Ecco chi è Marco Caltagirone, l'uomo che ha fatto innamorare Pamela Prati

Inserire immagine
@Getty Images

La showgirl lo descriveva come un imprenditore di successo, ma una delle sue agenti la smentisce : «Non esiste!»

Caso Prati, parla l'ex agente Pamela Prati, l'ex attacca

La prima a parlare di lui era stata proprio Pamela Prati. In radio, sui giornali e soprattutto in Tv. In particolare, da Barbara D'Urso e Mara Venier, a cui aveva raccontato di essersi già unita in matrimonio a Marco Caltagirone con rito civile.

«È successo il miracolo, la mia mamma mi ha mandato l'altra metà della mia anima, l'altra metà del mio cuore» aveva spiegato commossa a Venier, specificando che invece la cerimonia religiosa si sarebbe tenuta più avanti. Con tutta probabilità, nel mese di maggio.

«Mia madre è sempre qui, è qui con noi, c'è. Mi ha dato quello che io volevo: la mia famiglia» aveva poi aggiunto la showgirl sarda, raccontado di aver ottenuto assieme all'uomo l’affido di due bambini: Rebecca, di undici anni, e Sebastian, più piccolo, descritto come «un vero principino: biondo e con gli occhi azzurri».

Marco Caltagirone: l'identikit

Da allora, i telespettatori avevano iniziato a chiedersi chi fosse Marco Caltagirone e perché non fossero state mostrate fotografie in compagnia della moglie.

Prati, nelle sue interviste, l'ha sempre dipinto come un imprenditore di successo di 53 anni, nato a Roma, ma trasferitosi negli Stati Uniti quando aveva solo vent’anni. Qui, avrebbe studiato, conseguito la laurea e avviato la propria carriera, che lo avrebbe portato a viaggiare in giro per il mondo.

Avrebbe costruito diversi oleodotti in Libia, svariati ospedali e centri commerciali in Corsica e in Cina. E poi avrebbe lavorato in Albania, dove sarebbe stato premiato come miglior imprenditore italiano. Qui, oltre a ricevere il riconoscimento, avrebbe annunciato anche l’inizio di nuovi lavori in Giappone e in Canada per lo sviluppo di innovativi quartieri residenziali.

Marco Caltagirone: i dubbi sulla sua esistenza

L'identikit dell'uomo perfetto, insomma, che, in quanto tale, per l'appunto non esiste. Il primo a instillare il dubbio è stato Dagospia, seguito a ruota da altri tabloid.

La diretta interessata, però, con il supporto delle sue due manager (Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo), ha sempre smentito, minacciando querele su querele a chiunque mettesse nuovamente in dubbio l'esistenza dell'uomo.

La vicenda ha continuato comunque a tenere banco per settimane, alternandosi tra gli studi di «Verissimo» e quelli di «Live - Non è la D'Urso», dove lo stesso Caltagirone - o, a questo punto, un attore che si spacciava per lui - è intervenuto con una telefonata in diretta confermando tra le altre cose per l'otto maggio il matrimonio con Pamela Prati.

Marco Caltagirone: la confessione della manager di Pamela Prati

Quando arriva il giorno ics, però, le nozze non si celebrano e il cerchio si fa ancora più stretto attorno alla showgirl sarda e le sue due manager.

Al punto che una di queste, Eliana Michelazzo, durante una puntata di «Live - Non è la D'Urso», confessa che Marco Caltagirone non esiste. «Ho mentito quando ho detto di averlo incontrato» ammette la donna, con la voce spesso rotta dal pianto. «Quello che ho visto una sola volta di persona, e poi altre volte in video o in foto, non è l’uomo di cui si parla. Quello che la Prati avrebbe dovuto sposare».