Jed Allan, è morto il papà di Steve in "Beverly Hills 90210"

Spettacolo
Fotogramma_Jed_Allan

L'attore statunitense, che ha recitato anche nei telefilm "Santa Barbara", "Lassie" e "Il tempo della nostra vita", è scomparso all'età di 84 anni nella sua casa di Palm Desert, in California

È morto l'attore statunitense Jed Allan, che nella sua lunga carriera ha interpretato anche il ruolo del papà di Steve (impersonato da Ian Ziering) in "Beverly Hills 90210". Dopo la scomparsa di Luke Perry, ricordato con emozione nei giorni scorsi anche da altri membri del cast del telefilm, la popolare serie televisiva degli anni '90 perde un altro dei suoi protagonisti. Allan si è spento all'età di 84 anni nella sua casa di Palm Desert, in California. A darne notizia è stato il figlio Rick Brown sulla pagina Facebook dei fan dell'attore: "È morto serenamente" circondato dalla sua famiglia ed è stato "amato  tanto da noi e da tanti altri".

Dagli esordi alle soap

Jed Allan Brown era nato il primo marzo del 1935 a New York, nel quartiere del Bronx. Il suo esordio in televisione risale al 1963. Tra gli anni '60 e 70' recita in diversi telefilm, da "La grande vallata" a "Mannix", da "Colombo" a "Il  tenente Kojak", passando da "Le strade di San Francisco" e "Marcus  Welby". Alla fine degli anni '60 interpreta il ruolo del ranger Scott Turner nella popolare serie "Lassie". Tra il 1971 e il 1985, invece, veste i panni di Don Craig nella soap "Il tempo della nostra vita".

Il successo di "Santa Barbara"

L'attore statunitense deve la sua grande popolarità anche alla soap opera "Santa Barbara", nella quale ha interpretato il capostipite della famiglia Capwell, dal 1986 fino al 1993. Allan, dagli anni '90 in poi, è comparso poi in altri prodotti del piccolo schermo come "The Bay", "Walker Texas Ranger", "Due poliziotti a Palm Beach", "Six feet Under" e "Csi: Miami".

Spettacolo: Per te