Britney Spears, corte Usa rigetta ancora la richiesta di liberarsi dalla tutela del padre

Spettacolo
©Ansa

Il tribunale di Los Angeles non ha accolto l'istanza della popstar che chiedeva di rimuovere il vincolo al genitore che dura da tredici anni. La settimana scorsa aveva spiegato: "Ho una spirale, ma non mi permettono di toglierla. Voglio sposarmi e avere un bambino". Intanto si spezza il fronte di coloro che l'hanno in custodia

Britney Spears si è vista respingere ancora una volta la richiesta di rimozione della tutela legale di suo padre. Questa sarebbe la decisione del tribunale di Los Angeles. La popstar trentanovenne resterà sotto la custodia del padre Jamie, che da 13 anni ha ottenuto questo ruolo dopo che una corte avrebbe riconosciuto il labile stato mentale della figlia. Britney Spears ha più volte richiesto di essere liberata accusando il padre: "Ho una spirale, ma non mi permettono di toglierla". Ma ora il padre scarica su un'altra tutrice, Jodi Montgomery, la responsabilità "delle difficoltà e delle sofferenze" a cui Britney è andata incontro.

La società Bessemer Trust sarà "co-conservator"

approfondimento

Britney Spears, dalla conservatorship del padre al Free Britney. FOTO

La richiesta di Britney Spears è stata respinta. I media americani spiegano che i documenti del tribunale avrebbero l’obiettivo di approvare la società Bessemer Trust come 'co-conservator', ovvero affiancare il padre della star nella tutela legale, ma sarebbero stati anche l'occasione per il giudice di ribadire che non intende rimuovere il padre della cantante dalla tutela.

La spaccatura tra i tutori

approfondimento

Britney Spears in tribunale dice basta alla tutela paterna

Nel frattempo però è partita una guerra interna tra i tutori della cantante. "Mi preoccupa il fatto che Montgomery non rifletta i desideri di Britney", ha detto Jamie e ha chiesto alla corte di indagare. A sua volta la tutrice ha replicato dichiarando di aver "instancabilmente" difeso le volontà della popstar e che è Jamie che ha il compito di approvare qualsiasi spesa Britney vada incontro in quanto controllore della sua fortuna finanziaria: un ruolo che gli attribuisce il peso più grande su tutte le scelte di vita della figlia.

Spears aveva detto: "Voglio sposarmi e avere un bambino"

approfondimento

Britney Spears, l’ex Federline: "Liberatela dalla tutela del padre"

Va precisato che l'ultima decisione del tribunale sulla continuità della tutela da parte del padre non è direttamente connessa alle dichiarazioni che Britney Spears ha rilasciato la settimana scorsa: "Ho una spirale, ma non mi permettono di toglierla – aveva detto la popstar puntando il dito contro suo padre - Voglio sposarmi e avere un bambino". E chiedendo di esser liberata "senza ulteriori perizie psichiatriche". Su queste parole il giudice non può esprimersi direttamente a meno che non venga presentato un appello formale per mettere fine alla tutela del padre. La cantante ha oggi 39 anni e due figli ormai teen-ager, Sean e Jayden, affidati in massima parte al loro padre Kevin Federline.

Il padre:  "Mai le ho impedito di sposarsi"

approfondimento

Paris Hilton pubblica un video sull’amicizia con Britney Spears

Il padre ha replicato alle accuse della figlia dicendo: "Mai le ho impedito di sposarsi". Lo fa sapere attraverso un legale e riferendosi al fidanzamento della figlia con l'ex ragazzo Jason Trawick. Ma intanto nel documento presentato al giudice Branda Penny un avvocato di Montgomery ha annunciato che presenterà presto alla corte un piano in cui saranno delineati "una serie di passi per porre fine alla tutela legale". I fan della popstar restano uniti nel movimento #FreeBritney in attesa che la loro star torni a essere libera da ogni tutela.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.