Superquark+, Piero Angela da Fazio, il discorso sulle coppie omosessuali

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Il divulgatore scientifico ha dichiarato in un intervento a "Che tempo che fa" che tra coppie eterosessuali e omosessuali non c’è differenza. "Spesso l’omosessualità viene vista come un rapporto fisico contronatura. In realtà le coppie omosessuali fanno esattamente lo stesso percorso (di quelle eterosessuali)". Ma nel suo programma sui rapporti di coppia pare non sia contemplata l'omosessualità, a parte nella premessa della 1° puntata, in cui spiega che si parlerà "prevalentemente della coppia uomo-donna"

Piero Angela ha dichiarato che tra coppie omosessuali e coppie eterosessuali non esiste differenza, andando contro a chi ritiene che gli atti fisici e l'amore che contraddistinguono le prime sarebbero “contronatura” e confutando chi ritiene che i rapporti omosessuali abbiano una genesi e un iter differenti da quelli etero.

 

Intervistato da Fabio Fazio a "Che tempo che fa” in occasione della messa in onda del suo programma su RaiPlay, Superquark+, dedicato alle coppie e alla vita amorosa, il celebre divulgatore scientifico,  giornalista, conduttore televisivo e saggista ha dichiarato: “Spesso viene vista l'omosessualità come un rapporto fisico contronatura, in realtà le coppie omosessuali fanno esattamente lo stesso percorso: attrazione, innamoramento, gelosia, vita di coppia, figli. Hanno sentimenti, amori, passioni esattamente come le coppie eterosessuali. Bisogna capirlo bene", ha aggiunto.

 

Piero Angela ha dichiarato a Fabio Fazio che nella prima puntata di questo suo attesissimo programma fa una premessa sulle coppie omosessuali. Benché il suo show tratti di sesso, amore e rapporti di coppia, sembra che non parlerà anche di sesso, amore e rapporti di coppia omosessuale. Però c’è una premessa nella prima puntata in cui il divulgatore chiarisce questo punto, spiegando che si focalizzeranno principalmente sull’eterosessualità ma ammettendo apertamente che l’omosessualità esiste da sempre, in natura, e non è “contronatura” come molti sosterrebbero.


Un intervento, il suo, importante. Oggi e sempre, ma in particolare oggi: il ddl Zan tornerà infatti in aula al Senato tra tre giorni, il 27 ottobre, quindi dopo la pausa estiva dei lavori del Parlamento verrà ripresa a Palazzo Madama la discussione sul disegno di legge contro l’omolesbobitransfobia, la misoginia e l’abilismo (quest'ultima è una forma di discriminazione, volontaria o involontaria, che la società e gli individui attuano nei confronti delle persone disabili), il cui relatore del testo alla Camera è Alessandro Zan.  

 

Tuttavia, nonostante la maggior parte dei commenti che si stanno susseguendo sui social network siano entusiastici per l'apertura mentale dimostrata da Piero Angela, 92 anni, non sono mancate critiche (ve ne parliamo nei prossimi paragrafi).  


Alla fine di questo articolo potete guardare il video integrale di Piero Angela che parla a colloquio con Fabio Fazio nella puntata di “Che tempo che fa” andata in onda ieri sera su Rai 3.

Le parole di Piero Angela

approfondimento

40 anni di "Quark", il programma che ha reso popolare la scienza

L'amatissimo divulgatore scientifico italiano sta promuovendo in questo periodo il ciclo di dieci lezioni del suo Superquark+, tutte dedicate ai temi dell’amore e del sesso.

 

"Faccio nella prima puntata una premessa e dico che parleremo prevalentemente della coppia uomo-donna ma sappiamo che oggi finalmente le coppie omosessuali hanno potuto trovare una liberazione da una repressione terribile che è durata lungo tutta la storia", ha affermato Piero Angela durante la sua ospitata allo show di Rai 3.


Nella stessa puntata di “Che tempo che tempo che fa” si è espresso sul tema dell'omotransfobia anche Enrico Letta. “Abbiamo il dovere di portare avanti e di far approvare il disegno di legge Zan e presto chiederò un'esplorazione con le altre forze politiche per capire se ci sono le condizioni che possano portare a una approvazione rapida del testo”, queste le parole del segretario del Pd espresse a Fabio Fazio.

 

In risposta all’intervento di Letta, Alessandro Zan, il deputato Pd autore della proposta di legge, ha ringraziato il segretario del Pd con le seguenti parole pubblicate sul suo profilo ufficiale di Twitter.

“@EnricoLetta, grazie Segretario per la fiducia e per l’impegno risoluto ad approvare il #ddlZan. Sono giorni decisivi per approvare una legge contro i crimini d’odio. Ce la metteremo tutta, è un dovere di civiltà verso il Paese. #CTCF”

Tanti commenti pro Angela (ma ci sono anche critiche al suo discorso)

approfondimento

Elodie e Fedez vs la Lega che blocca la legge Zan contro l'omofobia

Superquark+ è il nuovo programma di divulgazione scientifica di Piero Angela, realizzato da RaiPlay in collaborazione con RaiUno.

Si tratta di un progetto totalmente dedicato ai rapporti di coppia, all’amore e al sesso. Tuttavia, a parte la premessa della prima puntata in cui vengono citate le coppie omosessuali (di cui si dice che non sono contronatura e che fanno lo stesso percorso delle coppie eterosessuali), l’omosessualità pare non venga contemplata in questa serie di ben dieci puntate dedicate alla sessualità.


Piero Angela, a colloquio da remoto con Fabio Fazio, ha spiegato che nell’incipit del suo programma dichiara fin da subito “Guardate che noi parleremo prevalentemente della coppia uomo-donna. Ma sappiamo che oggi finalmente le coppie omosessuali hanno potuto trovare una liberazione da una repressione terribile che è andata lungo tutta la storia”.

Dopodiché, durante l’intervista a “Che tempo che fa” (che potete guardare e ascoltare nel video che trovate in fondo a questo articolo) lo ascoltiamo confutare la tesi di quelle persone convinte che l’omosessualità sia contronatura. 

 

Le dichiarazioni di Piero Angela sono state salutate in rete in maniera perlopiù entusiastica, con tantissimi commenti sui social network che incensano quest'uomo come uno dei più illuminati e mentalmente aperti personaggi del nostro tempo. “Piero Angela patrimonio dell'umanità”, “Piero Angela va ibernato e protetto per sempre perché non possiamo vivere in un mondo senza di lui”, per citare soltanto alcuni dei tantissimi messaggi che stanno comparendo in queste ore su Twitter, Facebook, Instagram e via dicendo.

Non mancano alcune critiche

approfondimento

Il Vaticano contro il Ddl Zan: le reazioni dei musicisti sui social

Meno frequenti ma comunque presenti sono i commenti critici. Non intendiamo i commenti di chi crede che l'omosessualità sia contronatura: stiamo parlando di commenti di chi apprezza le buone intenzioni di Piero Angela ma non ne condivide questo discorso, più che altro per le modalità adottate.

“Pur comprendendo le buone intenzioni del sempre grande Piero Angela, sinceramente questo discorso un pochino mi ha disturbato, come se le coppie omosessuali fossero uno strano fenomeno da studiare e alla fine si scoprisse che non sono molto diverse da quelle etero”, queste le parole di un utente di Twitter.

 

Inoltre c'è chi non apprezza il fatto che un programma totalmente dedicato ai rapporti di coppia, all’amore e al sesso non contempli nel 2021 anche rapporti omosessuali, eccezion fatta per la premessa della prima puntata (in cui appunto si dice che il programma si focalizzerà sui rapporti eterosessuali).

Ma perché allora non parlare di entrambe le sessualità? Non soltanto per una questione di politically correct (che ormai comunque è doverosa) ma pure (anzi: soprattutto) per una questione scientifica.

Di seguito potete guardare il video integrale di Piero Angela che parla colloquio con Fabio Fazio nella puntata di “Che tempo che fa” andata in onda ieri sera su Rai3.

Spettacolo: Per te