Katy Perry colpevole di plagio per "Dark Horse", dovrà risarcire il rapper Flame

Spettacolo

Un tribunale di Los Angeles ha giudicato che il brano della pop è stato copiato da "Joyful Noise" del rapper americano

Colpevole di plagio. La pop star Katy Perry ha copiato dalla canzone 'Joyful Noise' del rapper Marcus "Flame" Gray per incidere il suo 'Dark Horse', terzo brano dal suo penultimo album Prism. A stabilirlo un tribunale di Los Angeles, che dovrà decidere l'entità dei danni che la cantante dovrà versare.

La difesa di Katy Perry

Perry è comparsa in tribunale come testimone e ha detto di non aver mai sentito prima il brano di Gray, 'Joyful Noise', sostenendo che alcuni collaboratori le avevano portato alcuni campioni di brevi passaggi strumentali per ispirarle la composizione di 'Dark Horse'. 

Il successo del brano

La causa era stata avviata dai legali di Gray nel 2014. 'Dark Horse' è tra i brani della star che hanno avuto maggior successo: Perry l'ha infatti cantato al Super Bowl del 2015 durante l'intervallo finale dell'evento sportivo. Anche 'Joyful Noise' del rapper Gray ha avuto grande successo, con oltre tre milioni di visualizzazioni su YouTube.

Il sostegno dei fan: non è stata lei

La notizia ha turbato i fan di Katy Perry, attivissima sui social (84 milioni di follower su Instagram e 107,8 milioni su Twitter) che in gran parte si sono schierati con la pop star. "La regina del pop non si merita queste accuse", "Le canzoni sono identiche, ma non e' colpa sua, il suo produttore dovrebbe essere quello che paga", scrive un utente, mentre un altro trova un colpevole diverso: "Hanno sonorita' simili, ma questa e' responsabilita' di Dr. Luke.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.