Emily Ratajkowski pubblica alcuni scatti del momento del parto

Spettacolo

La top model ha postato alcune immagini inedite del momento in cui ha dato alla luce Sylvester Apollo, nato l'8 marzo

Emily Ratajkowski ha condiviso con i suoi follower alcune immagini del parto. “Tra una spinta e l’altra, poi i primi momenti con Sly. Vita!” ha scritto la modella a corredo delle foto.

Emily Ratajkowski, i primi momenti con Sly

approfondimento

Emily Ratajkowski ha partorito: è nato Sylvester Apollo Bear

La modella 29enne, che l’8 marzo scorso è diventata mamma la prima volta, ha voluto condividere su Instagram alcuni momenti del parto con un collage di immagini, nelle quali ha catturato la gioia di tenere in braccio il suo neonato per la prima volta. Emily e il marito Sebastian Bear-McClard hanno dato il benvenuto al loro primogenito, Sylvester Apollo, l'8 marzo. Un giorno definito dalla neo mamma “la mattina più surreale, bella e piena d'amore della mia vita". Tra i commenti sono spuntati anche alcuni volti noti, amici della top model. Gigi Hadid ha scritto "Yess mammaaaaa”, mentre Kaia Gerber ha aggiunto: "Bella mamma, benvenuto piccolo Sly”. 

Il piccolo Sylvester Apollo Bear è arrivato a coronare la storia d'amore tra Emily e Sebastian. La modella e il produttore cinematografico, 39 anni, si sono sposati a sorpresa nel 2018, solo dopo poche settimane di frequentazione. Lo hanno fatto senza troppo clamore: in comune a New York, lei con un completo pantalone color senape di Zara da 100 dollari e un cappello nero con veletta.

Emily Ratajkowski e il sesso del piccolo

approfondimento

Emily Ratajkowski festeggia l'anniversario con foto del matrimonio

Emily e Sebastian hanno avuto un maschietto. Per la coppia, però, il sesso del bambino non è mai stato un dettaglio importante. La supermodella annunciò di essere incinta sulle pagine di Vogue America, rivista che l’ha voluta come protagonista dell’ultima copertina e di un corto intitolato “Who will you be?” (“Chi sarai?”) firmato da Lena Dunham. “Quando io e mio marito diciamo agli amici che sono incinta, dopo le congratulazioni la loro prima domanda dopo è quasi sempre: ’Sapete se sarà maschio o femmina?’. A noi piace rispondere che non sapremo il sesso fino a quando nostro figlio non avrà compiuto 18 anni e che poi ce lo farà sapere. Le persone sorridono, ma questo nasconde una verità importante: non abbiamo idea di chi – o che cosa – stia crescendo nella mia pancia” rivelò in quell'occasione. “I cambiamenti del mio corpo, chi sarà mio figlio. Di fronte a questo sono sorprendentemente indifesa. Ma invece di avere paura, provo un nuovo senso di pace. Sto già imparando da questa persona nel mio corpo. Sono piena di meraviglia. La gravidanza è qualcosa che una donna fa da sola, all’interno del suo corpo, indipendentemente dalle circostanze. Nonostante abbia un partner amorevole e molte amiche pronte alla condivisione delle esperienze delle loro gravidanze. Alla fine in questa esperienza sono sola con il mio corpo”.

Spettacolo: Per te