Elodie a Le Iene contro la violenza sulle donne: "Dayane Mello è una vittima". VIDEO

Spettacolo

"Se quell’uomo ha davvero fatto sesso con una donna che non poteva intendere e volere perché era sotto effetto di alcol deve pagare". Così la cantante, nei vesti di conduttrice della trasmissione tv di Italia 1, ha sostenuto la modella, che sarebbe stata vittima di molestie durante un reality trasmesso in Brasile

"Se quell’uomo ha davvero fatto sesso con una donna che non poteva intendere e volere perché era sotto effetto di alcol deve pagare e Dayane deve essere trattata come una vittima perché lo è". In un monologo contro la violenza sulle donne durante la trasmissione Le Iene, che ieri sera l'ha vista nei panni della conduttrice, la cantante Elodie ha sostenuto Dayane Mello, la modella che durante un reality tv brasiliano sarebbe stata vittima di molestie sessuali da Nego do Borel, un altro concorrente.

Il monologo di Elodie contro la violenza sulle donne

vedi anche

Elodie nuova conduttrice de Le Iene: ecco i suoi migliori look. FOTO

Elodie ha parlato per circa tre minuti su un piedistallo e per l'occasione ha sostituito il classico abito nero da Iena con un vestito rosso. "Molti uomini hanno paura e vogliono dominarci, controllarci, difenderci. Come se fossimo la loro proprietà. Io non voglio essere difesa, voglio essere compresa. Non voglio essere giudicata, voglio essere ascoltata perché sono orgogliosa di ciò che sono...", ha detto la cantante.

La presunta violenza subita da Dayane Mello in un reality

Il monologo di Elodie è andato in onda subito dopo un servizio sul caso delle presunte molestie a Dayane Mello. Le Iene sono volate in Brasile alla ricerca di Nego do Borel, che però ha rifiutato ogni contatto. Il programma di Italia 1 ha mostrato i video integrali della notte in cui durante il reality tv "La Fazenda", trasmesso nel Paese sudamericano, la modella sarebbe stata molestata. Le Iene hanno intervistato l'avvocatessa della showgirl che ha spiegato: "Dayane non può abbandonare il gioco, dovrebbe pagare una penale molto costosa, è come se fosse in prigione".

Spettacolo: Per te