Buon compleanno Maria Grazia Cucinotta, la diva siciliana fa 50 anni

Spettacolo

Diventata celebre a 26 anni per il suo ruolo ne Il postino al fianco di Massimo Troisi, l'attrice ha avuto una carriera importante anche all'estero. Ha vestito i panni della Bond girl e ha portato il cinema italiano in Cina, dove ha anche lavorato come produttrice. FOTO

Il 27 luglio Maria Grazia Cucinotta compie 50 anni. Nata a Messina nel 1968, l'attrice e produttrice è uno dei volti più famosi del cinema italiano contemporaneo. Dal ruolo che l'ha resa celebre in Italia e nel mondo al fianco di Massimo Troisi ne “Il postino” alla sua Bond girl in “007 – Il mondo non basta” fino all'attività di produttrice in Cina: ecco le tappe più importanti della sua carriera.

Gli esordi

Diva siciliana, Maria Grazia Cucinotta si trasferisce in realtà molto giovane a Milano, subito dopo il diploma in analisi contabile. Nel capoluogo lombardo ha esperienze come modella e, dopo essere arrivata terza a Missa Italia nel 1987, inizia una carriera televisiva che la vede comparire come valletta al fianco di Renzo Arbore nel programma “Indietro tutta!” e di Zuzzurro e Gaspare ne “Il TG delle vacanze”. Ma la sua ambizione è il cinema. Dopo essere apparsa nel videoclip della canzone “Diamante” di Zucchero, nel 1990 arriva sul grande schermo esordendo nel film “Vacanze di Natale '90”.

"Il postino"

La svolta arriva però nel 1994, quando Massimo Troisi la sceglie per interpretare la sua partner nel film “Il postino”, diretto da Michael Radford. Sarà l'ultimo film dell'attore napoletano, che muore nel giugno dello stesso anno. Il ruolo della giovane, procace e riccioluta Beatrice Russo lancia la Cucinotta sul panorama del cinema italiano. Nel 1995 è ne “I laureati” di Leonardo Pieraccioni, uno degli artisti più in voga del momento. Recita poi al fianco, tra gli altri, di Raoul Bova ne “Il quarto re”, di Diego Abatantuono e Ricky Tognazzi in “Camere da letto” e di Gigi Proietti ne “L'avvocato Porta”.

Il successo internazionale

Ma la carriera di Maria Grazia Cucinotta assume ben presto una dimensione mondiale. Nel 1999 mette a segno una doppietta di grande prestigio: prima è protagonista di un episodio della celebre serie tv “I Soprano”, poi diventa una Bond girl nel film “Il mondo non basta” della saga di 007. L'anno seguente partecipa all'opera corale “Ho solo fatto a pezzi mia moglie” insieme a star del calibro di Sharon Stone e Woody Allen. Nel corso degli anni continua la sua brillante carriera tra Italia ed estero lavorando con autori sia affermati sia giovani.

Produttrice e regista

Maria Grazia Cucinotta, che tra le altre cose è anche stata madrina del Festival di Venezia nel 2009 e ha doppiato una puntata de “I Simpson” quattro anni prima, non è solo un'attrice. Nel 2005 ha iniziato un'importante carriera parallela di produttrice con il film a episodi “All the Invisibile Children” e proseguita con pellicole italiane e straniere. Una carriera che l'ha portata a più riprese in Cina. Qui ha portato nel 2015 il progetto italo-cinese “Magic Card” e con quel Paese ha stretto un legame particolare. Nel corso della sua carriera, Maria Grazia Cucinotta si è cimentata anche nei panni di regista e ha diretto infatti  due cortometraggi: “Il maestro”, presentato a Venezia nel 2011, e “Il compleanno di Alice” (2017).

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.