Morta Patricia Kennealy, vedova di Jim Morrison e scrittrice di fantascienza

Spettacolo
©Getty

Scrittrice, giornalista, appassionata di musica e di mitologia celtica, Patricia Kennealy-Morrison, vedova di Jim Morrison, è scomparsa lo scorso 23 luglio

È morta all’età di 75 anni Patricia Kennealy-Morrison, giornalista e scrittrice di fantascienza e moglie di Jim Morrison, storico leader dei The Doors. La donna si è spenta il 23 luglio scorso: a dare la notizia della scomparsa il magazine specializzato in fantascienza Locus.

approfondimento

Jim Morrison moriva 50 anni fa: chi era il leader dei Doors

Patricia Kennealy conobbe Jim Morrison e i The Doors sul finire degli Anni ’60, attirando subito l’attenzione del cantante. Sebbene nell’immaginario collettivo si “minimizza” questo incontro come un qualcosa che andò a incrinare ulteriormente il rapporto con Pamela Courson, storica compagna dell’artista, in realtà si parla di un legame forte, culminato nel 1970 con il matrimonio celtico celebrato con l'handfasting (senza effettivo valore legale).

Complice anche lo storico film di Oliver Stone, Patricia Kennealy come una specie di groupie di Morrison e della band, in realtà il rapporto tra i due era molto profondo, dettato anche da interessi comuni come l’arte, la fotografia, la cultura sciamanica e via dicendo. Inoltre, in quel periodo la Kennealy era caporedattrice di una rivista specializzata in musica jazz e pop. La sua storia, peraltro, l’ha raccontata nell’autobiografia del 1992 “Strange Days - my days with and without Jim Morrison”.

Patricia Kennealy, la sua vita con e senza Jim Morrison

Patricia Kennealy nasce a Brooklyn il 4 marzo del 1946. Frequenta la St. Bonaventure University, dove si laurea in giornalismo, e la Binghamton University, con il suo corso in letteratura inglese. È stata una delle prime donne ad occuparsi di critica musicale, lavorando per tutti gli anni ’60 alla rivista Jazz & Pop, diventandone anche la caporedattrice. È in questo periodo che incontra Jim Morrison e i The Doors.

Tutti i dettagli sulla sua vita con e senza Jim sono raccontati per filo e per segno nella sua autobiografia. Una sorta di memoriale, ma anche un modo per scrollarsi di dosso il ruolo dell’eterna groupie, vicina alla band solo per convenienza e “fanatismo”. Del resto, come si può leggere nel libro, il rapporto col cantante era qualcosa di autentico e fortissimo, al punto da culminare nel matrimonio celtico dal forte valore simbolico.

Dopo la morte del frontman dei The Doors, Patricia Kennealy ha pubblicato diversi libri coi nomi Patricia Kennely e la variante “celtica” Patricia Kennealy; successivamente ha cambiato legalmente il suo nome in Patricia Kennealy-Morrison, pubblicando anche come Patricia Morrison.

Tra fantasy e fantascienza, ha scritto moltissimi libri ispirati alla mitologia celtica e anche una serie di romanzi gialli che ha pubblicato con la sua casa editrice fondata nel 2007, la Lizard Queen Press, in onore di Jim Morrison, Lizard King.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.