spiccato anticonformismo.
È nata da una famiglia benestante di Firenze ma ha trascorso molti anni all'estero. Suo padre lavorava come diplomatico e quindi ha dovuto vivere a Cuba per molti anni e ha lì portato con sé la famiglia, Drusilla compresa.


Dopo la parentesi cubana, la famiglia Foer è poi partita alla volta di New York, trasferendosi in pianta stabile nella Grande Mela.

Qui Drusilla, una volta cresciuta, ha gestito un negozio di vintage e ha avuto modo di conoscere parecchie celebrità, prima tra tutte Tina Turner (che è diventata una delle sue più grandi amiche. Stiamo chiaramente sempre parlando di un personaggio immaginario, lo sottolineaiamo. Gori non è amico di Tina Turner, per essere chiari).


Questa nobildonna inventata da Gianluca Gori è diventata un tormentone del web grazie ai video diventati virali, lanciati sul canale YouTube del suo creatore.

L’arrivo in televisione

approfondimento

Drusilla Foer si ispira ad Apuleio e diventa Venere Nemica

Il grande salto, quello dal piccolissimo schermo (dello smartphone e del computer) al piccolo schermo, ossia la TV, è avvenuto nel 2012.

In quell'anno Drussila Foer ha preso parte al programma The Show Must Go Off condotto da Serena Dandini su LA7, diventando un volto noto al grande pubblico.

Dopo le partecipazioni televisive, per lei sono incominciate parecchie collaborazioni radiofoniche.

Nel 2017 ha partecipato anche a X Factor e negli ultimi anni è diventata uno dei volti più gettonati delle trasmissioni di Piero Chiambretti.
Ha partecipato a CR – La Repubblica delle donne e anche, in qualità di giudice, a Strafactor,  lo show nello show di X Factor che porta sul palco i talenti alternativi.

Anche il Maurizio Costanzo Show l’ha voluta più volte come ospite.

Drusilla Foer al cinema

Non solo il piccolo e piccolissimo schermo hanno incorniciato il volto ormai arcinoto di Drusilla Foer: anche quello grande ha avuto l’onore di accoglierla.

Dopo le partecipazioni televisive, radiofoniche e anche di moda (ha posato per importanti magazine di fashion), è stata scritturata come attrice nel film Magnifica presenza (2012) di Ferzan Ozpetek.

La vita privata

approfondimento

Sanremo 2022, ecco le 5 co-conduttrici del Festival. FOTO

In un'intervista rilasciata a Libero Quotidiano nel 2017, Drusilla Foer ha rivelato qualche indiscrezione circa la propria vita privata, dichiarando di essere stata sposata con un uomo del Texas.
“Un texano orrendo, che poi ho tradito”, ha raccontato.

In seguito si è legata in matrimonio con uno dei discendenti della nota famiglia Dufur, il belga Hervé Foer. Ma quest'ultimo è morto e l’ha lasciata vedova. Per ora non si è risposata per una terza volta, ma le vie di Drusilla sono infinite…

Il nome Drusilla

Gianluca Gori non ha scelto a caso il nome di battesimo del suo alter ego femminile.Ha dato un'affascinante spiegazione anche a quella sua stramba scelta, ecco.

Drusilla era infatti il nome con cui era stato battezzato il battello diventato per la famiglia di Drusilla qualcosa di storico. Il nome della discendente del blasone Foer è stato determinato da una nottata di amore sfrenato consumato dai suoi nonni negli Stati Uniti, su un battello chiamato Drusilla. 

“Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato”, ha raccontato Drusilla Foer durante un'intervista rilasciata a Libero Quotidiano, aggiungendo poi: “Come me, insomma”.

Spettacolo: Per te