Nina Moric: "Ormai è un anno che il mio incubo è finito"

Inserire immagine
@Getty Images

Nei giorni scorsi Nina Moric si è lasciata andare a un lungo racconto tramite il suo profilo Instagram , la bella modella croata ha raccontato la battaglia affrontata negli ultimi anni.

Chiara Ferragni nostalgica in vacanza, su Instagram una foto di 3 anni fa Nina Senicar in dolce attesa, ecco il fidanzato famoso

Nina Moric è tra le celebrity più famose del Bel paese. La carriera della bellissima modella croata è sempre stata sotto l’occhio dei riflettori a partire dall’esplosione mediatica al fianco di Ricky Martin (qui potete trovare tutte le foto più belle della postar) all’interno del video “Livin’ La Vida Loca”.

Negli anni successivi Nina ha continuato il percorso sulle passerelle di tutto il mondo dedicandosi parallelamente anche ad altri progetti, uno degli ultimi è stata la mostra “La mia ultima follia”.

Nina Moric: “Carlos è tornato a vivere con me”

Se la sua vita lavorativa è sempre stata oggetto di discussione dei media, quella privata non è stata da meno. Purtroppo negli ultimi anni Nina ha dovuto affrontare una dura battaglia per il riottenimento della custodia del figlio Carlos. Pochi giorni fa la modella, classe 1976, si è lasciata andare a una lunga dichiarazione sul suo profilo Instagram in cui ha raccontato le emozioni provate in questo momento e le battaglie affrontate negli ultimi quattro anni. Il testo si apre così: “Ormai è un anno che il mio incubo è finito. Ormai è un anno che Carlos è tornato a vivere con me, la sua mamma. Potrei scrivere un libro per ogni giorno, dei lunghi 4 anni, in cui Carlos era stato affidato ai Servizi Sociali e collocato dalla nonna paterna”.

Nina Moric: “Ho combattuto per quattro anni”

Nina continua poi a raccontare: “Ancora oggi i motivi non mi sono del tutto chiari, ma per farvela breve me lo hanno allontanato dopo un litigio con mia madre, lo hanno allontanato perché avrebbero dovuto verificare la mia condizione psico fisica, credevo fosse questione di giorni, così mi sono sottoposta a esami di ogni genere, perizie psichiatriche, droga, alcol, ci hanno impiegato mesi e non ci fosse una sola cosa che non andasse. Eppure dopo questi mesi mi fu comunicato che ormai riportarmi Carlos sarebbe stato un trauma per lui. Ho combattuto per quattro anni, soprattutto perché era evidente che nemmeno Carlos stesse bene e questa assurda decisione stava facendo soffrire lui tanto quanto me”.

La modella conclude dicendo: “Ho indagato tanto per conto mio, e per quanto tutto portasse ad una storia di conoscenze, legami politici non volevo crederci, dopo un anno leggo quotidianamente la storia di Bibbiano, ho collegato tante cose e sono sicura che Bibbiano sia la punta di un iceberg, un piccolo pezzo di puzzle di una situazione diffusa in tutta Italia. Combattete sempre per i vostri figli, ci ho messo 4 anni per riaverlo e un anno per farlo tornare a sorridere. Never Give Up”.