Super Bowl 2020, i migliori spot andati in onda durante la finale Nfl

Spettacolo

Da Bryan Cranston che reinterpreta Shining a Bill Murray per Jeep, dalla sfida Bloomberg-Trump alla prima pubblicità di Facebook nel corso di una finale Nfl, passando per l'esordio dei superalcolici. Ecco i commercial trasmessi durante gli ambiti slot dell'evento

Come da tradizione, durante il Super Bowl, l’evento televisivo più seguito dell’anno negli Stati Uniti, è stata sfida anche tra gli spot in onda durante il match, in spazi pubblicitari che sono diventati una preda ambita e decisamente costosa. Ecco i migliori spot trasmessi durante la 54esima edizione del Super Bowl (BATTAGLIA A COLPI DI SPOT TRA TRUMP E BLOOMBERG - ALBO D'ORO - LE FOTO DELLO SHOW DI JLO E SHAKIRA).

Bill Murray reinterpreta il Giorno della marmotta per Jeep

Uno degli spot che ha più catturato l’attenzione è stato quello per Jeep, interpretato da Bill Murray, nella rivisitazione di uno dei suoi film più famosi, “Ricomincio da capo”, nel Giorno della marmotta (da qui il titolo in inglese "Groundhog day"). Condannato a rivivere sempre lo stesso giorno, Murray riesce a uscirne con il nuovo modello di Jeep e accompagnato da un’amica marmotta.

Google e il ricordo

Google ha puntato tutto sul romanticismo nel suo spot in cui il colosso del web pubblicizza i suoi strumenti di assistenza vocale. Google spiega come questi possano aiutare a ricordare piccole e grandi cose. Protagonista della clip è un anziano signore che non vuole dimenticare il grande amore della sua vita.

Bryan Cranston in un remake di Shining per Mountain Dew

Un altro remake è quello in cui Bryan Cranston, protagonista di Breaking Bad, veste i panni che erano stati di Jack Nicholson in Shining. Come nel film originale sfonda a colpi di ascia una porta, ma il finale della scena è diverso: Cranston offre una bevanda rinfrescante all’attrice Tracee Ellis Ross.

Walmart all'insegna della fantascienza

La catena di supermercati Walmart ha lanciato il nuovo servizio di consegna facendo riferimento ai più famosi viaggi intergalattici della storia del cinema di fantascienza.

Scorsese e Jonah Hill per Coca Cola

Il regista Martin Scorsese e l'attore Jonah Hill sono i protagonisti dello spot per Coca Cola che pubblicizza la capacità della bevanda di unire le persone. Scorsese e Hill hanno un appuntamento a una festa ma il secondo non si presenta: solo il richiamo della bevanda fa trovare a Hill la motivazione per alzarsi dal divano.

Rick and Morty per Pringles

Spot nello spot nella sceneggiatura della pubblicità di Pringles: i protagonisti della serie animata Rick and Morty sono intrappolati in un commercial delle patatine, e sono condannati a provare e mischiare sempre nuovi gusti.

La sfida tra gli spot elettorali di Bloomberg e Trump

Tra gli spot c’è stato spazio anche per la sfida politica. Il candidato alle primarie Dem Michael Bloomberg ha finanziato uno spot elettorale contro le armi, in risposta a quello di Donald Trump che, sempre nel corso del Superbowl, in 60 secondi ha raccontato i suoi successi nel riformare la giustizia penale (I VIDEO). Il protagonista è George Kemp Jr, il 20enne ucciso nel 2013 durante un litigio. La madre di Kemp, Calandrian Simpson Kemp, racconta nello spot di 60 secondi la sua storia e la sua adesione a Moms Demand Action, il gruppo che chiede di combattere contro la violenza di armi da fuoco nei confronti di bambini

Microsoft

Protagonista dello spot di Microsoft è Katie Sowers, che è entrata nella storia del football americano diventando la prima assistente coach donna e apertamente lesbica di una squadra della Nfl, i San Francisco 49ers. La pubblicità di Microsoft racconta la sua storia con lo slogan “Basta una sola persona per aprire la strada a tutti gli altri”.

Ellen DeGeneres e la vita prima di Alexa per Amazon

La popolare conduttrice Ellen DeGeneres è invece la protagonista dello spot di Amazon per Alexa. Dopo aver mostrato DeGeneres che utilizza lo strumento di assistenza vocale, nel filmato la conduttrice si chiede com’era la vita prima di Alexa. E appaiono frammenti del passato: una cameriera, un buffone di corte, uno strillone, degli amici e una segretaria con nomi come Alexine, Alessa, Al o Alicia, devono svolgere delle azioni che oggi Alexa è in grado di fare da sola, dopo aver ricevuto un comando vocale.

La prima volta di Facebook

Tra gli spot andati in onda durante il match tra i San Francisco 49ers e i Kansas City Chiefs è spuntato anche una pubblicità di Facebook. È la prima volta che il colosso dei social partecipa a un Superbowl con un suo spot. La pubblicità fa parte della campagna ‘More Together’, dedicata ai gruppi che nascono sul social, e alle community che si sviluppano attorno ad essi. Tra i protagonisti gli attori Chris Rock e Sylvester Stallone.

L’esordio dei superalcolici con Jack Daniel’s

Il 54esimo Super Bowl ha segnato anche l’esordio, tra gli spot, di Jack Daniel’s, primo marchio di superalcolici a fare pubblicità nel corso del match. Fino al 2017, infatti, la National Football League lo vietava. Nei 30 secondi a disposizione, il brand originario del Tennessee ha raccontato chi sta dietro al successo di Jack Daniel’s: da Mr. Jack, inventore del prodotto ormai 150 anni fa, ai lavoratori della distilleria di Lynchburg (Tennessee). In chiusura dello spot, un invito a bere “responsabilmente”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24