Oscar, Laura Dern miglior attrice non protagonista: "I miei genitori sono i miei eroi"

Spettacolo

Ha vinto grazie alla sua interpretazione nel film “Storia di un Matrimonio”. Questo Oscar è "il miglior regalo di compleanno che si possa ricevere", ha detto l'attrice, nata proprio il 10 febbraio del 1967. "Un onore essere qui", ha aggiunto

Oscar per la miglior attrice non protagonista a Laura Dern, grazie alla sua interpretazione nel film “Storia di un Matrimonio”. “Grazie a Noah per la magia che ci ha regalato”, ha detto ringraziando il regista Noah Baumbach. Poi una dedica speciale ai genitori: "Alcuni dicono che non si incontreranno mai i propri eroi, ma io dico che se sei veramente fortunato se li hai come tuoi genitori. Condivido questo premio con i miei attori eroi, le mie leggende, Dianne Ladd e Bruce Dern".  (PARASITE NELLA STORIAIL RACCONTO DELLA NOTTE DEGLI OSCAR - LE FOTO DEL RED CARPET - I MOMENTI PIÙ EMOZIONANTI  - JOAQUIN PHOENIX MIGLIOR ATTORERENEE ZELLWEGER MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA -  BRAD PITT MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA).

La dedica alla madre e al padre

La madre di Laura Dern, Diane Ladd, è un'attrice che nel corso della sua carriera ha ricevuto tre candidature per l'Oscar alla miglior attrice non protagonista per i film "Alice non abita più qui" (1974), "Cuore selvaggio" (1990) e "Rosa scompiglio e i suoi amanti" (1991). Il padre, Bruce Dern, Per la sua interpretazione nel film "Tornando a casa" (1978) è stato candidato per l'Oscar al miglior attore non protagonista, mentre per la sua interpretazione in "Nebraska" (2013) è stato candidato per l'Oscar al miglior attore (FERRAGNI E FEDEZ AI PARTY DEGLI OSCAR - CAMILA MORRONE E DICAPRIO INSIEME PER LA PRIMA VOLTA).

Il premio nel giorno del suo compleanno

"E' un onore essere qui", ha detto Laura Dern ringraziando l'Academy per il premio. L'attrice ha ringraziato regista e attori del film, distribuito da Netflix. Questo Oscar è "il miglior regalo di compleanno che si possa ricevere", ha aggiunto, nata proprio il 10 febbraio del 1967. L'attrice era alla sua terza nomination. Il premio è stato annunciato dall’attore Mahershala Ali.

Il discorso di ringraziamento integrale

Queste le parole di Laura Dern quando ha ritirato il premio: "Grazie all’Academy per questo onore. Solo essere in questa sala, con degli artisti così notevoli, incluso i miei compagni nominati, le mie sorelle e colleghe… Grazie Netflix, grazie al mio amico Ted Scott, grazie a tutti per il sostegno e l’amore, a Noah, per la sua visione, la sua magia. Grazie, Noah per le tue parole e la tua amicizia e l’arte e la vita con te e Greta. Grazie a questo cast, al maestoso Adam, Scarlett, Alan, Ray, la nostra incredibile troupe, David. Noah ha scritto un film sull’amore e sul far breccia nelle divisioni nel nome e in onore della famiglia, del focolare domestico e magari di noi tutti, in nome del nostro pianeta. E vorrei dire un grazie speciale ai frutti delle storie d’amore nella mia vita: ai miei figliastri CJ e Harris, al mio cuore e alla mia ispirazione, Ellery e Jaya. Dicono che i propri eroi non si incontrano mai, ma io ho avuto la benedizione di incontrarli nei miei genitori, condivido quindi questo con i miei eroi della recitazione, le mie leggende: Diane Ladd e Bruce Dern. Ci sapete fare. Vi voglio bene. Grazie a tutti per questo regalo. È il miglior regalo di compleanno di sempre. Vi voglio bene. Vi voglio bene, amici. Voi date senso a ogni mia giornata. Grazie".

Le nomination

La statuetta quest’anno era contesa tra Laura Dern, con “Storia di un Matrimonio”, Margot Robbie, con “Bombshell", Scarlett Johansson, con “Jojo Rabbit”, Florence Pugh, con “Piccole Donne” e Kathy Bates, con “Richard Jewell”.  (TUTTI GLI ATTORI CANDIDATI)

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.