Tragedia sul set di Rust, Alec Baldwin si difende: “Non ho mai premuto il grilletto"

Spettacolo
©Getty

Lo scorso 21 ottobre un colpo partito dalla pistola di scena dell’attore uccise la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferì il regista Joel Souza. Il tutto durante le riprese del film. Baldwin, che ha sempre collaborato con gli inquirenti, conferma che si è trattato di un incidente

In un’intervista all’emittente statunitense ABC, l’attore Alec Baldwin è tornato a parlare della morte di Halyna Hutchins, la direttrice della fotografia di Rust, il film western che l’attore stava girando e di cui è il produttore. Il fatto risale allo scorso 21 ottobre e lo riguarda da vicino per due motivi: il decesso è avvenuto nel set, durante le riprese, ed è stato causato da un colpo partito da una pistola di scena che stava maneggiando.

Le parole dell'attore

approfondimento

Alec Baldwin, dagli esordi all'incidente sul set di "Rust"

Nell’estratto dell’intervista Baldwin - che all’epoca si era fatto interrogare volontariamente - dice che non sapeva di avere in mano una vera arma. “Non doveva esserci un proiettile e non ho idea di come ci sia finito”, ha dichiato. “Qualcuno ha messo una vera pallottola in una pistola”. Baldwin è poi andato più nel dettaglio e ha aggiunto di non aver mai premuto il grilletto. “No, no, no, no. Non punterei mai una pistola contro qualcuno per poi premere il grilletto. Mai”.

 

Il senso di colpa

leggi anche

Incidente Baldwin, nel cinema lavorare nelle troupe è molto pericoloso

Baldwin ha definito la morte di Hutchins la cosa peggiore che gli sia mai successa. “Era amata e ammirata da tutti coloro che ci avevano lavorato insieme. Non mi sembra ancora vero”, ha detto. “Ripenso a quello che è successo e mi chiedo cosa avrei potuto fare”. Nell’incidente, sul quale è stata aperta un’inchiesta, era stato ferito anche il regista del film Joel Souza. Ricoverato in ospedale, era stato dimesso dopo qualche ora.  Da allora, Baldwin sostiene con convinzione che dovrebbero esserci degli agenti in ogni set dove si usano armi, indipendentemente dal fatto che siano false. Sulla questione c’è da tempo un acceso dibattito.



Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.